Ilovik, l’isola dell’Asinello in Croazia

Ilovik e l’Isola dell’Asinello, escursioni nella natura incontaminata


Condividi su:

Cosa vedere a Ilovik, la piccola e graziosa isoletta nel Quarnaro

Leggi tutti gli articoli della Croazia
Mappa di Ilovik, in Croazia
Mappa di Ilovik, in Croazia | © Mappe di Apple

Icona articolo onemagAl largo della costa croata immersa nel Mar Adriatico, l’Isola di Ilovik, conosciuta anche come Isola dell’Asinello è una delle più affascinanti isole di tutta la Croazia. Ilovik è considerata una delle destinazioni più ambite per l’escursionismo del paese, grazie all’incontaminata natura selvaggia che caratterizza il suo intero territorio. Questa è un’isola dell’Arcipelago delle Isole Quarnerine, in direzione sud-orientale dalla punta meridionale dell’Istria, e presenta un lungo e appassionante passato.

Cenni storici

Il porticciolo di Ilovik, in Croazia
Il porticciolo di Ilovik, in Croazia

La storia di Ilovik può essere divisa in due grandi periodi.
Il primo è quello antico. Durante l’epoca romana era registrata nell’arcipelago, insieme alla vicina Isola di San Pietro, come Neumae Insulae, “Isole di Neuma”. Dal latino “neuma”, che vuol dire spirito santo (o fantasma), il primitivo nome del minuscolo arcipelago nella traduzione moderna è “Isole dello Spirito Santo”.
Il secondo periodo storico è invece quello rinascimentale. Nel XVIII secolo i coloni croati denominarono l’isola in Tovarnjak, ossia Asinello, venendo ribattezzata in seguito nell’odierna Ilovik, in riferimento al particolare terreno argilloso che la caratterizza.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Spalato, cosa visitare nella seconda città della Croazia

Cosa vedere all’Isola dell’Asinello

Panorama sul canale che separa Ilovik dall'Isola di San Pietro
Panorama sul canale che separa Ilovik dall’Isola di San Pietro

A separare le Isole dell’Asinello e di San Pietro c’è un ampio canale che, per via della sua eccellente posizione geografica, è da sempre un’apprezzato luogo d’approdo per gli yacht come per le piccole imbarcazioni. Infatti, questo canale è considerato un punto di riferimento geografico, in quanto è considerato un luogo intermediario tra il mare settentrionale e meridionale della regione del Quarnaro.

Ad aver decretato il successo turistico di Ilovik è senz’altro la costa facilmente accessibile, composta da baie riparate che si aprono in numerosissimi punti, rendendole raggiungibili agilmente per le imbarcazioni. La più estesa di queste baie è quella di Parzine, nella costa meridionale, caratterizzata da un litorale di sabbia dorata molto interessante. La Spiaggia di Parzine si trova a poco meno di mezzora di cammino dall’omonimo villaggio di Ilovik, che conta circa 170 residenti.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Porto Re (Kraljevica), il piccolo borgo croato

Il borgo di Ilovik

Visuale dal mare sul borgo di Ilovik, in Croazia
Visuale dal mare sul borgo di Ilovik, in Croazia

Ilovik è un pittoresco borgo di pescatori di origini antiche, situato nella costa nord-orientale dell’isola, direttamente affacciata sul canale che la separa con l’isolotto abitato di San Pietro. Le due piccole isole sono distanti circa 300-500 metri e, sebbene sia sconsigliato per le correnti, chi è ben allenato ed esperto potrebbe raggiungerle autonomamente a nuoto. Queste sono destinazioni perfette per chi ricerca un rifugio per godersi una vacanza lontani dalle caotiche e frenetica realtà urbane.

Nel piccolo borgo di Ilovik si trova il minimo indispensabile: un mercatino ben rifornito, un panificio tradizionale, una pasticceria, l’ufficio postale e qualche ristorante. La località è incentrata sull’accoglienza turistica, attraverso vari appartamenti e ville disponibili per gli affitti a breve termine. Queste abitazioni turistiche permettono di soggiornare in un contesto urbanistico molto grazioso abbracciati dalla natura incontaminata.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Buccari (Bakar), la prestigiosa località croata

Escursioni a Ilovik

Ilovik, l'isola di Lussino
Isola di Lussino, Crozia

Questo paradiso per gli escursionisti offre un territorio incontaminato ricco di sentieri e percorsi, da scoprire a piedi o in bicicletta, ammirando la tipica macchia mediterranea. Questa ricca vegetazione mediterranea, composta da oleandri, eucalipti, lecci e pini d’Aleppo, è perlopiù racchiusa lungo le pareti del Monte Vele Straze e sulle cime dei monti Dida e Krisine.

Ilovik vanta una biodiversità molto ricca, soprattutto per quanto riguarda la flora. E relativamente al suo ecosistema ben diversificato Ilovik ha ottenuto il soprannome de Isola dei Fiori. Ma oltre alle escursioni nelle dolci alture dell’entroterra, l’Isola dell’Asinello ha molto da offrire anche per gli appassionati di snorkeling e di immersioni, grazie ai fondali molto ricchi di fauna ittica e di posidonia.

Le due isole di Ilovik e San Pietro appartengono amministrativamente al comune di Lussinpiccolo, città situata nell’isola di Lussino e nota per la sua grande insenatura naturale. Raggiungere Ilovik è abbastanza semplice, grazie ai collegamenti giornalieri con l’Isola di Lussino da un traghetto, a cui si aggiunge un catamarano che parte da Fiume e Zara a cadenza settimanale.


 

Condividi su: