Lago di Ledro, Trentino | Uno dei più bei laghi del Trentino

Lago di Ledro, Trentino | Il lago Patrimonio UNESCO nel Trentino


Condividi su:

Lago di Ledro, Trentino | Il pittoresco lago alle porte del Garda trentino

Leggi tutti gli articoli del Trentino

Mappa del Lago di Ledro, Trentino

Icona articolo onemagSituato nell’estremo sud del Trentino Alto Adige, non molto distante dalla punta del Lago di Garda, il Lago di Ledro è un rinomato specchio d’acqua riconosciuto per essere uno dei più limpidi della regione e di tutta Italia. Il lago sorge nella cosiddetta area della Valle di Ledro, con borghi e monti che fanno da contorno, invitando a vivere escursioni e attività di vario genere, sia a piedi, che in mountain bike. La ricca offerta escursionistica è poi affiancata da un’altrettanto notevole rilevanza storico-archeologica. Il Lago di Ledro, infatti, è stato protagonista di un ritrovamento di circa 10 mila palafitte (nel 1929) risalenti all’Età del Bronzo, presso il paese di Molina. Oggi esposte al Museo delle Palafitte, questi cimeli archeologici diedero la spinta al territorio per diventare una meta turistica ambita.

OneMag-logo
Link-uscita icona Lago di Molveno, Trentino | Cosa vedere al Lago di Molveno

Cosa vedere al Lago di Ledro

Cosa vedere al Lago di Ledro
Cosa vedere al Lago di Ledro

Il lago è interamente inserito all’interno dei confini comunali del comune sparso di Ledro, che è diviso in quattordici piccoli borghi che punteggiano l’area, sia direttamente affacciati sul lago che nell’immediato entroterra.

Rispettivamente, i quattordici borghi di Ledro sono: Pieve di Ledro (sede del municipio), Bezzecca, Concei, Molina di Ledro, Tiarno di Sopra, Tiarno di Sotto, Lenzumo, Mezzolago, Pré di Ledro, Biacesa, Barcesino, Enguiso, Legos e Locca. Oltre allo stesso Lago di Ledro, il comune vanta altre importanti attrazioni naturalistiche o a stretto contatto con la natura, come il Lago d’Ampila, la Strada panoramica del Ponale, la ciclo pedonale che giunge a Riva del Garda, la cascata Gorg d’Abiss, la Val Concei e una fitta rete di percorsi escursionistici da vivere sia a piedi che in mountain bike.

Il Lago di Ledro è situato a circa 650 metri d’altitudine, in una porzione di territorio incontaminato che congiunge la Valle del Chiese con il Lago di Garda. Il piccolo bacino d’acqua deve la sua nascita a un grande sbarramento morenico risalente alla quarta era glaciale. Ad alimentare il piccolo lago sono perlopiù sorgenti subacquee, le stesse che contribuirono a dare stabilità al lago e al terreno per la costruzione delle palafitte rinvenute sulla riva orientale. La scoperta di queste palafitte, che ricordiamo essere stata nel 1929, è data da un’opera di abbassamento delle acque per la costruzione della Centrale idroelettrica di Riva del Garda, che incanalò le acque del Lago di Ledro in un tunnel scavato giusto di fianco la montagna.

OneMag-logo
Link-uscita icona Lago di Levico, Trentino | L’incantevole lago di Levico Terme

Ledro: Patrimonio UNESCO dal 2011

Museo delle Palafitte di Molina di Ledro, Trentino
Museo delle Palafitte di Molina di Ledro, Trentino

Ledro, piccola nota davvero interessante, è inserito all’interno di uno dei più importanti Patrimoni UNESCO del Trentino Alto Adige. Infatti, i siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino furono iscritti alla lista dei Patrimoni mondiali dell’UNESCO nel giugno del 2011, comprendendo sei paesi differenti: Svizzera, Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia. Oltre a Ledro, sono ben 110 i villaggi insigniti in questo patrimonio UNESCO, per un totale complessivo di 1000 siti noti e databili tra il 5000 e il 500 a.C. Il Trentino Alto Adige, nel dettaglio, vanta il Sito palafitticolo di Ledro e il Sito palafitticolo di Fiavé, non molto distante dalle Terme di Comano. Il Museo delle Palafitte di Ledro è gestito direttamente dal MUSE di Trento.

Il Lago di Ledro presenta una forma leggermente irregolare per un perimetro di circa 10 chilometri, percorribile a piedi, permettendo ai visitatori di scoprire le bellezze di questo territorio. Il tracciato sterrato sul lungolago è divenuto nel giro di pochi anni una delle mete più amate della zona per le attività sportive, in particolare running, hiking e biking. In alternativa, recandosi dentro le acque del Lago di Ledro è comune praticare pesca sportiva, vela, windsurf, canoa e, in certi casi, anche nuoto. Il bacino d’acqua è ampiamente utilizzato per far seguire corsi di canottaggio, mentre la pesca è favorita dalla grande quantità di trote, persico e lucci.

OneMag-logo
Link-uscita icona Lago di Braies | Dove si trova e come arrivare al Lago di Braies

Le spiagge del Lago di Ledro

Le spiagge del Lago di LedroLungo la ricca area costiera del Lago di Ledro, chi è alla ricerca di attimi di relax, magari in compagnia del proprio partner o famiglia, può scegliere di sostare in una delle quattro spiagge qua presenti. Queste spiagge sono ben servite, si trovano bar e ristoranti, ma anche parchi giochi, beach volley, minigolf e aree picnic. Piccola nota interessante: il Lago di Ledro è considerato animal friendly, tanto che vi è perfino una quinta spiaggia dedicata interamente ai cani, ben servita e ombreggiata.


 

Condividi su: