Isola della Riunione, guida turistica di viaggio

Isola della Riunione, guida turistica di viaggio


Condividi su:

Isola della Riunione,
la Francia nell’Oceano Indiano

Isola di Riunione, mappa
© Apple Maps

icona-articoloUn territorio unico in un contesto ricco di meraviglie tutte da scoprire. L’isola di Réunion è priva di turismo di massa a causa della scarsa presenza di spiagge. A questo però compensa con un affascinante paesaggio montano, tutto da scoprire. Se arrivate dall’isola di Réunion dalle vicine Mauritius, vi troverete immersi in un territorio completamente diverso rispetto a quello selvaggio e in parte incontaminato trovato nei dintorni di Port Luis.

Da qui la capitale francese dista 9.200 km ma sarà facile credere di essere nei suoi dintorni, grazie a una architettura urbana che di fatto è la medesima della Francia metropolitana. L’Isola di Riunione è infatti una ex colonia francese, 2500 km quadrati noti con il soprannome di Isola Intensa, poiché qua è possibile fare davvero di tutto. Oltre il 40% di Riunione è inserito nei Patrimoni UNESCO e un viaggio da queste parti permetterà di conoscere uno dei territori più piacevoli dei Dipartimenti e delle Regioni d’oltremare francesi.

Cosa vedere nell’Isola di Riunione

La geografia dell’Isola di Riunione

Guida dell'Isola Riunione, veduta aerea

Réunion è una isola tropicale posizionata a sud ovest dell’Oceano Indiano e a est dalle coste del Madagascar, da cui dista 800 km. Ricca di siti naturali, l’isola è contornata con i monti di Mafate, Salazie e Cilaos. E’ una zona vulcanica e ancora oggi sono molte le valli inaccessibili e quindi non conosciute dal turismo locale. Da Marzo 2007 è stato creato il Parco Nazionale della Riunione, un’area protetta che racchiude il 42% di tutta l’isola. Facile comprendere come sia il paradiso degli amanti della natura e delle escursioni, una vacanza attiva che la differenzia rispetto alle altre isole tropicali.

Le sue coste coprono circa 210 km di territorio con enormi differenze tra la costa orientale e la costa occidentale. Quest’ultima è quella indirizzata alla balneazione mentre dalla parte opposta la costa è selvaggia e poche sono le spiagge. Il mare quindi non è certo il principale scopo per venire in vacanza alla Riunione ma il vantaggio di avere mare e montagna a portata di mano non è certo poco. Una vacanza a Réunion non è economica ma non occorre un grande budget se si ha voglia di adattarsi, scegliendo come alloggio delle Guesthouse, degli appartamenti turistici che offrono l’indispensabile e se si scelgono ristoranti non eccessivamente costosi. Come budget, volo escluso, preventivate una spesa simile a quella della Francia metropolitana. La valuta è l’euro.

Informazioni pratiche per visitare l’Isola di Riunione

Guida dell'isola di Riunione

Il capoluogo dell’Isola è Saint Denis la cui popolazione dell’intera area metropolitana è di poco meno di 170.000 abitanti. La lingua ufficiale è il francese ma spesso parlato in una variante creolo-francese.
Il clima di Riunione è tropicale e molto umido. La stagione delle piogge ha inizio a Novembre per concludersi a fine Aprile e in questo periodo non sono da escludere dei violenti cicloni. Pur non avendo un forte turismo di massa è suggeribile, visto il relativamente breve periodo in cui è possibile visitarla, prenotare con largo anticipo. Da Aprile a Settembre, grazie anche alla chiusura delle scuole in Francia, vi è un notevole afflusso turistico. Agosto è il mese in cui in assoluto è più difficile, e costoso, trovare alloggio. I mesi ideali per visitare l’isola sono quelli di maggio e giugno.
Per entrare nella Réunion i cittadini UE necessitano solo della carta di identità valida per l’espatrio. Se prevedete di soggiornare per oltre 3 mesi occorre dalla Prefettura il rilascio del permesso di soggiorno.

Come arrivare all’Isola di Riunione e come muoversi

Guida all'isola di Riunione, la costa

Dall’Italia non esistono collegamenti diretti ma occorre fare scalo a Mauritius. Tuttavia, oltre che con altri paesi africani, l’isola è collegata direttamente con Parigi e altre città francesi. L’aeroporto è situato a una decina di km dal capoluogo ed è ottimamente collegato con autobus o taxi. Tuttavia nelle città i taxi non sono così frequenti e nel caso è meglio prenotarlo in anticipo dall’albergo. Ottima la rete stradale, anche qualora si decida di effettuare una salita verso le montagne. Non serve la patente internazionale, i cittadini UE possono infatti utilizzare comunemente il proprio permesso di guida.

Se intendete raggiungerla in crociera, difficilmente le navi fanno scalo a Reunion preferendo invece le Mauritius o le Seychelles.

Non semplice invece percorrere l’isola in bicicletta. Le zone di montagna hanno una ripidità troppo elevata per essere percorsa e in linea generale, a causa del traffico spesso intenso, è precauzionalmente meglio evitare di utilizzarla al di fuori dei confini cittadini. Da evitare la strada costiera, troppo trafficata per pedalare in sicurezza, mentre se volete munirvi di una mountain bike potreste valutare di percorrere le stradine dell’entroterra, meno trafficate e pericolose.

Sanità

Guida di Reunion, Saint-Denis
© Marie Laurence Larivière / Flickr

Nessun vaccino è obbligatorio ma meglio premunirsi contro epatite A, tifo, polio, difterite e tetano. Come tutte le isole tropicali sono presenti molti insetti per cui è necessario premunirsi sia con prodotti repellenti che con abiti in grado di coprire la pelle. Anche per dormire è indispensabile essere dotati di una zanzariera.

Nonostante il buon livello sanitario, per visitare l’Isola di Riunione è utile stipulare una assicurazione con rientro in patria in caso di problemi sanitari importanti.

Ultimo aggiornamento 19 marzo 2021


 

Condividi su: