Iseo, la cittadina affacciata sul lago

Iseo, la cittadina affacciata sul lago omonimo, una località splendidamente curata la cui storia ci riporta al 9° Secolo. Ecco cosa vedere a Iseo.

Cosa vedere a Iseo

Iseo è una cittadina di circa 10.000 abitanti in provincia di Brescia situata sulla sponda dell’omonimo lago.
E’ una località piccola e ben curata con vie dai nomi particolarmente insoliti come il vicolo della Malinconia.
Per secoli Iseo è stato sotto dominio della Repubblica di Venezia, esperienza che è possibile comprendere passeggiando lungo le strade con case e palazzi tipici dell’epoca.

La storia di Iseo

I primi cenni che riguardano la città d’Iseo risalgono al 9° secolo e fanno riferimento ad un castello e ad alcuni vigneti.
Nel 1161 il borgo venne saccheggiato dai soldati di Federico Barbarossa mentre nel 1454 Iseo entra a far parte della Serenissima, rimanendo con la Repubblica di Venezia per oltre 3 secoli e mezzo.

Lo sviluppo di Iseo iniziò a partire dal 1820 quando lungo le sponde del lago aprirono diverse botteghe commerciali, seterie e concerie, sfruttando l’acqua del lago sia per la produzione sia per il suo trasporto.

I quartieri di Iseo

La città ha due contrade: Contrada del Campo e Contrada di Sombrico.

La Contrada del Campo è famosa per essere stata realizzata nel 17° secolo in occasione della costruzione di una delle filande. Questa parte d’Iseo formata da vicoli stretti ospitava le vecchie botteghe ed il quartiere ebraico che oggi non esiste più.

La Contrada del Sombrico è il vero cuore dell’antico quartiere medievale. E’ un enorme labirinto di vicoli dai nomi suggestivi. Il vicolo Borni è famoso per aver all’interno un dedalo di vicoli chiusi da secoli.
In piazza Garibaldi troverete la prima statua eretta in Italia nel 1883 in onore del celebre condottiero e dove sorgono eleganti portici dell’epoca della Serenissima, la Casa dei Palatini ed il Palazzo del Grano, l’attuale sede municipale.

Cosa vedere nel Lago MaggioreLago Maggiore, lo spettacolo naturale tra due paesi
Lago Maggiore, lo spettacolo naturale tra due paesi, ossia Italia e Svizzera ma anche Lombardia e Piemonte. Scopriamo il Lago Maggiore.

Cosa vedere a Iseo

Tante le cose da vedere a Iseo. Il Castello Oldofredi è una costruzione antica e non precisata: l’anno di costruzione non è infatti certa. Nei secoli il Castello è stato distrutto e ricostruito diverse volte.
Sotto il dominio della Serenissima venne trasformato
in una fortezza militare per poi essere ceduto ai frati cappuccini.

I religiosi hanno modificato la struttura dotandola di mura spesse 3 metri e si insediarono aggiungendo la sala civica e la biblioteca. All’interno del castello è stata costruita la chiesa dedicata a San Marco che oggi ha funzione di un auditorium. Qui troviamo anche il Museo delle Due Guerre dedicato sia alla Prima Guerra Mondiale sia alla Seconda.

Cosa vedere ad Iseo, Monastero

Il convento di San Francesco, secondo la tradizione, è stato fondato da San Franesco d’Assisi in persona trasformando una casetta postale in una chiesa.
Il convento ha ospitato i religiosi fino al 1797 l’anno in cui fu soppresso sotto richiesta di Napoleone. Dal 1841 la struttura è stata adebita ad uso ospedaliero.
La parte del convento rivolta verso il lago è visitabile: un bel chiostro, una chiesa e una terrazza che offre una vista mozzafiato sul lago d’Iseo.

Il Palazzo dell’Arsenale

Il Palazzo dell’Arsenale è un edificio del 14° secolo che nei secoli ha svolto diverse funzioni.
E’ nato come casa-torre, trasformato in armeria, poi in abitazione privata con magazzini al pianterreno e, quindi, in un carcere.
Oggi è sede della Fondazione dell’Arsenale e ospita al suo interno mostre ed eventi culturali.

Scopri di più:

Tremezzo, il borgo signorile
Cosa vedere a Tremosine del Garda

 

Condividi su: