La Galleria Nazionale della Danimarca (SMK) a Copenhagen


Galleria Nazionale della Danimarca Statens Museum for Kunst a Copenhagen
Condividi su:

Statens Museum for Kunst
Copenhagen

Tutti gli articoli di Copenhagen

Ci troviamo nel cuore della capitale danese Copenhagen. La Galleria D’arte Nazionale (in Danese: Statens Museum for Kunst) nota anche come “SMK”, conserva ed espone opere d'arte Danese e straniera dal quattordicesimo secolo fino ai giorni nostri.

Le collezioni della Galleria Nazionale Danese hanno origine nella Camera dell’Arte dei monarchi Danesi (in Danese: Kunstkammeret). Quando il tedesco Gerhard Morell divenne Custode della Camera d’Arte di Federico V, circa nel 1750, questi suggerì al re di creare una collezione separata di dipinti.

Per garantire che la collezione non fosse inferiore a quella delle altre case reali europee e dei conti locali, il re fece acquisti su vasta scala di dipinti Italiani, Olandesi e Tedeschi. L’acquisto più importante durante il mandato di Morell come custode fu “Cristo in pietà sorretto da due angeli” di Andrea Mantegna.

La Galleria d’arte Reale ‘Det Kongelige Billedgalleri’ fu ospitata nel Palazzo di Christiansborg fino al 1884 quando il castello fu distrutto. Da quella data in poi, la galleria non ebbe più una location fissa fino all’apertura ufficiale del museo nel 1896.

Dall’apertura del museo è stata fatta una grande varietà di acquisti. Tuttavia, nel corso dell’Ottocento le opere erano quasi esclusivamente di artisti Danesi e per questo motivo il Museo ha una collezione di dipinti senza eguali della cosiddetta Età d’oro Danese.

Che il paese fosse in grado di produrre immagini di alta qualità artistica era qualcosa di nuovo per l’epoca, e una conseguenza dell’istituzione della Royal Danish Academy of Fine Arts nel 1754.

Nel 1927 il museo acquisì numerose gemme di arte Francese quando Johannes Rump, un ingegnere, donò la sua magnifica collezione al museo (questa includeva, inoltre, 25 opere di Henri Matisse). Questo dono è stato determinante nella costruzione della collezione unica di arte francese del museo, che è acclamata a livello internazionale.

La Galleria D’arte Nazionale di Copenhagen

Cosa vedere ad Halifax, Galleria d'ArteLa Galleria D’arte Nazionale ospita la più grande collezione d’arte della nazione. Solo a Copenaghen si può ammirare una collezione composta da oltre 400.000 pezzi tra dipinti, sculture e fotografie. Inoltre, la galleria d’arte è in continua espansione poiché ogni giorno vengono aggiunti nuovi pezzi d’arte e nuove mostre.

La galleria si divide in sei collezioni principali che vanno dall’arte Europea ed internazionale alle collezioni private dei monarchi Danesi.

La sezione “arte europea 1300-1800” comprende più di 500 anni di storia dell’arte.

Tra le opere principali da non perdere in questa sezione vi sono il “Cristo in pietà sorretto da due angeli” di Andrea Mantegna, il “Ritratto di Lorenzo Cybo” di Parmigianino, “il Ritratto del pittore Veneziano Giovanni Bellini” di Tiziano e poi ancora opere di Cranach, Rubens e Rembrandt.

L’arte si sviluppa su tredici sale ed è la più antica collezione d’arte in Danimarca, con particolare attenzione per i pezzi danese, olandese, fiammingo, italiano, francese, spagnolo e tedesco.

Nella sezione “Arte danese e nordica 1750-1900” vi è esposta l’arte scandinava dagli albori della pittura Danese attraverso la “Età d’oro” alla nascita del Modernismo.

Tra le opere da non perdere vi è il “Vista attraverso tre archi del Colosseo a Roma” di C. W. Eckersberg; “Dopo la tempesta” di Caspar David Friedrich e “l’osteria Romana” di Carl Bloch.

Nella collezione di “arte francese 1900-1930” vi sono i pezzi più famosi del museo di artisti come Matisse, Picasso, Derain e Braque. Da vedere in particolare, “la donna in camicia” di André Derain e “Ritratto con la riga verde (Madame Matisse) di Henry Matisse.

La collezione “Arte danese e internazionale dopo il 1900” è prevalentemente incentrata sugli esempi più importanti dell’arte moderna Danese.

Vi è un lungo corridoio di dipinti che si affacciano sul parco di Østre Anlæg e funziona come una panoramica cronologica del lavoro di questo periodo, mentre le gallerie più piccole si concentrano su specifici artisti o movimenti. Tra le opere più importanti vi è “A Romantic Picture” di Per Kirkeby e “Casa” di Erik Frandersen.

La sezione intitolata “Royal Collection of Graphic Art” (collezione reale di arte grafica) contiene più di 240.000 opere: stampe su rame, disegni, incisioni, acquerelli, opere litografiche e altri tipi di arte su carta, risalenti al XV secolo fino ai giorni nostri. La collezione ha preso vita durante il regno di Cristiano II.

Vi è infine un’ultima collezione intitolata “Royal Cast collection” situata tra la West India Warehouse, la Sirenetta e Nyhavn.

Questa si compone di oltre 2.000 calchi in gesso di statue e rilievi provenienti da collezioni, musei, templi, chiese e luoghi pubblici in tutto il mondo, dall’antichità al Rinascimento. La collezione Royal Cast è aperta solo per eventi speciali.


Altro da visitare a Copenaghen


Condividi su: