Kobe, Giappone | Cosa vedere a Kobe

Cosa vedere a Kobe, una tra le più grandi città del Giappone, capitale della Prefettura di Kyogo, nella regione del Kansai. Grazie alla sua posizione, a metà tra il mare e la catena montuosa del Rokko, non troppo distante da Osaka, Kobe è considerata una delle città più affascinanti di tutto il Giappone, ricca di attrazioni uniche nel proprio genere e di tradizioni secolari, tra cui quella della gastronomia, descritta come tra le migliori del paese. Ecco cosa vedere a Kobe.5 min


0
Condividi su:

Cosa vedere a Kobe, Giappone

Icona articolo

Tra le prime 10 città più grandi del Giappone, Kobe è la capitale della Prefettura di Kyogo, nella regione del Kansai. Tra il mare e la catena montuosa del Rokko, non troppo distante da Osaka, Kobe è considerata una delle città più affascinanti di tutto il Giappone.
E’ infatti una metropoli elegante, trendy e naturalmente costosa.
Il suo passato la ricorda come importante città portuale, uno tra i primi aperti nel XIX secolo insieme ai porti di Nagasaki, Yokohama e Hakodate.

Kobe è nota per due ragioni, una all’opposto dell’altra. Qui viene infatti prodotta la celebra carne di Kobo, da molti definita manzo di altissima qualità proprio per i suoi bovini qua allevati. La carne di Kobo è apprezzata per la grande quantità di grasso che fornisce un sapore vellutato senza apporto di colesterolo. Una carne dal sapore strepitoso come altrettanto è il suo costo, approssimativamente 1.000€ ogni kg.
L’altra ragione è il suo devastante terremoto del 1995 l’ha quasi completamente distrutta, il Great Hanshin-Awaji Earthquake ha quasi raso al suolo la città, distruggendo molti degli edifici storici.
Oggi all’interno del museo sono raccolte innumerevoli documenti, foto e altri oggetti che ricordano il devastante episodio.

Cosa vedere a Kobe

Cosa vedere a Kobe, mappaLa metropoli di circa 1,5 milioni di abitanti è visitata ovviamente per i suoi ristoranti, che propongono la carne più buona del mondo in varianti sempre diverse, per i suoi negozi e per ammirare il suo porto, tra i più scenografici che mai ammirerete.
Ma le cose da vedere a Kobe, nonostante il suo terremoto che l’ha privata di numerose attrazioni, rimangono tante e alcune sono decisamente strepitose.
Pronti a scoprire cosa vedere e fare a Kobe?

La Chinatown di Kobe

Cosa vedere a Kobe, Chinatown

L’inaugurazione del porto di Kobe, come visto uno dei primi del Giappone, la rese presto una delle città commerciali più frenetiche e attive.
Numerosi anche gli stranieri che iniziarono a prendere casa, tra cui naturalmente diversi cinesi che iniziarono a insediarsi nella zona a ovest della città.
Questa divenne presto la Chinatown di Kobe, la zona nota come Nankinmachi, dal nome con cui in passato venivano definiti i cinesi.

La zona venne più volte distrutta nel tempo, l’ultima durante il terremoto del 1995. Già provati da precedenti distruzioni, come durante il secondo conflitto mondiale, i cinesi di Kobe si misero subito all’opera dando nuovamente lustro all’area, dando nuovamente vita al cuore culturale e commerciale, ancora oggi pulsante.
Oggi Nankinmachi è una delle tre principali aree Chinatown del Giappone, una vera attrazione che richiama tutti coloro che vogliono assaporare un pezzo di Cina in Giappone.
Se l’avete scelta come meta nel vostro viaggio tra le cose da vedere a Kobe, preparatevi a una esplosione di colori, di dettagli architettonici unici e cercate il centro dell’area. Qui troverete un meraviglioso gazebo in pietra riportante i segni zodiacali cinesi. Ottimo punto per scattarvi un selfie!

OneMag-logo

Link-uscita icona Giappone, queste le città da visitare

Sannomiya, lo shopping a Kobe

Cosa vedere a Kobe, Sannomiya
Se avete visitato Nankinmachi quasi sicuramente avrete approfittato per acquistare qualche ricordo della vostra vista. Se siete appassionati di shopping, a Kobe troverete molto altro.
Una delle zone più pulsanti della città, soprattutto dal punto di vista degli acquisti, è il quartiere Sannomiya, raggiungibile con una veloce corsa in metropolitana, scendendo proprio all’omonima stazione.

Al vostro arrivo raggiungerete la parte più moderna dell’area, quella recentemente ricostruita.
Cercate invece tutta la parte sotterranea, quella costruita proprio sotto la metropolitana dove troverete numerosi locali, ristoranti e diversi centri commerciali, tra cui Sanchika, oltre 120 negozi in uno dei punti di ritrovo più visitati per lo shopping a Kobe.
Prima di lasciare la zona, date comunque uno sguardo alla parte più moderna e ammirate la skyline, oggi sede di numerosi uffici governativi e di altri uffici pubblici.
Può essere anche un’ottima soluzione per trovare il vostro hotel.

Monte Rokko, la catena montuosa di Kobe

Cosa vedere a Kobe, funicolare per il Monte Rokko
Kobe è circondata da una catena montuosa, quella del Monte Rokko, dove troviamo anche Arima Onsen, una città termale che ospita spesso gli abitanti di Kobe in cerca di relax. Arima Onsen è situata all’interno della città di Kobe, posta però al lato opposto del Monte Rokko.

Oggi particolarmente apprezzata dagli escursionisti, il Monte Rokko è stato scoperto nel 1895 durante una battuta di caccia da un inglese residente proprio a Kobe, promuovendo prima ad amici e conoscenti poi organizzando vere e proprie spedizioni turistiche.
Qui è stato realizzato anche il primo campo da golf di tutta la Prefettura di Kyogo e oggi è frequentato anche da appassionati di pesca, tennis e go-kart. Molto bello anche il giardino botanico e per una pausa di relax potrete passeggiare tra i negozietti e i locali pronti a dissetarvi.
Una volta raggiunta la cima godrete di una vista panoramica unica, che nelle belle giornate vi permetterà di avvistare anche Osaka. La si raggiunge grazie a una funicolare che parte sia dal centro di Kobe che da Arima Onsen.

Link-uscita icona Viaggio in Giappone: scopriamo Matsue una delle città con il castello medievale 

Arima Onsen, la città termale di Kobe

Cosa vedere a Kobe, Arima Onsen
Dedicata unicamente al benessere, Arima Onsen è tra le stazioni termali più antiche del Giappone, dove passeggiare tra edifici antichi e vicoletti che riportano alla storia della cittadina.
Molto frequentata in estate, Arima Onsen è ideale da essere visitata in una giornata di pausa dalla frenesia che caratterizza Kobe.
Sono due diverse le sorgenti termali, ognuna indicata per una patologia differente. In base alla propria scelta si potrà quindi scegliere tra uno dei due stabilimenti pubblici oppure optare per un ryokan, il tradizionale quanto antico albergo giapponese, che permette di accedere alla struttura anche ai non residenti.

Arima Onsen non è tuttavia unicamente benessere e acqua termale. Tra le cose da visitare possiamo trovare musei, santurari e l’interessante Ponte Nene, intitolato alla moglie di Toyotomi Hideyoshi, il famoso samurai del 1500. Sotto la struttura sorge il parco Shunsui, location di numerosi eventi che vengono svolti durante tutto l’anno.
Se volete conoscere la storia di Arima, cercate il Taiko-no Yudonokan, dove avrete anche modo di conoscere le tradizioni del posto.
Tra i santuari non perdetevi il Santuario Tosen e approfittate anche per visitare il Tempio Zenpuku-ji.
Ricordate infine che da qua è in partenza la funicolare che conduce al Monte Rokko.

Il quartiere Kitano-chō di Kobe

Cosa vedere a Kobe, quartiere Kitano-cho
Ai piedi del Monte Rokko troviamo il quartiere Kitano-cho, il distretto in passato abitato dai commercianti e dai diplomatici stranieri insediati dopo l’apertura del porto.
Oggi qualche abitazione è aperta al pubblico, adibita a museo, in grado di mostrare ai visitatori la tipica architettura coloniale della fine del XIX secolo.

Ogni dimora è unica, al suo interno sono esposti oggetti d’antiquariato e mobili d’epoca. Imperdibili le abitazioni dove hanno vissuto commercianti italiani e francesi o l’Inghilterra House, dove potrete ammirare vari cimeli di Sherlock Holmes.
Una passeggiata in questo istrionico quartiere vi permetterà anche di ammirare le tante vetrine di negozi, ristoranti e locali in grado di farvi trascorrere qualche ora spensierata.
Il tutto in un contesto particolarmente romantico, motivo per cui avrete modo di vedere quasi ovunque giovani coppie intenti a progettare il loro futuro.

Kobe Harborland, il quartiere del divertimento

Imperdibile è il Kobe Harborland, il quartiere interamente dedicato all’intrattenimento. È una delle zone più frequentate dai turisti, in quanto ben servita dai mezzi pubblici (qua ha sede la stazione ferroviaria di Kobe JR), e offre ai propri visitatori vie dedicate allo shopping, alla gastronomia e in generale ai divertimenti.

Kobe Harborland è divisa in tre aree principali, chiamate rispettivamente Mosaic, South Mall e North Mall. Tra le attrattive citiamo la ruota panoramica di Kobe e il Museo Anpanman, dedicato all’omonimo personaggio della serie anime.
Voglia di svagarvi? Kobe Harborland è qua ad aspettarvi!


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0