Panorama aereo sul Lago di Cingoli nelle Marche
Panorama aereo sul Lago di Cingoli nelle Marche

Lago di Cingoli, Marche | Il lago marchigiano dalle acque turchesi


Condividi su:

Lago di Cingoli, Marche

Leggi tutti gli articoli delle Marche
Mappa di Cingoli, Marche
Mappa di Cingoli, Marche

Icona articolo onemagImmerso tra le alture marchigiane, il Lago di Cingoli prende il nome dall’omonimo vicino borgo, appartenente al circuito de I Borghi più Belli d’Italia. Il balcone delle Marche, come soprannominato Cingoli, è uno dei borghi più importanti di tutto il nostro paese per il turismo, custode di luoghi antichi e meraviglie dell’arte inestimabili. Uscendo dal centro storico, in direzione ovest, ci si imbatte in questo spettacolare bacino d’acqua artificiale. Il Lago di Cingoli, o Lago di Castreccioni, è il più grande bacino artificiale delle Marche e di tutta l’Italia centrale.

Le origini di questo grande lago risalgono al 1987, anno di costruzione dell’imponente diga sul Fiume Musone, da cui fu ottenuta l’acqua necessaria per realizzare questo incredibile specchio d’acqua. Dalla nascita del lago, il territorio che lo circonda si è visto a sua volta rinascere. Infatti, si creò un ecosistema molto variegato, composto da una flora e fauna molto ricca, che popolano questa idilliaca porzione di territorio marchigiano sia dentro, che fuori, le acque del Lago di Cingoli.

 

Panorama sul caratteristico paesaggio del Lago di Cingoli, nelle Marche
Panorama sul caratteristico paesaggio del Lago di Cingoli, nelle Marche

Il Lago di Cingoli è considerato un luogo di riferimento sul territorio nazionale per rilassarsi e per dedicarsi completamente al proprio benessere. Nessun inquinamento acustico né ambientale, solo la natura incontaminata che troneggia sulle dolci alture del marchigiano. Questo bacino d’acqua è una meta escursionistica ben nota, adatta per seguire emozionanti percorsi di trekking. Ciò che poi si può percorrere a piedi, molto spesso – grazie alla morfologia favorevole – è adatto anche per il ciclismo sportivo, con le mountain-bike, e a cavallo.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cingoli, il pittoresco borgo delle Marche

 

Recandosi sul lago stesso, invece, si può scegliere di godersi un fresco bagno in una delle tante spiaggette che punteggiano le costa. L’acqua del Lago di Cingoli è infatti pulita e adatta alla balneazione. Anche semplicemente sdraiarsi in riva al lago per godersi le brezze tipiche delle aree collinose è qualcosa di incredibilmente emozionante.

Ma se si ricerca delle esperienze che portino ancor di più a contatto con il bacino d’acqua stesso, uno dei modi migliori per scoprire il Lago di Cingoli è noleggiando un pedalò o canoe. In particolare, dalle acque del lago si riescono a godere panorami mozzafiato sul Monte San Vicino e sui Monti di Cingoli. La riva del lago presenta, in numerosi tratti, punti ristoro, bar, agriturismi e zone con ombrelloni.

Recandosi nella vallata della diga, adiacente alla famosa Oasi Provinciale di Protezione Faunistica, merita inserire nel proprio itinerario una tappa al Parco Avventura, adatto a grandi e piccoli che ricercano divertimento puro ed attività adrenaliniche. Il Parco Avventura si compone per numerose attrazioni create per sfidare alcune delle più grandi paure comuni: quella del vuoto. Infatti, qua si possono percorrere – in completa sicurezza ponti tibetani e tirolesi mozzafiato, come anche percorsi sospesi sugli alberi e sul corso del Fiume Musone.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Macerata, la destinazione da rivalutare

 

Nei dintorni del Lago di Cingoli sono assolutamente imperdibili le Cascatelle di Cingoli, oasi di quiete e natura in località Pozzo di Cingoli. In questo particolare tratto, il corso del Fiume Musone incontra alcuni salti che generano tante piccole, ma fragorose, cascatelle nel cuore del bosco. Prima di lasciare la zona, assicuratevi di fare tappa allo stesso borgo di Cingoli, pittoresco comune situato a 631 metri di altitudine, alla sommità del Monte Circe. Cingoli è uno dei più caratteristici borghi medievali di tutta Italia, composto da un’antica cinta muraria quasi perfettamente conservata e da numerosi monumenti che testimoniano il ricco passato cittadino. Imperdibile è la tappa presso le rovine del Castello medievale, da cui si può godere di uno straordinario panorama sul lago


 

Condividi su: