La ricchezza naturale e tradizionale della Guyana francese

La ricchezza naturale e tradizionale della Guyana francese, regione dell'America meridionale al confine con Brasile, Suriname e Oceano Atlantico.

Viaggio nella Guyana francese

La Guyana francese è una regione dell’America meridionale, stretta nell’abbraccio geografico del Brasile, del Suriname e dell’oceano Atlantico. Capitale della Guyana è la Caienna, città molto popolosa ed altrettanto poco estesa.

Il territorio fu colonizzato dai francesi che avviarono fiorenti coltivazioni locali assoggettando e sfruttando gli indigeni per il lavoro nei campi. Per quasi un secolo il Paese ospitò la colonia penale dell’Isola del Diavolo, severissimo penitenziario in cui le detenzioni spesso finivano in tragedie mortali.

Cosa vedere nella Guyana francese

Sulla costa atlantica sorge Caienna cresciuta attingendo al fascino francese per alimentare quello esotico con il quale, ancora oggi, conquista i propri visitatori. Raggiungendo la collina alle spalle della città si può godere di una magnifica vista panoramica e si possono visitare le rovine di Fort Ceperou.

Places des Palmistes è la centralissima piazza cittadina  sulla quale si aprono negozi vari. Poco lontano si trova l’antica Prefettura, ospitata in quello che era stato un convento gesuita risalente al 1749, con una piazzetta caratterizzata da una fontana che celebra l’apertura dell’acquedotto inaugurato verso la metà dell’Ottocento.

La ricchezza naturale e tradizionale della Guyana francese

La vivacità multietnica di Caienna è un tratto dominante ed affascinante della città, come il suo spirito festaiolo che accompagna la vita locale. Molto sviluppato qui è l’artigianato declinato in varie forme e prodotti. Cesti, ceramiche e legno scolpito e dipinto, ma anche ricamo e lavorazione dell’oro.

Tra i musei presenti in città, merita una visita il Museo dipartimentale Franconi, allestito in una piccola casa creola nella quale sono esposti documenti sulla storia del Paese. Il Museo delle Culture della Guyana, invece, espone stampe di gruppi etnici in una vecchia residenza di minatori, riadattata alle esigenze dell’area museale.

Visitare PortoricoPortorico, isola di stupore ed incanto
Portorico, isola di stupore ed incanto nell’incredibile Mar dei Caraibi, la più piccola delle Grandi Antille e ricercata meta turistica.

Continua a leggere

I parchi nazionali della Guyana francese

I dintorni della città ricordano che qu il territorio è caratterizzato da una vegetazione tipica della foresta tropicale  con una biodiversità incredibile. Il Parco amazzonico della Guyana è stato istituito proprio per valorizzare il patrimonio ambientale del Paese.

La Guyana, infatti, è protetta da diversi parchi nazionali come il Parco naturale regionale di Guyana caratterizzato da interessanti sentieri battuti che conducono alla scoperta delle specie vegetali della regione. Qui si trovano anche i caimani neri dell’America meridionale e le tartarughe marine che raggiungono il litorale per deporre le uova.

La Riserva naturale dell’Ile d Grand Connétable, invece, è un’area marina protetta, l’unica della costa, dove vivono specie rare come le tartarughe verdi e le cernie giganti. Per chi ama scorgere animali e piante anche rare è consigliata l’escursione in barca a Ilet-la-Mère, detta anche isola delle scimmie vista la presenza di primati saimiri.

L’area protetta comprendente le cascate Voltaire è un’altra meta imperdibile per completare la scoperta di questo territorio ricco di sorprese e grande fascino. Un luogo da scoprire con la sua storia e le sue preziose tradizioni.

Scopri di più:

Los Glaciares, l’angolo ghiacciato dell’Argentina
Caracas, guida turistica di una città pericolosa

 

Condividi su: