Jungfraujoch, Top of Europe, viaggio sul tetto d'Europa

Jungfraujoch, Top of Europe | Viaggio sul tetto d’Europa


Condividi su:

Jungfraujoch, viaggio a 3500 metri sulle Alpi svizzere

Tutti gli articoli della Svizzera
Jungfraujoch, mappa
© Apple Maps

Icona articolo onemagAppartenente all’Oberland Bernese, nel cantone di Berna, il Jungfraujoch è nell’area centro occidentale della Svizzera. Idealmente considerata una delle escursioni principali da Interlaken, il Jungfraujoch è un passo che raggiunge i 3,463 metri ed è la linea di confine tra il cantone di Berna e il canton Vallese. Nota meta turistica, il Jungfraujoch rappresenta il capolinea della ferrovia più alta d’Europa, conclusa nel 1912 raggiungendo i 3.000 metri.

Jungfraujoch

Jungfraujoch, treno

Il viaggio per raggiungere la vetta dello Jungfraujoch in treno è l’inizio di un’avventura, quella che ci porterà sin sopra i 3000 metri di altitudine. Si parte a bassa quota e gradualmente si salirà proiettati sempre più in alto, inizialmente ammirando un contorno di cime verdi che gradualmente diventano sempre più innevate, in qualsiasi stagione dell’anno.

Questo itinerario è indubbiamente una delle attività più affascinanti tra quelle proposte al Jungfraujoch, un momento unico da condividere con grandi e piccini. Si parte dalla stazione di Kleine Scheidegg. Qua si prende il caratteristico trenino rosso nel quale verremo accompagnati alla scoperta di questa linea ferroviaria, ricca di panorami emozionanti, interrotti lungo il percorso dalla sola suggestiva galleria di oltre 7 chilometri di lunghezza.

La sua costruzione ha richiesto ben 16 anni di lavori e, nonostante l’evoluzione delle tecnologie, è ancora oggi viene considerata un capolavoro di ingegneria ferroviaria. La sua inaugurazione avvenne il 1° agosto 1912, giorno della Festa Nazionale Svizzera, in cui si celebra la nascita della Confederazione avvenuta nel 1291.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Interlaken, cosa vedere nella cittadina dell’Oberland Bernese

Birg

Jungfraujoch-Birg-Skyline Walk
Skyline Walk di Birg

L’itinerario in treno presenta una fermata intermedia, la stazione di Birg, dove ha sede un ottimo ristorante con terrazza panoramica. Siamo a 2677 metri di altitudine, dove il richiamo è derivante dalla Skyline Walk (vedi immagine), un percorso nato come estensione proprio della terrazza solarium. Qui si avrà modo di passeggiare sospesi sulle montagne godendo di una prospettiva davvero unica, in grado di regalare forti emozioni. Il tutto in completa sicurezza, quindi niente timore ad attraversarla!

La struttura presenta un robusto telaio in acciaio, mentre il pavimento è composto, dal lato rivolto sulla roccia, da griglie di metallo, mentre il lato più esterno è completamente vetrato, design che permette di godere di ogni singolo dettaglio della vetta dello Schilthorn. Questo monte sarà sicuramente noto agli appassionati dei film di James Bond 007, qui è stato infatti girato parte del film Al servizio segreto di Sua Maestà, sfruttando proprio il ristorante girevole Piz Gloria.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Emmental, la valle del formaggio in Svizzera

L’arrivo al Jungfraujoch

Jungfraujoch-terrazzaUna volta raggiunta la cima preparatevi ad ammirare uno dei paesaggi più idilliaci che avrete mai visto.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Biel-Bienne, metropoli orologiera della Svizzera

L’Osservatorio Sphinx

Jungfraujoch, Osservatorio

L’edificio che merita visitare sulla cima del Junfraujoch è l’Osservatorio della Sfinge, Sphinx come il nome dello sperone roccioso su cui è situato. Vi si accede con l’ascensore più veloce della Svizzera che percorre i 117 metri di differenza di altitudine della stazione ferroviaria in soli 27 secondi, non propriamente consigliato per coloro che soffrono l’altitudine e la montagna ma indubbiamente un’altra delle cose da fare al Junfgraujoch.

L’osservatorio contiene due rivelatori di neutroni ma i visitatori lo scelgono di visitare per l’incredibile terrazza panoramica da dove si possono osservare le cime del Jungfrau, il Mönch e l’Eiger. Sul Top of Europe hanno anche sede un ristorante dove potersi rilassare con i piatti tipici dei due cantoni ma anche un ufficio postale, quello più alto d’Europa, e una mostra che racconta proprio la storia della ferrovia.


 

Condividi su: