La gastronomia di Shanghai

icona-articoloLa cucina tipica di Shanghai è una variante della cucina cinese, una gastronomia che risente dell’influenza tipicamente cosmopolita a cui la città si è oramai da lungo tempo abituata. Nonostante questo significhi che qua è possibile mangiare praticamente qualsiasi cosa, la gastronomia tipica della città è quella preparata con i piatti tradizionali come i granchi pelosi, i gamberetti d’acqua dolce e l’immancabile pancetta brasata.

Il pesce più di altro ricorda come in passato Shanghai fosse un villaggi di pescatori che utilizzavano il fiume Azzurro, lo Yangtze, per trarre la principale risorsa gastronomica. A Shanghai tuttavia aspettatevi di trovare qualsiasi piatto della cucina cinese, magari rivisitato e spesso proposto in modalità ancora più gustosa.

 

Cosa mangiare a Shanghai

Gastronomia di Shanghai, ragazza con piatto tipico

Rappresentazione perfetta della cucina regionale cinese e una calamita per i talentuosi cuochi di tutto il mondo, Shanghai è riuscita a rivendicare l’eccezionale titolo della destinazione culinaria più raffinata dell’Asia.

La cucina tradizionale di Shanghai risente fortemente degli stili culinari delle province limitrofe. Molte tecniche, ingredienti e sapori provengono dalle città più antiche di Yangzhou, Suzhou e Hangzhou. In generale, i piatti realizzati nel territorio di Shanghai tendono a essere più dolci e ricchi di olio piuttosto che in altre aree della Cina. L’uso delle spezie è uno degli aspetti peculiari della cucina di Shanghai. Le province orientali intorno al delta del fiume Yangzi producono le migliori salse di soia, aceto e vino di riso della Cina. Ma la cucina di Shanghai utilizza anche la brasatura come tecnica di cottura, chiamata anche “cottura rossa”, caratterizzato dall’utilizzo della salsa di soia e zucchero come base.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Idea di viaggio? Una crociera sul fiume Yangtze

 

Le ricette tradizionali di Shanghai

Cosa mangiare a Shanghai, ravioli

Iniziamo a scoprire la cucina di Shanghai da uno dei piatti la cui origine pare proprio sia di Shanghai. Parliamo degli Xiao Long Bao, i ravioli a vapore, presenti in ogni quartiere della città.  Vengono serviti dal long, il tipico cesto a vapore e preparati con carne di maiale macinata con un semplice impasto di acqua e farina. Una delle varianti che pare essere particolarmente apprezzata è quella preparata a a Nanxiang, un villaggio a nord della città, dove viene realizzato con l’uso di altre varianti di carne.

Altra specialità shanghainese è lo Shengjian Mantou, ravioli insaporiti di scalogno e semi di sesamo fritti in un enorme wok a fondo piatto, il tutto coperto da un coperchio rigorosamente di legno. Anche questa leccornia è a base di carne di maiale e spesso vengono serviti come colazione ma in realtà è un piatto che non ha una precisa collocazione oraria. Insomma, provatelo e mangiatelo quando ne avete voglia.

La pancetta brasata è un piatto che viene consumato in tutta la Cina, con il colore rosso vivace che la caratterizza. Anche in questo caso siamo di fronte a un piatto che viene servito in tutti i quartieri della città e che può essere comunemente acquistato dalle tante bancarelle oppure anche ordinato in uno qualsiasi ristorante di gastronomia tipica.

Cosa mangiare a Shanghai, granchio peloso

Abbiamo già parlato dell’importanza di Shanghai come villaggio di pescatori e naturalmente vanno provati piatti di pesce come i gamberetti alla cinese oppure le acciughe fritte. I primi sono proprio i gamberi di fiume che vengono cucinati con amido di mais conservando un sapore leggero e proposti come proposta leggera e digeribile. Di impiatto diverso le acciughe fritte che vengono invece annegate in litri e litri di olio e servite soprattutto come piatto da street food. Più iconico invece il granchio peloso, forse il piatto più apprezzato dagli abitanti e pescato nel lago Yangcheng, qualche decina di km dal centro di Shanghai. Consumato prevalentemente in inverno, quando viene catturato, viene proposto cucinato al vapore.

A livello di dolci la cucina di Shanghai non è certo povera di proposte ma devono essere assolutamente provati i Tangyuan, un raviolo dolce realizzato con farina di riso glutinoso. Viene generalmente preparato in occasioni di festività, quali il capodanno cinese per esempio, come piatto augurale per il nuovo anno o anche per la Festa delle lanterne, la celebrazione che conclude il ciclo delle festività del Capodanno cinese.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cina, quattro città romantiche da scoprire in luna di miele

 

Dove mangiare senza spendere molto a Shanghai

Cosa mangiare a Shanghai, street food

I ristoranti a Shanghai, rispetto al resto della Cina, sono piuttosto costosi e mediamente le porzioni sono piccole. Naturalmente anche in questa enorme città è possibile trovare dove mangiare senza una spesa eccessiva.

I centri commerciali sono sempre un buon punto di partenza, forse l’atmosfera non è proprio la più caratteristica, ma la qualità gastronomica dei prodotti spesso non ha da invidiare ai ristoranti del centro città. Più tipico invece è il cibo di strada, economico, veloce e indubbiamente gustoso. Bisogna precisare che in alcuni quartieri di Shanghai può risultare abbastanza difficile trovare piccoli ristoranti e bancarelle. Da non sottovalutare sono anche le catene di ristorazione. Forse il menù è troppo classico in questi locali, ma aiutano sicuramente a trovare un ottimo compromesso.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  In viaggio da Mosca a Pechino, benvenuti sulla Transiberiana

 

Ultimo aggiornamento 18 luglio 2021