Condividi su:

Lago Nakuru | Il Parco Nazionale più biodiverso del Kenya

Leggi tutti gli articoli del Kenya
Mappa del Lago Nakuru, Kenya
Mappa del Lago Nakuru, Kenya

Icona articolo onemagGiusto a due passi dall’omonima città di Nakuru si trova il vasto Lago Nakuru, uno dei più famosi bacini d’acqua del Kenya. Distante circa 150 chilometri, in linea d’aria, dalla cosmopolita capitale ⇒ Nairobi, il Lago Nakuru è popolarmente noto per essere un’eccellente destinazione per i safari e per ammirare la ricca fauna africana. Il bacino d’acqua pullula di folti stormi di fenicotteri, attratti dalla ricca quantità di alghe, che sia in acqua, che in cielo, offrono una vista che da sola merita l’intero viaggio. In generale, questo lago vanta una tale abbondanza di flora e fauna che è assolutamente imperdibile.

OneMag-logo
Link-uscita icona Safari in Africa, ecco cosa sapere

Raggiungere il Lago Nakuru

Lago Nakuru, panorama aereo sui fenicotteri in acqua
Lago Nakuru, panorama aereo sui fenicotteri in acqua

I maggiori resort e hotel del Kenya sud-occidentale organizzano tour guidati per il Lago Nakuru, rendendo agevole la propria visita. In alternativa, noleggiando un’autovettura, da Nairobi si può seguire l’A104, la Nairobi-Malaba Road, una delle principali arterie autostradali del Kenya, che attraversa direttamente la città di Nakuru.

Una volta giunti in città il viaggio è praticamente concluso: basterà recarsi nell’estremità sud del centro abitativo per ritrovarsi a ridosso del Lago Nakuru. Fortunatamente, questa dorsale del Kenya, quella appartenente alla Provincia della Rift Valley, è la più ricca e sviluppata del paese. Pertanto sia il viaggio in strada, che la propria permanenza, sarà confortevole e dotato di tutti servizi essenziali.

OneMag-logo
Link-uscita icona Safari in Kenya: Parco Nazionale di Amboseli

Lago Nakuru: flora e fauna del Parco Nazionale

Lago Nakuru - visuale dall'alto sul Lago Nakuru
Visuale dall’alto sul Lago Nakuru | Da notare la ricca vegetazione e la grande estensione del bacino d’acqua

Paradiso per i birdwatchers, le specie di fauna sono molto variegate: rinoceronti bianchi meridionali e neri orientali, zebre, giraffe, babbuini, facoceri e diversi grandi predatori, come i leoni masai, ghepardi e leopardi. Insomma, un unico viaggio per avere l’opportunità di ammirare le principali specie di animali africani, interessante no? Ma il Lake Nakuru è molto altro ancora.

Ubicato a circa 1750 metri sul livello del mare, il Lago Nakuru è interamente contornato da dorsali montuose, a sud e a ovest, rendendo il panorama ancor più spettacolare. L’altitudine rende questa particolare fetta di territorio particolarmente fertile, ricca di flora e bacini d’acqua minori che punteggiano il contorno del Lago Nakuru.

Tale composizione morfologica rende questo sito praticamente perfetto per i milioni di esemplari di fenicotteri, che dato il vivace colore della loro livrea donano a questo paesaggio una tinteggiata di rosa pastello introvabile altrove. È una tappa obbligatoria per tutti i birdwatchers più appassionati, da visitare assolutamente almeno una volta nella propria vita.

Il bacino d’acqua del Lago Nakuru, inoltre, si compone per una superficie piuttosto bassa. Motivo per cui, nei momenti più colmi di fenicotteri, l’acqua risulta a tratti quasi impossibile da intravedere, dato che questi uccelli maestosi ricoprono completamente la superficie del lago. Per i birdwatchers, dicevamo, questa è una tappa imperdibile, anche per avvistare i numerosi esemplari di aironi, aquile, pellicani, cormorani e Martin Pescatore.

Questo è inoltre un sito protetto. Infatti, il Parco Nazionale del Lago Nakuru tutela l’intera superficie del lago e parte del suo contorno, ricoprendo oltre 188 chilometri quadrati di un prezioso e ricco ecosistema tipico della savana. Complessivamente, il Lago Nakuru è l’habitat naturale per circa 400 specie di fauna differenti. Ciò rende il parco uno dei più biodiversi dell’intero continente africano.
Pronti a partire?


 

Condividi su: