L’Anfiteatro romano, il simbolo di Nimes


L’Arena,
l’Anfiteatro romano di Nimes

Leggi tutti gli articoli di Nimes


Icona articolo onemagIl vero simbolo di Nîmes è il suo imperdibile → Anfiteatro Romano. Siamo di fronte all'anfiteatro meglio conservato al mondo, un Colosseo in miniatura che viene anche ricordato con le piccole incisioni di Romolo e Remo poste all'esterno. Realizzato per ospitare le lotte dei gladiatori, l'Arena di Nîmes rappresentava la potenza dell'Impero Romano, costruito solo nelle città più meritevoli d'attenzione. La città francese, del resto, era tra le più importanti per l'Impero fuori dai confini nazionali e tanti altri monumenti dell'epoca possono essere oggi visitati.

L'Arènes de Nîmes, costruita alla fine del I secolo a.C., è una ellisse di 133 metri di lunghezza con 101 metri di lunghezza, dando modo a oltre 24.000 spettatori in contemporanea di assistere agli spettacoli. L'intento della struttura era ovviamente quella di ospitare i combattimenti dei gladiatori e altri giochi imperiali, tutti allo scopo di far divertire la popolazione. Nel tempo però, grazie al suo ottimo stato di conservazione, l'Arena di Nîmes è stata utilizzata per altri scopi. Nel periodo medievale, alla caduta dell'Impero, divenne il rifugio degli abitanti con tanto di abitazioni.

Nella seconda metà del XIX secolo, dopo che qualsiasi altro uso venne di fatto impedito, venne sgomberata e riconvertita ad arena teatrale. Qui si sono svolte spettacoli che richiamano le corride spagnoli e le corse dei tori, quest'ultima tipico spettacolo della zona delle Camargue. Al suo interno si potrà toccare dal vivo i gradoni che un tempo ospitavano gli abitanti pronti a sostenere un gladiatore, oggi sono gli stessi in cui gli spettatori si siedono per i tanti eventi qua organizzati.

 

Informazioni utili

L'Arena di Nîmes è aperta ogni giorno dell'anno tranne in occasioni di spettacoli, il cui accesso è subordinato all'acquisto del biglietto dell'evento.

Da novembre a febbraio la struttura è visitabile dalle 9.30 alle 17, marzo e ottobre dalle 9 alle 18 mentre nel resto del tempo la chiusura è posticipata alle 18.30, tranne in giugno la cui chiusura è posticipata alle 19. Nei mesi di luglio e agosto gli orari sono dalle 9 alle 20.

Il costo del biglietto di accesso, compreso di audioguida, è di 10 €, con diverse agevolazioni per giovani, studenti e altre categorie di visitatori.

Appena usciti non perdetevi il Museo delle Romanità, edificio moderno che propone una fusione tra il mondo antico e quella moderna, progettato da Sir Norman Foster.

 

 

Continua a scoprire Nîmes