Indonesia, cosa non perdere nel quarto paese del mondo

Indonesia, cosa non perdere nel quarto paese del mondo con le sue incredibili attrazioni, le città imperdibili come Bali e Ubud, il Parco nazionale Komodo e molto altro. Ecco cosa vedere in Indonesia.

Ecco cosa vedere in Indonesia

L’Indonesia con i suoi 255 milioni di abitanti è il quarto paese più popoloso del mondo, un magnifico territorio, di innumerevoli isole, che si allunga nell’equatore per 5000 km.

Dalla punta occidentale di Sumatra fino al confine orientale della Papua, questa nazione è una delle più biodiverse del mondo. Una terra dalle tante culture, popoli, animali, usanze, piante, monumenti, opere d’arte e cibi, come se fossero decine di nazioni unite tra loro.

Questa terra, da sempre intrigante e affascinante, offre alcune delle più spettacolari avventure di tutta l’Asia. Dall’esplorazione dell’isola di Java, sino al massimo relax in quella di Bali, senza trascurare l’esotica caoticità della capitale Giacarta.

Il territorio naturale cambia totalmente anche nel giro di pochi chilometri, passando dal trovarsi in un selvaggio deserto al recarsi in una fitta foresta in pochi minuti.

Una località da scoprire nel profondo, che offre ai propri visitatori una delle più dense concentrazioni di attrazioni turistiche del mondo.

Parco nazionale del Komodo

Parco Nazionale Komodo, Indonesia

Il parco nazionale più famoso dell’Indonesia, ampio oltre 1800 kmq, comprende diverse isole e alcune delle acque più ricche di fauna del paese. Il territorio è caratterizzato da gigantesche isole montagnose che si mescolano con un territorio forestale.

Le isole del parco possiedono una peculiare comune: la presenza del gigantesco e rarissimo drago di Komodo, la specie di lucertola più grande di tutto il mondo. Questi animali sono la principale attrazione qui, ed è anche semplice trovarli anche con una passeggiata.

Nonostante la bellezza dei draghi di Komodo, non è da sottovalutare la ricca fauna acquatica, dove grandi squali sguazzano tranquilli assieme ai più vivaci pesci del mondo.

La vicina località di Labuan Bajo, che da sul Parco Nazionale di Komodo, è il punto di riferimento principale.

Isole Gili

Una delle più meravigliose esperienze da poter vivere in Indonesia è salire su una barca dall’affollata Bali e arrivare su una delle irresistibili isole Gili.

Sabbia bianca come zucchero, acque turchesi, meravigliose località balneari e gli annessi bungalow rendono le isole Gili una destinazione imperdibile. Per non parlare delle barriere coralline che pullulano di squali, razze e tartarughe.

Da assaporare i ristoranti e la vita notturna di Gili Trawangan, per poi coricarsi a letto ed aspettare il sole che inaugura un’altra giornata di dolce far nulla.

Ubud

Foresta delle scimmie, Ubud

Celebrata in libri e film, il cuore artistico di Bali emana un irresistibile fascino spirituale. Le strade sono fiancheggiate da gallerie dove gli artisti si lasciano ispirare per dar vita alle proprie opere.

Da non perdere sicuramente la Sacred Monkey Forest, una foresta che è un vero e proprio eden per tutte le scimmie che qua vivono. Visitarla è anche una emozione e nel contempo affascina vedere una moltitudine di scimmie che oltre a vivere serenamente si divertono a rubacchiare tutto quello che un turista porta con se. Da visitare prestando una minima attenzione.

La danza è uno dei simboli culturali per eccellenza di Ubud, dove si riusciranno a trovare circa una dozzina di palchi per spettacoli notturni all’aperto. Attaccato alla foresta delle scimmie troverete il Palazzo Reale, la cui costruzione risale ai primi anni del 1800. Questo è proprio il luogo ideale dove assistere, ogni sera, a degli spettacoli indimenticabili di danza.

Forse la scelta primaria di ogni turista, il Goa Gajah è un tempio indù dell’11 secolo che al suo interno trova la grotta degli elefanti. Chiariamo subito che all’interno non troverete alcun pachiderma o altro animale ma sicuramente il suo aspetto non è certo invitante.
Con un viso enorme dall’aspetto minaccioso, rappresentante il portone di ingresso, avrete modo di entrare in questo luogo di meditazione e preghiera.

Isole Raja Ampat

Le remote isole Raja Ampat al largo di Papua, a nord-ovest, sono il sogno di chiunque subacqueo. Raja Ampat ospita la più grande biodiversità di vita marina del pianeta.

Dalle mante giganti che usano le pinne per “camminare” sul fondo del mare ad una miriade di nudibranchi multicolori, “lumache di mare”, fantastici coralli intatti ed ogni dimensione, forma e tonalità di pesce che puoi immaginare.

Praticare qua lo snorkeling è fantastico e lo scenario sopra-acqua è altrettanto unico e sublime.

Isole Karimunjawa

Isole Karimunjawa, Indonesia

Situato a 90 km dalla costa settentrionale di Central Java, l’arcipelago è remoto e selvaggio come pochi altri in Indonesia, ancora raggiungibile con traghetti e voli da Semarang e Surabaya.

Le isole Karimunjawa sono un gruppo di 27 isole ornate di coralli, alcune sono disabitate e off limits per i visitatori. La maggior parte però sono facilmente accessibili con escursioni giornaliere dall’isola principale di Karimunjawa.

Isole Togoean

Quasi schiaffeggiati sull’equatore, le bellissime isole Togean sono l’esempio perfetto dell’ambiente tropicalei, con accecanti spiagge di sabbia bianca orlate da palme da cocco. Decine di villaggi di pescatori aprono le porte ad una delle migliori baie in cui fare immersioni, con una delle più maestose barriere coralline.

Qui lo stile di vita è perfettamente rilassante, tranquillo e pacifico, tanto che persino le meduse, che nuotano nella piscina naturale qua presente, non pungono mai.

I pochi turisti che vivacizzano le Isole Togoean intraprendono il lungo viaggio per dimenticarsi totalmente del mondo esterno, con una connessione cellulare quasi assente.

Viaggio nel Parco Nazionale di Gede PangrangoViaggio nel Parco Nazionale di Gede Pangrango
Viaggio nel Parco Nazionale di Gede Pangrango con la scalata del vulcano attivo Gunung Gede alto oltre 2950 metri.

Continua a leggere

Borobudur

Tempio di Borobudur

Il meraviglioso complesso del tempio di Borobudur è l’esempio più affascinante  del periodo di massimo splendore buddista nel 9 secolo d.C.

Uno dei siti buddisti più importanti del mondo, il tempio è costituito da sei basi quadrate sormontate da tre circolari. Quasi 1500 pannelli caratterizzati da rilievi narrative caratterizzano le terrazze che illustrano ulteriori racconti buddisti.

Scopri di più:

Giacarta, la megalopoli indonesiana
Merdeka Square, il Central Park di Giacarta

 

Condividi su: