Las Lajas, il santuario sospeso sull'abisso
Condividi su:

Guida al Santuario di Las Lajas, Colombia

→ Tutti gli articoli della Colombia

icona-articolo

Siamo nella zona confinante tra Ecuador e Colombia dove, all’interno di un canyon e quasi apparentemente sospesa nel vuoto, troviamo la Basilica cattolica romana di Las Lajas. Sotto, a quasi 100 metri di altezza, troviamo il fiume Guitara che scorre inesorabile, regalando una sensazione davvero unica e meravigliosa.

E’ tra le chiese più belle del mondo e sicuramente la più affascinante di tutta la Colombia. La sua insolita posizione ha reso la costruzione estremamente lunga.
Oltre 33 gli anni, infatti, necessari per rendere questo progetto una realtà. I primi lavori, iniziati nel 1916, sono proseguiti fino alla prima metà del 1949 grazie a diversi contributi, tra cui quelli direttamente offerti dai fedeli.

La leggenda del Santuario di Las Lajas

Il santuario di Las Lajas

La sua nascita è legata a una leggenda. Questa racconta che proprio in una cavità del canyon una signora e sua figlia sordomuta trovarono riparo in seguito a un terribile temporale.
Qui, a seguito dell’apparizione della Vergine su un dipinto nella pietra, la figlia ritrovò la voce. Il dipinto è ancora oggi visibile, conservato nella navata centrale dell’edificio, e pare che non sia realizzato con pitture ma che appaia in modo naturale.

Leggenda a parte, il vero miracolo di cui siamo tutti protagonisti è l’incredibile equilibrio dato dal santuario. Anche le sue misure, oltre 100 metri di altezza, lo rendono tra gli edifici più suggestivi da osservare.
La struttura che oggi possiamo ammirare è frutto di una serie di lavori svolti durante il corso del tempo, in particolar modo all’inizio del Novecento. Il risultato è un’edificio in stile neogotico caratterizzato da una torre di oltre 100 metri che spicca sul cielo della Colombia.

OneMag-logo
Link-uscita icona Ecuador, i luoghi da non perdere

L’interno del Santuario

Da ammirare, nel Santuario di Las Lajas, le spettacolari guglie e rosoni mentre davvero interessanti gli interni, con dei mosaici a vetro che riflettono la luce creando dei giochi ottici sempre differenti rispetto a ogni ora del giorno.

Il santuario è dedicato alla Madonna del Rosario ed è meta di numerosi pellegrinaggi sia dalla Colombia che dall’Ecuador, distante circa 7 km. Il pellegrinaggio più importante è quello che viene svolto nel giorno del Giovedì Santo quando i fedeli lo raggiungono a piedi, anche partendo dal vicino Ecuador. I fedeli compiono questo lungo percorso anche di oltre 12 ore di cammino quasi ininterrotto.
Si trova nel comune di Ipiales, a circa 200 km da Quito, la capitale dell’Ecuador e, dal suo centro abitato, sono necessari circa una decina di km di percorso per raggiungerlo.

Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2020


 

Condividi su: