Condividi su:

Cosa vedere a Korce, Albania
Guida di Coriza, Albania

Tutti gli articoli dell’Albania

icona-articolo

Nella prefettura di Korçe, nell’Albania centro-meridionale, troviamo l’omonima città di Coriza, il nome italiano di Korce. Siamo in una delle città più eleganti del paese, chiamata anche come la piccola Parigi dell’Albania per i suoi viali alberati, le tipiche ville realizzate in stile francese e per la passione per il caffè.

Posta a 853 metri di altitudine, Korce è una cittadina piacevole da visitare, specie nel suo centro storico che regala deliziose abitazioni con il tipico tetto di ardesia, che caratterizza l’intero nucleo abitato.
Pronti a scoprire cosa vedere a Coriza?

Cenni storici

Mappa Coriza, mappaLe prime notizie di Coriza risalgono al XIII secolo quando era una proprietà feudale, prima di essere protagonista, il secolo successivo, della costruzione di una importante moschea, quella intitolata a Koja Mirahor İlyas Bey.
A partire dal secolo XVII,
la cittadina si sviluppò come centro adibito al commercio.
Nel 1912 la città venne occupata dai greci e assegnata all’Albania dopo essere stata a sua volta occupata dai francesi.

L’Italia la sfruttò, invece, come base militare durante il secondo conflitto mondiale, prima di essere nuovamente occupata dai grechi, nel 1940 e quindi dai tedeschi. Solo nel 1944, poco prima della conclusione della guerra, Coriza venne restituita al popolo albanese.
Tra le tappe storiche merita ricordare nel 1887 l’apertura della prima scuola che ebbe lo scopo di insegnare l’albanese ai più giovani e l’apertura del primo liceo, per opera dei francesi, durante l’occupazione nel 1916.

Oggi, grazie alla sua posizione sopraelevata, la città è importante per la sua produzione di grano, mele, uva e barbabietole. A livello industriale è presente la produzione di tappeti, moquette e anche abbigliamento. Grazie alla montagna del suo circondario viene estratto il carbone. Gli abitanti sono poco più di 50.000 e ancora attualmente la città di Coriza rimane il centro economico e culturale più importante della regione.

OneMag-logo
Link-uscita icona Il castello di Berat | Guida alla fortezza della città albanese

Cosa vedere a Coriza

Cosa vedere a Coriza, veduta panoramica

Passeggiando lungo i suoi tipici quartieri, generalmente con case di pochi piani e numerose ville, avrete modo di scoprire le varie attrazioni di Coriza.
Il consiglio prima di tutto è di conoscere le origini della città e scoprirne la cultura, quindi entrando in uno dei musei della città.

OneMag-logo
Link-uscita icona Berat, il volto rurale dell’Albania

I musei di Coriza

Cosa vedere a Coriza, il Museo Nazionale dell'Educazione
Coriza, il Museo Nazionale dell’Educazione

La città di Coriza ha numerosi musei da poter essere visitati.

Tra questo merita segnalare il Museo dell’Educazione, il luogo dove è stata aperta nel 1887 la prima scuola albanese. Al suo interno si avrà modo di scoprire la storia della scrittura, i vari alfabeti utilizzati nel paese prima della sua unificazione allo standard utilizzato dal 1908 e la storia dei libri utilizzati per imparare l’ABC della grammatica della lingua.

Di altro genere ma da visitare assolutamente, il Museo Nazionale d’Arte Medievale conserva icone, oggetti in pietra, tessuti pregiati e anche una interessante collezione di metalli preziosi.
Merita, in particolar modo, scoprire la collezione iconografica, una delle più grandi esistenti al mondo, con oltre 6500 pezzi risalenti ai territori che appartenevano all’Impero bizantino.

Altro museo da prendere in considerazione è l’insolito Museo Gjon Mili, intitolato all’inventore della fotografia stroboscopica. Al suo interno numerose opere dedicate all’arte della fotografia in movimento.
Se il tempo vi avanza prendete in considerazione anche il Museo Archeologico, con oltre 15.000 reperti provenienti dall’intera regione e la Casa Museo Vangjush Mio, intitolata invece al pittore albanese e al cui interno si svolgono anche diverse attività culturali.

OneMag-logo
Link-uscita icona Durazzo, cosa vedere nella seconda città dell’Albania

Le attrazioni di Coriza

Cosa vedere a Coriza, la Cattedrale Risurrezione di Cristo
Coriza, la Cattedrale Risurrezione di Cristo

Tra le cose che meritano una visita a Coriza, segnaliamo la Cattedrale Risurrezione di Cristo, tra gli edifici religiosi più importanti dell’intero paese. Nota in precedenza Cattedrale di San Giorgio, nel 1992 è stata interamente ristrutturata dopo che venne distrutta nel 1968 durante il periodo comunista. Il suo cambio nome ricorda proprio il ritorno alla fede cristiana dopo il periodo di ateismo.

Passeggiando per le vie della città avrete modo anche di incrociare il Teatro Cajupi, una delle strutture preferite sia per l’organizzazione di spettacoli teatrali ma anche per ascoltare musica. Coriza è tra l’altro nota per le sue tipiche canzoni locali, le serenate, spesso suonate per strada o nelle tante osterie che, oltre a proporvi la gustosa cucina locale, allietano gli ospiti con la musica suonata dal vivo.

Se avete già visitato qualche anno fa Coriza, probabilmente non avrete facilità a ricordarvi l’area del Vecchio Bazar. Ristrutturata completamente di recente, l’area è quella più elegante di Coriza, dove recarsi per fare shopping ma anche per una cena più formale, oltre che per acquisti quotidiani. Qui è anche dove si svolge la Festa della Birra, evento annuale organizzato ogni prima settimana di Agosto.

Proprio a fianco si trova la Moschea di Iljaz Mirahori, il monumento più storico della città e intitolato al comandante ottomano che governo Coriza nel XV secolo.
Proprio da qui parte la zona pedonale, che tra l’altro ospita il Museo Nazionale dell’educazione, il viale che più volte ha avuto un cambio di nome e che oggi, nuovamente chiamato Shen Gjergy come alla sua inaugurazione, ospita sia la Processione di Pasqua che il carnevale, quest’ultimo tra gli eventi più frequentati di Korce.


 

Condividi su: