Condividi su:

La Cattedrale Ortodossa di Cristo Salvatore

Cosa vedere a Banja Luka

icona-articoloNel cuore del centro storico di Banja Luka è situata la Cattedrale di Cristo Salvatore, principale edificio di culto della città nonché splendida opera architettonica. Costruita in stile neobizantino, la chiesa sorse a cavallo tra il 1993 e il 2004, sul sito della precedente chiesa della Santissima Trinità.

La chiesa della Santissima Trinità venne distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, per mano degli ustascia croati. Da allora, la città fu sprovvista di un edificio di culto ortodosso di riferimento, fino all’inaugurazione della Cattedrale di Cristo Salvatore.

Descrizione della Cattedrale di Cristo Salvatore a Banja Luka

Descrizione della Cattedrale di Cristo Salvatore a Banja LukaSpesso definita come una delle principali attrazioni dell’intera Bosnia ed Erzegovina, la Cattedrale di Cristo Salvatore presente uno stile architettonico tendente al serbo-bizantino. La struttura esterna, infatti, richiama le tendenze artistiche dei paesi affacciati sul Mar Nero, unendo il suo stile a quello tipico dei Balcani. L’allestimento interno fu reso ‘presentabile’ solo quattro anni più tardi all’inaugurazione della Cattedrale di Cristo Salvatore.
Tuttavia, l’ambiente interno tutt’oggi non risulta completato rispetto al disegno originale.

Le pareti esterne della cattedrale si caratterizzano per il travertino rosso e giallo della Mesopotamia con mattoni e cemento armato come principali elementi strutturali.
Di gran pregio è la cupola, rivestita da un telaio di acciaio d’orato e coronata da una croce altrettanto d’orata. Esternamente potranno ammirare i portali, le colonne e le croci e altri dettagli realizzati utilizzando il Marmo di Carrara.

Separata dal corpo principale, la torre campanaria segue lo stile architettonico neobizantino con il travertino rosso e giallo. La cattedrale, alla cima della cupola, raggiunge di 22 metri di altezza, mentre il campanile tocca i 47 metri.

Le campane sono invece di produzione austriaca.
Sebbene non completa, possiamo definirla l’opera architettonica più bella tra le chiese ortodosse dei Balcani e senz’altro della Bosnia ed Erzegovina.

Lo scopo della cattedrale, oltre alla consueta funzione religiosa, era quella di valorizzare una zona della città che, fino ad allora, era priva di attrattiva. L’area era infatti non solo priva di monumenti, ma anche di edifici a scopo residenziale. L’iniziativa fu, sostanzialmente, quella di realizzare un nuovo quartiere moderno e affascinante, simbolo della Banja Luka del XXXXI secolo.


 

Condividi su: