Lago di Laceno, una pista sciistica di fronte al mare

Lago di Laceno, una pista sciistica di fronte al mare


Condividi su:

Conosciamo il Lago di Laceno

 

 

icona-articoloLaceno, piccolo capolavoro in provincia di Avellino, capace di deliziare il turista grazie al suo fantastico lago ai piedi degli Appennini.
Perla della Campania ancora non troppo inflazionata, Laceno può vantare stazioni sciistiche bellissime che tra l’altro regalano al turista l’inestimabile esperienza di vita di sciare ammirando lo spendido golfo di Salerno.

D’altronde, non a caso, Laceno ha meritato nel corso degli anni il soprannome di Cortina del Sud; un luogo incantato, anche grazie alle sue bellezze naturali.
Faggi, castagni, querce e anche una componente faunistica che attira ogni anno un numero sempre maggiore di amanti del bird watching.
Qui, infatti, è possibile ammirare l’usignolo, il codirosso, la cinciallegra, la poiana, lo sparviero e persino l’aquila reale.

Il lago di Laceno

Mappa Lago di LacenoLaceno si trova a 1050 metri di altitudine sotto il Monte Cervialto, nelle vicinanze di Montella, nel comune di Bagnoli Irpino.
L’intero nucleo abitato si sviluppa attorno al lago Laceno, la cui fonte principale è il torrente Tronola.
Laceno oggi conta circa 3500 abitanti ed è a breve distanza dalla provincia di Salerno e a circa 40 km dal suo capoluogo di provincia, Avellino.
Per raggiungere il lago percorrete i 6 km di strada asfaltata e in pendenza che parte dal centro di Bagnoli Irpino.

Turismo sportivo nel Lago di Laceno

Cosa vedere al Lago di Laceno

Oltre al turismo sciistico una grande molla per Lago Laceno è il turismo ecologico, che ovviamente raggiunge il suo apice in estate.
Bellissimi i percorsi di trekking che regalano ai visitatori lunghissimi sentieri escursionistici tra i boschi incontaminati e rigogliosi.

Qui potrete ammirare anche le misteriose Grotte di Caliendo, di recente scoperta, che raccontano un micromondo ancora inesplorato.
Il lago, inoltre, offre la possibilità di praticare pesca sportiva e rappresenta anche un noto ritrovo per gli amanti della motocicletta che vengono ad ammirare i tanti rifugi che caratterizzano la zona: su tutti il vecchio ostello sul lago, un’antica locanda che può vantare quasi mille anni di storia.
Inoltre, merita una visita anche l’antica Cappella di Santa Nesta, costruita nel 1126 da San Guglielmo da Vercelli.

OneMag-logo
Vuoi visitare Napoli in un giorno? Ecco le 10 cose da vedere assolutamente

La gastronomia del Lago di Laceno

Laceno è famosa in tutta Europa anche per la sua enorme tradizione enogastronomica che raggiunge il suo apice con la Mostra del Tartufo Nero e la Sagra della Castagna, manifestazioni che toccano anche i 150.000 visitatori.

Per gli amanti del genere snoccioliamo alcuni record: durante tali eventi culinari è stato creato il dolce a base di castagna più grande del mondo, lungo circa 21 metri; e nel 2010 Laceno ha vinto il record per il tartufo più grande: 450 grammi di pura bontà.

Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2020


 

Condividi su: