La Seo, la cattedrale di Saragozza

La Seo, la Cattedrale di Saragozza intitolata a San Salvatore, che rappresenta uno stile architettonico misto a causa delle tante ricostruzioni. Ecco la Cattedrale di Saragozza.

Scopriamo la Cattedrale di Saragozza,
La Seo

Icona articolo

Fondata nel XI Secolo dai resti di quello che in passato era il Foro romano di Augusto, la Cattedrale di San Salvatore è conosciuta localmente con il nome di “La Seo”. Dall’anno della sua costruzione diverse sono state le ristrutturazioni, alcune anche importanti che l’hanno praticamente rivista ricostruire quasi interamente. L’edificio per come oggi lo conosciamo è infatti quello costruito nel 1550, l’anno in cui non si sono proseguite con ulteriori modifiche.

L’edificio che infatti oggi possiamo ammirare è il risultato di una serie di differenti stili architettonici, decisamente anche molto diversi fra loro, passando infatti dal gotico fino ad arrivare al mudéjar, tipico delle aree iberiche e che trova la sua massima espressione a Siviglia nell’Alcazar. Dall’esterno rimarrete indubbiamente affascinati dalla maestosa torre che è definita tra i migliori esempi dell’arte mudéjar.
Merita di essere osservato il presbiterio che ospita la Parroquieta, una piccola cappella gotica la cui conclusione è una cupola in stile mudéjar.

Conosciamo la Cattedrale di Saragozza

Cosa vedere a Saragozza

Piuttosto imponente, la Cattedrale di San Salvatore regala però delle emozioni ancora più intense una volta entrati, grazie alle cinque navate che costituiscono gli interni. Le ricchissime e ricercate decorazioni riescono a fornire un insieme davvero particolare, arricchiti da particolari imperdibili.
Da non perdere la pala d’altare che raffigura alcune scene di vita del patrono di Saragozza, Sal Valerio.
Interessante è la presenza di un organo la cui creazione risale al XV Secolo.

Nella struttura sono presenti anche due edifici museali.
Il primo è il Museo capitolare con una vasta esposizione di materiale religioso, tra cui abiti talari ed oggetti sacri.
Il secondo è invece il Museo degli Arazzi con una rassegna di arazzi di diversa tipologia, anche se numericamente sono in grande abbondanza arazzi di origine francese e fiamminga. Alcuni sono davvero di misure importante, raggiungendo anche gli 11 metri di altezza.

Dove si trova

Cosa vedere a Saragozza

La Cattedrale del Salvatore è in pieno centro storico e, quindi, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Se invece preferite recarvi in macchina ricordate che, come per molte delle zone centrali di Saragozza, i parcheggi sono unicamente a pagamento.

L’ingresso della Cattedreale è possibile ogni giorno mentre se desiderate aggiungere alla visita i musei sarà necessario acquistare un biglietto, scontato per i più giovani e per gli over 65.

Scopriamo Saragozza

Saragozza, il capoluogo dell’Aragona
Basilica del Pilar, il Tesoro della Spagna in Saragozza
Il Castello dell’Aljafería e la sua bellezza architettonica
Il Teatro Romano di Saragozza
Plaza del Pilar, il luogo vivace di Saragozza
Parco José Antonio Labordeta di Saragozza

 

Condividi su: