Islanda, patrimonio di lagune e cascate

Islanda, le lagune e le cascate, il patrimonio più prezioso e con una grande ricchezza naturale. Questa è l'Islanda, scopriamola.

Le lagune e le cascate, il
patrimonio naturale dell’Islanda

Le ricchezze naturali sono il patrimonio più prezioso di qualsiasi territorio e l’isola islandese è sicuramente privilegiata, considerate le bellezze che costellano la sua superficie.

L’Islanda è particolarmente apprezzata per le suggestive lagune e le cascate mozzafiato.

Islanda, la mappa

Scopriamo l’Islanda

Scoprire un luogo unico ed affascinante del quale serbare il ricordo coltivando il desiderio di tornarci è l’effetto che tutti vorremmo ricavare da ogni nostro viaggio.
Ma non tutte le mete scelte riescono a regalare le emozioni e lo stupore che non ci si aspetta, ma che appartiene geneticamente a certi panorami.

Come in Islanda, una terra fiabesca e selvaggia che offre esempi di natura unici e spettacolari. Tra le sue bellezze naturali c’è la Blue Lagoon, la Laguna Blu, con le sue caratteristiche acque termali, molto conosciuta e molto frequentata.
Le sue acque silicee, di un azzurro cobalto intenso, circondate da vapore caldo e fanghi ne fanno un paradiso del relax.


Si trova nella località di Grindavick ed è una piscina termale artificiale costruita nel 1976 dopo la centrale geotermica di Svartsengile e riempita con le acque di scarico utilizzate per il funzionamento delle turbine.

Meno rinomato, ma del tutto naturale è la Laguna Jokulsàr nata dallo scioglimento del ghiacciaio Breiðamerkurjökull, tra il 1929 ed il 1965. Ha una profondità di 190 metri e sulla sua superficie galleggiano iceberg tutto l’anno.

Islanda, le cascate

Goðafoss, Islanda

Le cascate rappresentano un’altra rinomata attrazione islandese. Quelle più famose sono le cascate di Gullfoss generate dalle acque tumultuose del fiume Hvità con due salti di 11 e 21 metri di altezza.

Nelle giornate di sole è bellissimo ammirare gli arcobaleni che si formano con gli spruzzi d’acqua e creano dei giochi di luce affascinanti. Questo, insieme alla maestosità dei salti d’acqua, le danno il giusto titolo di regina di tutte le cascate islandesi.

 

Le cascate del NiagaraCascate del Niagara, lo scenario suggestivo
Cascate del Niagara, lo scenario suggestivo della cascata più nota al mondo posta tra Stati Uniti e Canada. Ecco le cascate del Niagara.

 

Il fascino delle cascate

Islanda, le cascate

Nata dallo scioglimento del ghiacciaio Vatnajökull, la cascata Dettifoss è la più grande dell’isola.
La portata media in estate è di 500 metri cubi al secondo, con il culmine di 1500 metri cubi al secondo in alcuni casi. La potenza con la quale scorre l’acqua solleva schizzi visibili sino ad un chilometro di distanza e quando splende il sole, anch’essi danno vita ad arcobaleni incantevoli.

Una delle cascate più famose e spettacolari d’Islanda è Goðafoss, che significa cascata degli dei.

La leggenda narra essere ritenuta sacra dagli antichi abitanti del luogo che in essa vedevano rappresentata la triade delle divinità mitologiche germaniche: Odino, Thor e Freyr. La cascata è generata dalle acque del fiume Skjálfandafljót che si lanciano per 12 metri di altezza su una larghezza di circa 30 metri.

Scopri di più:

Islanda, tour nel circolo d’oro
Le cose uniche da fare in Islanda

 

Condividi su: