Condividi su:

La statua più alta del mondo,
la spettacolare opera nel cuore dell’India

icona-articoloLa statua più alta del mondo si trova in India. Le sue misure sono vertiginose se la paragoniamo alla statua di San Carlo Borromeo, il San Carlone, sulla sponda piemontese del ⇒Lago Maggiore.
La Statua dell’Unità, questo il suo nome, è intitolata a Sardar Patel, lo statista che unificò i 562 stati del territorio dando vita all’Unione Indiana.

Ecco la statua più alta del mondo

La Statua dell’Unità

La statua più alta del mondo, la Statua dell'Unità fronte
Statua dell’Unità fronte

Ci troviamo nei pressi del comune di Kevadiya, nello stato del Gujarat, a circa 90 km verso sud da Vadodara.
Con la sua incredibile altezza di 240 metri (compreso il piedistallo) si aggiudica il podio assoluto nella classifica delle più alte opere scultoree del mondo. Dall’alto, la Statua dell’Unità crea perfino un effetto ottico, rimpicciolendo l’intero circondario.

La Statua dell’Unità raffigura Sardar Patel, l’ex vicepremier indiano ed uno dei leader che portò l’indipendenza dell’India dall’Impero Britannico.
Il ruolo di Patel nell’Indipendenza indiana si è rivelato fondamentale, probabilmente a lui l’India deve proprio la sua indipendenza. Vallabhbhai Jhaverbhai Patel, infatti, riuscì a convincere oltre 500 stati che erano controllati dal governo britannico a unirsi in un’unica nazione indipendente.

Qualche numero che rende chiara la sua dimensione.
La Statua dell’Unità è alta il doppio rispetto alla Statua della Libertà di New York e la Torre Unicredit di Milano è di appena 6 metri più alta.

L’ambiziosa statua più alta del mondo è opera dell’artista Ram V. Sutar – classe 1925 – ed è stata inaugurata il 31 Ottobre del 2018, in occasione dell’anniversario della nascita di Sardar Patel (31 Ottobre 1875).

 

OneMag-logo
Link-uscita iconaIndia, i luoghi da non perdere

L’inaugurazione della statua più alta del mondo

La Statua più alta del mondo, inaugurazione
L’inaugurazione della statua più alta del mondo

La cerimonia d’inaugurazione è stata ovviamente un richiamo per le più importanti celebrità indiane. Tra questi immancabile il primo ministro indiano Narendra Modi che nell’ottobre del 2013 aveva annunciato il progetto definendo l’opera una tra le più importanti attrazioni turistiche dell’India.
Il progetto dell’opera era stato ostacolato da numerosi attivisti contrari alla costruzione, tra l’altro anche per l’imponente costo pari a 390 milioni di euro.
Per questo alla cerimonia inaugurale erano presenti un numero elevato di poliziotti in tenuta anti sommossa, pronti all’intervento.

Per costruire la Statua dell’Unità oltre 180 famiglie sono state espropriate della propria abitazione e gran parte della flora dei dintorni è stata disboscata. In cambio il governo indiano ha risarcito le famiglie con terreni più ampi di quelli in loro possesso, ristorando anche le altre perdite.

L’opera, distante 420 chilometri da Mumbai, è facilmente raggiungibile da collegamenti autostradali realizzati allo scopo.

Progetti futuri

La statua più alta del mondo
Scultura di Chhatrapati Shivaji Maharaj

La sola struttura della Statua dell’Unità è alta 182 metri.
Il suo record però sarà probabilmente presto superato. E’ previsto per il 2021 l’inaugurazione di una nuova statua, la cui struttura (senza piedistallo) dovrebbe essere alta 212 metri.

Numeri da capogiro, considerando che anche quest’ultima è in costruzione in India, in una isoletta fuori Mumbai. La statua in costruzione è nota come memoriale di Chhatrapati Shivaji Maharaj. Il memoriale ospiterà un museo, un ospedale e un teatro dove si terranno spettacoli inerenti alla vita di Chhatrapati Shivaji Maharaj, noto maragià vissuto nel 16° secolo.

Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2020


 

Condividi su: