Innsbruck, la città fiabesca nel cuore del Tirolo

Innsbruck è la città fiabesca nel cuore del Tirolo che ci propone tantissime attrazioni da quelle naturali e quelli archittetonici. Scopriamo cosa visitare a Innsbruck.

Cosa vedere a Innsbruck, Austria

Icona articolo

Tra l’Italia e l’Austria esiste una regione storica definita, in passato, «una terra fra i monti»: il Tirolo. Le sue vette, innevate d’inverno e coperte da una fitta vegetazione in estate, abbracciano la città di Innsbruck, espressione di passato e presente che si incontrano e si fondono equilibratamente.

Cosa vedere a Innsbruck

Cosa vedere a Innsbruck, Austria

Scegliere di visitare questa città, cuore del Tirolo, è un’opportunità in ogni periodo dell’anno e tante sono le attrazioni locali che meritano di essere ammirate.

Il Palazzo imperiale di Innsbruck è uno degli edifici culturalmente ed architettonicamente più importante dell’Austria all’interno del quale si possono ammirare il salone delle feste, la sala del trono e gli appartamenti imperiali. L’Hofgarten è il complesso dei giardini imperiali rimodellati nel corso degli anni ed oggi capaci di offrire uno spettacolo curato e rigoglioso.

Il Castello di Ambras, frutto dell’architettura rinascimentale, è una delle attrazioni principali ed uno degli edifici più belli di Innsbruck. Con il suo museo, nell’edificio inferiore, conserva la collezione omonima di dipinti della famiglia Asburgo e quella di vetri artistici Strasser.

La Torre Civica, Stadtturm, è un monumento molto rappresentativo della città. Una scalinata con 133 gradini conduce ad una piattaforma di osservazione dalla quale si può godere di una incantevole sulle stradine medievali e sulle cime del Patscherkofel, della Nordkette e del Bergisel.

Tra gli edifici religiosi, merita una visita la Chiesa di Corte, caratterizzata dagli Uomini neri, grandissime statue di bronzo. La chiesa vanta un’architettura sobria che custodisce un interno prezioso ed estremamente bello.

Turismo a Innsbruck

Cosa vedere a Innsbruck, Austria

Sui pendii della Nordkette si trova lo Zoo alpino che accoglie tutte le specie più tipiche della fauna locale, compresi orsi bruni, lupi, aquile e lontre. La fattoria didattica, invece, permette ai più piccoli di avvicinare i maialini da pascolo Turopolje, ovini, bovini ed oche.

Ma l’emblema di Innsbruck è il Goldenes Dachl, il Tettuccio d’oro, ovvero la copertura del balcone del palazzo residenziale di Massimiliano I, una loggia dal tetto di rame dorato dal quale prende il nome. La struttura permette una bella vista sulla quotidianità cittadina ed in passato permetteva di assistere ai torneo cavallereschi. Se la copertura particolare rende la struttura individuabile da lontano, la sua parte più bassa è riccamente decorata con la rappresentazione di effigi e personaggi vari.

Il fascino di Innsbruck è molto legato alla sua ricchezza naturale ed alla sua proiezione verso il futuro. Le stazioni della funivia dell’Hungerburgbahn hanno un design moderno e raggiungono le vette innevate, consentendo numerose attività in inverno ed in estate.

Il centro città di Innsbruck

Cosa vedere a Innsbruck, Austria

Il centro storico di Innsbruck è piccolo e raccolto. La via centrale è Maria-Theresien-Strasse sulla quale si trovano l’Arco di trionfo, all’ingresso, la Colonna di Sant’Anna e molti eleganti palazzi. Qui ci sono anche i negozi più eleganti della città, botteghe di souvenir e di artigianato locale.

Nel quartiere Mariahilfe, sulle sponde del fiume Inn, raggiungibile con il ponte Inn Brucke, si scorge una deliziosa cartolina formata dai raggruppamenti di casette colorate pittoresche e belle da fotografare.

Zuppe, canederli, piatti a base di carne, wurstel con crauti, selvaggina e piatti tipici della cucina tirolese rappresentano la componente culinaria della città da sublimare con la visita al Cafè Sacher dove mangiare la famosa torta preparata con la ricetta originale.

Altro da non perdere

Ma per portare con sè un’immagine indimenticabile della città c’è il Tirol Panorama dalla quale ammirare il panorama sottostante. Nel Museo dell’arte popolare tirolese si possono apprendere la storia e le tradizioni del Tirolo, ammirando anche molti oggetti di artigianato locale. Anche il Ferdinandeum, il museo regionale tirolese offre un percorso che, partendo dalla preistoria arriva all’arte contemporanea fornendo informazioni ed immagini altamente esplicative.

Se vi affascina l’idea di un’esperienza di viaggio in una ridente vallata fiancheggiata dai monti, Innsbruck è sicuramente una meta indicata. E la ricchezza della città si offre alla visita dei turisti più curiosi e di quelli più appassionati garantendo la scoperta di luoghi davvero affascinanti. Una vacanza ad Innsbruck sarà una sorpresa gradevole ed indimenticabile.

Scopri di più:

Cosa vedere a Wels in Austria
Baden bei Wien, welness e gioco d’azzardo
Viaggio alla scoperta dell’Abbazia di Melk
Cosa vedere a Vienna, capitale sul Danubio

 

Condividi su: