Laghi Alimini, Lecce | Vacanza nella natura del Salento


Cosa fare ai Laghi Alimini, Otranto
Condividi su:

Cosa fare ai Laghi Alimini
Spiagge ed escursioni nell’area verde di Otranto

Leggi tutti gli articoli della provincia di Lecce

Icona articolo onemagA una manciata di km da Otranto troviamo l'area naturalistica di Alimini, due laghetti noti anche con il nome di Laghi di Limini. Particolarmente frequentata grazie alla sua costa bassa e sabbiosa, la vicinanza con il mare regala tonalità turchesi e trasparenti, con un esteso arenile di sabbia bianca, finissima. I due ampi specchi lacustri di Alimini si trovano giusto alle spalle di questo luogo praticamente incontaminato, una macchia mediterranea composta da pinete.

L'oasi verde è alle spalle anche della ben nota Baia dei Turchi. Siamo in uno dei paesaggi più suggestivi per coloro che ricercano un vacanza nella natura in Salento, riservandosi di spostarsi di poco e raggiungere i mare. I due laghetti sono posti in parallelo a breve distanza fra loro e sono una perfetta occasione di svago sportivo ed escursionistico, una meta apprezzata dalle famiglie, anche con bimbi piccoli al seguito.

 

Cosa vedere e fare nel Salento, una delle perle italiane
Il Salento, cosa vedere e fare nella parte più meridionale della Puglia, partendo da Lecce e terminando ad Otranto, passando tra Gallipoli e Santa Maria...

Cosa vedere ad Alimini

Cosa fare ai Laghi Alimini, veduta sulla rivaLa spiaggia di Alimini, sviluppata a semicerchio per circa 3 km, è l'attrattiva principali della riserva di Alimini. La spiaggia è racchiusa tra quella a nord di Frassanito e, a sud, dalla Baia dei Turchi. Si tratta di un litorale perfetto per i più piccoli, grazia all'acqua che scende gradualmente e all'acqua turchese incredibilmente trasparente.

La fitta macchia mediterranea fornisce invece frescura e ombra, rivelandosi anche perfetta per concedersi una passeggiata pomeridiana. I due laghetti di Alimini, collegati dallo stretto Canale Lu Siruttu, si presentano particolarmente suggestivi alle ore del tramonto, orario in cui i rossastri raggi del sole colorano gli specchi d'acqua. Sono queste i momenti preferiti dai tanti escursionisti, complici anche temperature più lievi e sopportabili.

 

Il Grande e il Piccolo Alimini

I due laghi sono rispettivamente noti come Grande Alimini e Piccolo Alimini.

Il primo gode di una diretta comunicazione con il vicino mare, motivo per cui le sue acque si presentano salate e popolate da pesci di mare. Il Piccolo Alimini, invece, si compone di sorgenti sotterranee di acqua dolce. Nel complesso, i due simili ma molto differenti laghetti, formano un'interessante ecosistema completo caratterizzato da una fauna ittica differente.

Qui è inoltre possibile riscontrare un numero importante sia di specie animali che di uccelli, motivo per cui è scelta anche da coloro che praticano birdwatching. Gli amanti delle escursioni potranno anche scegliere il sentiero in direzione nord, verso Sant'Andrea, con spettacolari e curiose formazioni rocciose che cadono a picco sul mare.

 

Torre Fiumicelli

Tra le località d'interesse dei Laghi Alimini citiamo la cosiddetta Torre Fiumicelli. Si tratta dei resti i un'antica torre d'avvistamento eretta in epoca aragonese, nel XVI secolo, per individuare le possibili incursioni saracene, ai tempi molto minacciose e frequenti.

La Baia dei Turchi, posta giusto a due passi, è una delle più famose spiagge libere d'Italia: uno spettacolare lembo di territorio sabbioso incontaminato, che prende il nome dalla spedizione turca che, nel 1480, sbarcò qua dopo aver assediato la vicina Otranto, con saccheggi e violenze indicibili.

 

Le migliori spiagge di Otranto
Le migliori spiagge di Otranto, le più belle località dove poter fare un bagno di sole in questo angolo della Puglia. Tra le più belle...

Come raggiungere Alimini

Raggiungere la località di Alimini è relativamente semplice. Provenendo da Lecce si dovrà percorrere la SS16 imboccando l'uscita di Soleto. Da qui si potrà proseguire mediante la SP48, in direzione di Martano da cui si proseguirà con la SP366 in direzione nord, raggiungendo in pochi minuti la destinazione.

Quando visitare Alimini

Il periodo più indicato per visitare l'oasi naturalistica corrisponde all'estate, proprio come per tutto il Salento. L'estate si caratterizza per temperature abbastanza piacevoli, che si assestano attorno ai 30°C di media, con precipitazioni rare e molto scarse, fatta eccezione per qualche temporale estivo, che giunge improvvisamente quanto raramente.
Prestate attenzione al vento, costantemente presente, che in estate regala frescura ma che in altri periodi potrà abbassare anche di molto la temperatura percepita.

Terminata la stagione calda, i laghi Alimini si trasformano in un'eccellente meta escursionistica e naturalistica, dove poter immergersi nel paesaggio incontaminato e godere della ricchissima biodiversità.

 

Continua a scoprire la provincia di Lecce:

Ultimo aggiornamento 30 giugno 2022


 

Condividi su: