0
Condividi su:

Viaggio per immagini: l’Africa

Tutti gli articoli dell’Africa

icona-articoloMolto più di un semplice continente: l’Africa è un territorio che unisce tradizioni e culture ormai perse nel resto del pianeta. Dai tradizionali mercati sino alle ampie savane tra le più biodiverse del nostro mondo.

Oggi vi mostreremo alcune delle immagini più simboliche che caratterizzano il continente africano, da nord a sud, benvenuti nel nostro nuovo viaggio per immagini: l’Africa.

La fauna dell’Africa

Viaggi per immagini in Africa, la fauna

La fauna dell’Africa è tra le più varie in assoluto, numerose le specie che qua hanno il loro habitat naturale, da quelle più rare a quelle in pericolo di estinzione.
Quasi ogni anno gli esploratori riescono a individuare specie nuove, mai prima censite, andando quindi a popolare un vero e proprio database sempre in perenne aumento.
Sono le condizioni climatiche, estremamente diverse fra loro, a permettere di individuare nuovi rettili e anfibi, una concentrazione unica di biodiversità che non ha eguali al mondo.

Tra i tanti animali che vivono in Africa possiamo citare i babbuini, le scimmie più grandi al mondo presenti anche in Arabia; i Did-Dik, delle antilopi di dimensioni ridotte il cui nome deriva dal verso praticato; il Marabà africano, un uccello la cui somiglianza alle cicogne è a volte quasi strabiliante; il Pinguino africano, presente nella Namibia il cui verso assomiglia molto a quello di un asino, ragione per cui viene spesso denominato anche in questo modo.

I safari

Viaggi per immagini in Africa, safari
Safari in Africa

L’Africa è il territorio perfetto per un safari, un viaggio estremamente diverso dagli altri, una esperienza unica da provare almeno una volta. Gli splendidi paesaggi africani sono la cornice ideale per affrontare questo tipo di avventura che, per la difficoltà, è meglio condividerla con l’aiuto di tour operator specializzati.
Del resto un safari è un viaggio tra la fauna dell’Africa ma anche tra la cultura di un paese spesso estremamente diverso dai nostri standard.

Tra le tante mete in cui avventurarsi in safari ricordiamo il Botswana, territorio Patrimonio UNESCO dal 2014 in cui avventurarsi tra il deserto del Kalahari o il fiume Okavango, entrambi ricche di oasi naturali dove ammirare leoni e leopardi, tra gli altri.
Anche la Tanzania è una delle patrie dei safari, perfetta per ammirare la fauna più maestosa, quella composta da bufali, rinoceronti, elefanti, leopardi e leoni. Impensabile non visitare il Parco Nazionale del Serengeti, dove poter avvistare zebre, leoni e rinoceronti.
Il Sudafrica è la zona con la maggior concentrazione di tour operators che spesso vi condurranno nel Parco Nazionale del Kruger, ben 63.000 ettari ricchi di fauna, tra cui i grandi animali già citati in Tanzania e dove poter ammirare anche le splendide giraffe, specie nel Parco Nazionale di Pilansberg, proprio la patria di questi mammiferi.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Safari in Africa, ecco cosa sapere prima di partire

Le città

Viaggi per immagini in Africa, le città
Le città dell’Africa

L’Africa è naturalmente anche un continente ricco di città splendide, alcune di importanza internazionale.

Come non citare per esempio Il Cairo, la capitale dell’Egitto la cui sola storia merita indubbiamente un viaggio. Anche la capitale del Senegal, Dakar, è sicuramente una meta da tenere in considerazione, grazie anche alle sue meravigliose spiagge dove praticare surf.
Una città meno nota è invece Windhoek, la capitale delle Namibia, città dall’impronta tedesca ben visibile dalla sua architettura. Altra capitale, quella del Mozambico, Maputo è una città che coniuga il relax delle spiagge a una movida vivace e a tanti luoghi deputati al divertimento.
In Marocco come non citare Marrakech, una delle città protagoniste di tutto il continente, dove passeggiare tra enormi souk ricchi di prodotti anche introvabili altrove.
Capo Verde, infine, è l’isola in pieno Atlantico dove poter trovare la giusta dimensione di pausa, meta ideale per coloro che amano rilassarsi e staccare dal tipico caos cittadino europeo.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Viaggio nella capitale dell’Angola, benvenuti in Luanda

I tramonti

Viaggi per immagini in Africa,

Una delle magie del territorio africano è dato proprio dall’alba e dal tramonto. Non basta sicuramente una foto per descrivere l’emozione che si prova ad ammirare la luce della savana che di colpo, quasi incredibilmente, si affievolisce per lasciare il posto al buio più nero, quello assoluto, difficilmente vedibile in luoghi abitati.

Per cercare di descrivere questa emozione ci ha pensato Paul Goldstein, il noto fotografo britannico di avventura che ha voluto ritrarre vari scatti nel Parco del Masai Mara, in Kenya, proprio per descrivere questa emozione facilmente comprensibile.
Il tramonto è quel momento dove tutto, quasi improvvisamente, si colora di rosso e giallo intenso e gli animali cercano rifugio prima che tutto nei dintorni scompaia inesorabilmente.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Orano, la seconda città dell’Algeria

I pinguini

Viaggi per immagini in Africa, pinguini
In pinguini del Sudafrica

Presenti in Sudafrica, i pinguini africani vivono in particolar modo in colonie al largo della costa, anche se qualche colonia è presente anche sulla terraferma.
Dolcissimi come aspetto, noti anche come Pinguini Somaro (o Asino o altri appellativi simili) a causa del loro canto, piuttosto simile a quello dell’animale in questione, i pinguini africani sono tra gli animali in assoluto più fotografati in questa porzione di Africa.

Il tutto li rende tutto sommato soggetti a rischio, dovendo anche sopperire ai pericoli naturali che la loro specie deve affrontare.
Animali che amano in particolar modo il freddo, alcuni di loro vivono in territori protetti cosi da poterli avvicinare e fotografare senza alcun pericolo.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Il territorio incontaminato dell’Angola, guida al Parco Nazionale di Kissama

Le strutture

Viaggi per immagini in Africa, le strutture
Architettura dell’Africa

Difficilmente quando si parla di Africa si pensa a una architettura particolarmente elaborata. Del resto gli edifici qua vengono realizzati soprattutto utilizzando materiali come legno e fango e già più raramente la pietra. E’ tuttavia una architettura ricca di forme, che spesso rispecchia la storia dei suoi abitanti e come si sono nel tempo adattati alle varie situazioni climatiche.
Ecco quindi che potremmo trovarci di fronte a edifici realizzati con delle semplici frasche oppure anche a palazzi realizzati con l’utilizzo di canne o ancora a moschee preparate con fango e muratura.

Qualunque sia la tipologia di costruzione, generalmente il popolo africano ama decorare le proprie abitazioni, specialmente con pitture murali che ricordano motivi geometrici.
Questo anche più recentemente, quando ai materiali leggeri si è scelto di sovrapporre i mattoni, anche se questi erano disponibili fin dal III millennio a.C.

OneMag-logo
Link-uscita icona Guida al Museo Nazionale del Bardo di Tunisi

Le strade

Viaggi per immagini in Africa,

L’Africa gode di una rete stradale molto più sviluppata di quanto in realtà si possa immaginare. Esiste, infatti, la cosiddetta Trans-African Highway, un sistema di nove, estesissime, autostrade che collegano da nord a sud, da est a ovest, l’intero continente.

La prima di queste, partendo da nord, è la Cairo – Dakar, che costeggia l’intero Mar Mediterraneo e parte dell’Oceano Atlantico, offrendo suggestivi panorami tra deserti, villaggi e diverse importanti città, tra cui Tripoli, Tunisi, Algeri e Rabat, prima di raggiungere il capolinea a Dakar.
La seconda è la Algeri – Lagos, ancor più selvaggia, che attraversa l’entroterra del nord-ovest africano. Percorrerla per intero è davvero un impresa, quindi assicuratevi di farlo accompagnati da un esperto di questo genere di viaggi.

La terza autostrada è la più lunga della rete e, con tutta probabilità, la più emozionante: la Tripoli – Windhoek, recentemente estesa fino a Città del Capo. Preventivate interi giorni di viaggio: scoprirete i deserti della Libia e del Ciad, sino a raggiungere le riserve naturali dell’Angola. I paesaggi quasi surreali della Namibia, tappa finale: Capetown, con tutte le sue rinomate attrattive culturali a naturalistiche.

La quarta highway, la Cairo – Capetown, è composta da un primo, lunghissimo tratto, molto pericoloso, date le strade scoscese e i tratti del tutto privi di urbanizzazione del Sudan. Tutto però cambia una volta raggiunto il Kenya e la Tanzania, con la splendida savana e i numerosi parchi nazionali.
La sesta rotta stradale è forse tra le meno interessanti per un viaggio on the road: da Gibuti a Ndjamena, nel Ciad.
I più temerari, e appassionati, possono scegliere di proseguire da Dakar raggiungendo Lagos, completando il tragitto costiero lungo l’Oceano Atlantico.
Da Lagos è presente l’ottava trans-africana, che si connette con Nairobi, in Kenya, estendendosi fino a Mombasa, sulla costa del Kenya,
Ultima, non per importanza, è la Beira-Lobito, che connette da est a ovest l’area meridionale del continente.

Le cascate

Viaggi per immagini in Africa,

Tra le attrazioni imperdibili nel territorio africano, le cascate rappresentano uno dei grandi punti di forza, in grado di richiamare migliaia di turisti.

Tra le cascate più note troviamo quelle condivise tra lo Zambia e lo Zimbabwe, le Cascate Vittoria, alte 130 metri e Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
In Namibia troviamo invece una delle cascate con la maggiore portata di tutta l’Africa. Le Cascate Ruacana compiono un tuffo da 120 metri di altezza in quello che è uno dei territori tra i più selvaggi in assoluto.
Nell’Africa meridionale troviamo invece un piccolo stato, il Lesotho, indipendente e posizionato a oltre 1.000 metri di altitudine. Qua hanno origine le Cascate Maletsunyane, un getto d’acqua potente che si scaglia contro le rocce taglienti poste giusto al di sotto.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0