La gastronomia della Repubblica Ceca

Cosa si mangia in Repubblica Ceca. Ecco il piccolo viaggio nella gastronomia di Praga e dintorni dal gustoso formaggio fritto ai gnocchi ripieni di frutta.

Cosa si mangia in Repubblica Ceca
Viaggio nella gastronomia di Praga e dintorni

Un viaggio non significa solamente esplorare le attrazioni turistiche ed i siti d’interesse presenti nel determinato paese in cui si è in visita. E’ piuttosto un grande insieme di tanti piccoli fattori. Sempre in crescita, per esempio, il turismo gastronomico, meta prediletta di appassionati del buon cibo.

La Repubblica Ceca probabilmente non attrae turismo per la propria gastronomia. Una volta arrivati è sicuramente ottimo sapere cosa poterci aspettare e su cosa indirizzare le nostre attenzioni culinarie.
Proviamo a scoprire cosa si mangia in Repubblica Ceca.

Il cibo della Repubblica Ceca

È rinomato che la Repubblica Ceca possiede un legame stretto con la cucina, con preparazioni dai sapori molto contrastanti che danno vita ad una delle esplorazioni gastronomiche più vivaci di tutta Europa.

Zuppe saporite, gnocchi a volontà e abbondanti porzioni di carne di ogni genere. Non tralasciamo i dessert, a cui i cechi sono particolarmente golosi. E aggiungiamo un fiume di birra considerata la migliore al mondo. Nutriente e saporita la caratteristica cucina ceca, il cui alimento di base è la carne, soprattutto quella di manzo e maiale, interamente allevata e macellata nella Repubblica Ceca.

Arrivando a Praga e visitando i più celebri ristoranti tradizionali si potrà notare che in ogni menù si troveranno le Polévky, delle saporite zuppe contadine consumate principalmente nei pranzi.
Altrettanto immancabili sono l’Uzený, della carne di maiale affumicata, il tanto celebre prosciutto di Praga, chiamato localmente Šunka, e il tipico antipasto dei Vejce, le tradizionali uova alla ceca.

Non meno gustosi sono anche i piatti di pesce, soprattutto quelli di trote e carpe, chiamati rispettivamente pstruh e kapr, precisando però che è consigliabile consumarli nelle località di lago, dove il pesce è servito freschissimo.

I knedlíky

I piatti principali generalmente vengono serviti con i knedlíky, i rispettivi dei nostri canederli a forma di gnocchi, ricordando però che possono risultare piuttosto insipidi. Generalmente vengono serviti con un contorno a base di patate.

I tipici gnocchi vengono realizzati con due semplici ingredienti: farina, pane o patate e vengono serviti a fette posati su una grossa teglia di legno creata appositamente per gli gnocchi. Generalmente vengono poi insaporiti in salse corpose utilizzate come condimento anche per altri piatti. La svíčková, una specialità boema, è composta da fettine di vitello servite con canederli per assorbire la densa salsa bianca.

Le preparazioni della Repubblica Ceca

Gastronomia di Praga

Durante la stagione invernale non si potrà fare a meno di assaporare le preparazioni di selvaggina, in primis l’oca e il fagiano, rispettivamente tradotte con husa e bažant, le cui ricette sono innumerevoli. Una preparazione diffusa tanto quanto i canederli sono i Vepřový Rízek, una curiosa e suggestiva variante della Wiener Schnitzel o delle italianissime Cotolette alla Milanese, una ricetta di cui i cechi vanno molto orgogliosi.

Non sottovalutati anche il kuře, il pollo, e la kachna, l’anatra, sono anch’essi cibi molto popolari, a differenza delle verdure, di cui non si fa un grande consumo, eccetto per il cavolo e per i funghi, rispettivamente zelí e žampiony.

La crescente urbanizzazione delle città più grandi, Praga prima tra tutte, ha risaltato l’esigenza di dover creare anche altre preparazioni, infatti nelle metropoli stanno aprendo sempre più ristoranti vegetariani e internazionali, primi tra tutti quelli italiani.

I dessert della Repubblica Ceca

Dessert a Praga

Come precedentemente citato, i cechi sono particolarmente golosi quando si parla di dessert, abbastanza da aver creato quasi un’intera cultura dedicata a questi separata alla classica gastronomia.

Nonostante i dessert possano risultare pressoché semplici e privi di carattere, non sono da sottovalutare affatto, in primis le crêpe, o palačinky, tradizionalmente ripiene con frutta, cioccolato e addirittura gelato. Non da meno la macedonia di frutta cotta, tradotta in kompot, e i sostanziosi gnocchi di frutta, generalmente ripieni con marmellate di frutti come prugne, fragole, more, pesche ed albicocche.

Il celebre Smažený Sýr, formaggio fritto tipico del territorio, è una delle preparazioni più pesanti e difficili da digerire, ma offre un gusto ed un sapore che non ha nulla a che invidiare con i migliori piatti di formaggio italiani.

Da ricordare che per assaporare il dessert non bisognerà rivolgersi ai ristoranti in cui si ha consumato il pasto, bensì ad una delle numerose bancarelle in strada, dove vendono e producono artigianalmente i migliori dessert.

Visitare Brno, la seconda città della Repubblica CecaVisitare Brno, la seconda città della Repubblica Ceca
Visitare Brno, la seconda città della Repubblica Ceca con un fascino inconfondibile e dalla lunga storia. Conosciamo Brno.

Continua a leggere

Le bevande

Becherovka

La bevanda migliore per accompagnare le sostanziose pietanze ceche è sicuramente il Pivo, la tipica birra ceca. Già dai primi secolo dello scorso millennio la Boemia è famosa per la qualità del suo luppolo, e quasi ogni città del paese possiede una sua fabbrica di birra.

Il vino rappresenta un’ottima alternativa alla birra, sebbene solo nelle regioni vinicole e nei ristoranti esclusi verranno forniti i dettagli di ciò che viene stato versato nel bicchiere, è quindi possibile che si possa bere un vino non scelto.

Giudizi discordi vanno invece alla becherovka, un liquore dalla ricetta segreta che nasce dalla fusione di 20 erbe differenti, c’è chi lo adora e chi lo trova imbevibile, dipende unicamente dal gusto personale.

Scopri di più:

Marianske Lazne, la città termale della Repubblica Ceca
Plzen, fiumi di birra nelle piazze della cultura

 

Condividi su: