Ingolstadt, la città dell’auto

Guida di Ingolstadt, cosa vedere nella città posta nel pieno centro della Baviera sede della nota casa automobilista Audi. Tra le cose da vedere ad Ingolstadt ricordiamo i diversi edifici religiosi, tra cui la splendida chiesa di Santa Maria della Vittoria al cui interno è conservato un magnifico affresco di 490 metri quadri il più grande mai realizzato. Da non perdere anche il Museo dell'Audi e il Museo di storia militare della Baviera insieme al vero simbolo della città, la storica porta di accesso alla città nota come Kreuztor. Ecco la guida di Ingolstadt, la città dell'auto.

Guida di Ingolstadt

icona-articoloCosa vedere a Ingolstadt, la guida della città.
Ci troviamo sulle rive del Danubio, nel tratto in cui percorre il Land della Baviera. Qui sorge Ingolstadt, la città che conta 129,100 abitanti e ospita la sede della casa automobilistica Audi.
La città si trova proprio nel centro della Baviera, una delle regioni più antiche che conserva orgogliosamente le sue tradizioni e conserva in maniera egregia il suo ricco patrimonio storico.

Nonostante l’industrializzazione della città causata dalla famosa azienda tedesca, il centro storico è rimasto incontaminato. Le strade sono ancora in ciottoli e gli edificio storici sono stati solamente ristrutturati.


Cosa vedere ad Ingolstadt

Gli edifici religiosi di Ingolstadt

– Chiesa di Santa Maria della Vittoria

Cosa vedere a Ingolstadt

La chiesa di Santa Maria della Vittoria è sicuramente una tra le più importanti attrazioni di questa città e da inserire nell’elenco delle cose da visitare ad Ingolstadt. Sorge nel centro storico e ospita il più grande affresco realizzato la cui dimensione è di ben 490 metri quadri.

La chiesa di Santa Maria della Vittoria, “Asamkirche Maria de Victoria” in tedesco, costruita ad Inglostadt tra il 1732 e il 1736, seguendo il progetto dei fratelli Cosma Damiano ed Egid Quirin Asam. L’edificio è costruito seguendo lo stile barocco all’esterno mentre l’interno si presenta in stile rococò.

– Liebfrauenmünster

Cosa vedere a Ingolstadt

La più grande chiesa della città invece è la Chiesa di Nostra Signora, caratterizzata dalle sue 2 torri oblique.
La chiesa fu edificata per conto del Duca Ludwig il Barbuto nel 1425 e subì vari ampliamenti nei secoli successivi alla costruzione. L’edificio si presenta in stile gotico e la caratteristica maggiore sono le imponenti torri oblique che fiancheggiano l’entrata della chiesa.
Entrando nella struttura noteremo subito l’illuminazione e i suoi colori tenui.
La navata centrale è affiancata da diversi cappelle in pietra coperte da volte a crociera. Nella chiesa è presente l’altare maggiore di Hans Mielich, che comprende un pannello posteriore raffigurante Santa Caterina. Nel retro della chiesa invece sono esposte vesti, coppe e ostensori appartenenti alla diocesi.

– Chiesa parrocchiale St. Moritz

La chiesa parrocchiale più antica della città è quella di St. Moritz. Siamo nel centro storico cittadino, ovvero nell’area pedonale. Costruita nel 1234, la chiesa di St. Moritz ha diversi elementi che risalgono all’epoca della fondazione della città, nel IX secolo.
Tra le cose da vedere a Ingolstadt, da ammirare il campanile romanico e la torre gotica che in passato veniva utilizzata come vedetta. Da qui basterà percorrere
200 gradini per salire sulla cima e vedere il magnifico panorama del centro cittadino.

OneMag - Logo Micro
Cosa vedere a Karlsruhe

I musei di Ingolstadt

– Deutsches Medizinhistorisches Museum

Situato nella maestosa Old Anatomy, un’università medica costruita nel ‘700, si trova il Deutsches Medizinhistorisches Museum, tra le cose da vedere a Ingolstadt.
Costruito nel 1723 su progetto di Gabriel de Gabrieli, il museo è interamente in stile barocco. L’obiettivo della costruzione era quella di realizzare l’Università di medicina, che con il passare del tempo è diventata tra le migliori in Europa.
Il suo splendido edificio in stile barocco, più simile ad un castello che ad un museo, è stato completato nel 2016 con la creazione di nuove aree.
Al suo interno troviamo il Museo Hortus Medico Botanicus, dove troviamo ospitate numerose piante medicinali ed un giardino sensoriale, accessibile anche alle persone con difficoltà motorie.

Al piano terra della struttura vi è una esposizione dedicata agli strumenti e alle tecniche utilizzate dai medici nel passato. Poltrone da parto, siringhe per clisteri, lancette usate per il salasso sono solo alcuni degli inquietanti arnesi esposti al piano terra del museo.
Delle scale poi conducono al primo piano della struttura. Questo spazio è dedicato principalmente allo studio delle ossa e sono esposti scheletri umani, feti di gemelli siamesi ed infine un utero gravido, tra gli altri.

– Museo dell’Audi

Cosa vedere a IngolstadtSituato nel complesso dell’Audi Forum, il museo si sviluppa su tre piani e racconta la storia del marchio dal 1899 fino ad oggi. E’ una tra le principali attrazioni turistiche e, quindi, tra le cose da vedere a Ingolstadt.

Al suo interno sono ospitate centinaia di vetture, tra auto e moto, accompagnate da immagini, presentazioni ed elementi multimediali.
Avremo quindi modo di scoprire l’evoluzione delle vetture in oltre 1 secolo di produzione e la storia di Audi e del suo rapido sviluppo tecnologico.
E’ disponibile anche un tour guidato dove, in circa 2 ore, sarà possibile ammirare l’intero processo di produzione di una vettura. Partiremo dall’idea per arrivare alla creazione del motore e della carrozzeria per concludere con la fase di test nelle piste presenti nell’area del complesso.

– Museum für Konkrete Kunst

Un’altra tappa da fare in questa città così ricca di attrazioni è il Museo dell’arte concreta, o Museum für Konkrete Kunst in tedesco. Questo museo si concentra sul movimento artistico denominato “Concreto” che ha avuto il suo apice durante il XX e il XXI secolo.
Il museo nasce nel 1981 quando il comune di Ingolstadt acquistò la collezione artistica del professor Eugen Gomringer e da allora continuò ad ingrandirsi grazie anche a diverse donazioni.
La struttura scelta per ospitare il museo fu l’ala centrale dell’ex Donaukaserne, una caserma del XVIII secolo.

In questo edificio, da inserire tra le cose da vedere ad Ingolstadt, sono esposti principalmente opere ed installazioni di artisti appartenenti al movimento Concreto. Questo movimento nato nel 1948 a Milano si allontana da ogni significato simbolico, ogni astrazione formale, e mira a cogliere solo i significati reali” del mondo.
Tra gli artisti “concreti” presenti nel museo vi sono esposizioni permanenti riguardanti maggiormente Max Bill e Theo van Doesburg, assieme ad un’altra decina di artisti.
Le mostre temporanee invece principalmente espongono regolarmente artisti affermati e giovani rappresentanti della tipologia di arte.

E’ infine presente il Giardino delle sculture, una mostra all’aperto con sculture monumentali di Ben Muthofer, Marcello Morandini e Jochen Scheithauer.

– Museo di storia militare della Baviera

Ingolstadt, Museo di Storia Militare della Baviera

Gli appassionati di storia militare possono visitare il Museo dell’esercito bavarese, Bayerische Armeemuseum, all’interno del complesso del Neues Schloss (Castello Nuovo), in Paradeplatz 4.
Fondato nel 1879 a Monaco, è stato trasferito ad Ingolstadt dal 1972.
Oltre ad ospitare una preziosa collezione di armi e cimeli che riguardano la storia bellica della Baviera, alcune aree interessano l’intera Europa.
Le mostre partono dal tardo Medioevo, per arrivare alla Guerra dei Trent’anni.

Il Bayerische Armeemuseum si compone di due sezioni: oltre a quella del castello, che termina la sua collezione con le guerre fino alla fine dell’800, troviamo la più ampia sezione, fino ai giorni nostri, nella fortezza del XIX secolo, posta giusto di fronte al castello.
Qui troviamo la più grande mostra al mondo dedicata alla Prima Guerra Mondiale. Oltre 1500 oggetti esposti nelle oltre 35 sale che raccontano la brutalità del conflitto e le sofferenze sia dei soldati che delle famiglie.
Molto interessante anche la replica di alcuni rifugi che venivano utilizzati come protezione dagli attacchi aerei e i tanti oggetti originali che documentano un periodo assai cruento dello scorso secolo.

Con il medesimo biglietto è anche possibile accedere al terzo edificio, quello della Torre Trivia. Qui ha sede il Museo bavarese della polizia, un piccolo edificio che non rientra quasi mai nella guida delle cose da vedere ad Ingolstadt. La mostra, unica nel suo genere, è concentrata nel periodo più storico, tralasciando invece gli ultimi avvenimenti.
Rimane ad ogni modo una delle cose interessanti da visitare ad Ingolstadt, inserito nel contesto del Neues Schloss (descrizione in seguito).

OneMag - Logo Micro
Norimberga, guida ai musei della città

Kreuztor, l’emblema di Ingolstadt

Cosa vedere a Ingolstadt

Entrando ad Ingolstadt dalla parte ovest si accedere al nucleo urbano dalla porta di Kreuztor. Avrete modo di riconoscerla grazie alla sua imponente struttura a sette torri con i mattoni rossi. La porta nasce nel XIX secolo come uno dei 4 accessi alla città allora fortificata.
La struttura è stata costruita in stile gotico ed è caratterizzata dalle sei torrette angolari più quella centrale ornate con dettagli in pietra calcarea. Dalla struttura originale sono presenti alcuni elementi, come
la mezzaluna sulla torre principale e le “Panthiere” che fuoriescono letteralmente dall’edificio.
Oggi questo edificio è aperto al pubblico grazie a mostre regolari ed eventi culturali.

OneMag - Logo Micro
Le 10 città più belle della Germania

Il Vecchio Municipio

Ingolstadt, Vecchio Municipio

Posto alle spalle della chiesa parrocchiale di St. Moritz, il Vecchio Municipio risale al XIV secolo, riconoscibile per il suo campanile posto sul lato settentrionale e per la torre gotica posta invece nella parte più a sud, in passato utilizzato come torre di guardia.
Tre secoli dopo la sua costruzione venne notevolmente ampliato e nel XIX secolo abbandonato per essere trasferito proprio di fronte, nel Nuovo Municipio.
Dal 1985 l’edificio è stato nuovamente riutilizzato come sede del sindaco e alcuni uffici municipali.

OneMag - Logo Micro
Cosa vedere a Fulda, la città con status speciale

Neues Schloss

Ingolstadt, il Neus Schloss

In quella che è la sede del Bayerische Armeemuseum troviamo il Neues Schloss, tra le cose da visitare a Ingolstadt. Siamo in quello che è uno dei più importanti edifici del XV secolo in Baviera.
Le parti più storiche della struttura risalgono al 1430 ma nel XIX secolo venne completamente rivisto, compromettendone la sua struttura originale.
Durante la Seconda Guerra Mondiale, il castello venne gravemente danneggiato dai bombardamenti aerei e l’intero tetto venne sostituito con uno provvisorio. Ancora oggi i danni sono visibili dagli archi dell’arsenale, parzialmente mancanti.
Negli anni ’60 il castello fu ampiamente restaurato e oggi il castello, oltre ad ospitare il Museo delle Armi, viene utilizzato come sede di eventi.

OneMag - Logo Micro
Passavia, la pittoresca città dei tre fiumi

Gli eventi di Ingolstadt

Ingolstadt, festival

La città è una delle più ambite località tedesche per gli eventi che vengono organizzati ogni anno e che rientrano tra le cose da vedere ad Ingolstadt.

Tra gli eventi ad Ingolstadt da non perdere, all’inizio del mese di settembre a Klenzepark, è l’Open Flair Festival, meta prediletta da grandi e piccini. L’Open Flair Festival è caratterizzato da spettacoli in strada, attività e giostre di ogni genere, concerti ed eventi vari che completano l’imperdibile festival, il cui accesso è totalmente gratuito.

A cavallo tra ottobre e novembre Ingolstadt diventa sede di uno dei più importanti festival di musica jazz in Germania, il noto Ingolstadt Jazz Days, che ogni anno attira turisti provenienti da tutta Europa ed artisti rinomati internazionalmente. I concerti sono sparsi per tutta la città: locali, pub, teatri, strade ed hotel per diversi giorni diventano sede di numerosi concerti di musica jazz e blues, dedicando anche numerose attività ai più piccoli, con l’obiettivo di farli appassionare a questo genere di musica.

In primavera inoltrata, precisamente alla fine di Aprile, si tiene un evento dedicato totalmente alla birra, simile all’Oktoberfest della vicina Monaco. Il festival della Birra di Ingolstadt è intitolato 1516 Fest zum Reinen Bier, 1516 come l’anno in cui è stato siglato un decreto legge che imponesse un minimo di purezza alla birra prodotta e consumata nel territorio di Ingolstadt.
Solitamente il 1516 Fest zum Reinen Bier si tiene nei quartieri di Dollstraße e Hohe Schul e, anche in questo caso, i bambini hanno il proprio spazio dedicato, con un parco giochi sede di tornei, spettacoli e concorsi vari.

Concludiamo gli eventi ad Ingolstadt parlando di uno dei festival all’aperto più amati di tutto il Land: il Taktraumfestival. Celebrato nel castello di Reduit Tilly a Klenzepark, Ingolstadt cambia totalmente aspetto, assumendo un’atmosfera medievale, sede di installazioni artistiche, micro eventi che si tengono tutti i giorni e numerosi festival musicali, con generi che spaziano dall’elettronica al rock, intrattenendo le persone di tutte le età.

Quando visitare Ingolstadt

Il periodo migliore per pianificare una vacanza ad Ingolstadt è sicuramente l’estate, quando il clima regala giornate di sole ma piacevoli e senza particolare umidità. Il clima nei mesi più caldi, luglio ed agosto, arriva mediamente a 23°C e difficilmente scende sotto i 12°C nelle ore notturne, regalando piacevoli giornate e notti fresche per riposare serenamente.
Diverso invece il periodo invernale, quando le temperature possono scendere anche a -5°C e non di rado si trovano precipitazioni nevose.
Le giornate di pioggia sono piuttosto costanti durante tutto l’anno, una media di oltre 12 giorni di pioggia per ogni mese.

Condividi su: