Il Parco di Kalemegdan a Belgrado

Il Parco di Kalemegdan a Belgrado


Condividi su:

Cosa visitare nel Parco di Kalemegdan a Belgrado

Tutti gli articoli della Serbia
Mappa del Parco di Kalemegdan di Belgrado
Mappa del Parco di Kalemegdan di Belgrado

Icona articolo onemagUna volta raggiunta Belgrado merita visitare assolutamente il principale luogo di ritrovo dei belgradesi, un’area verde posta in collina a 125 metri d’altezza.
Parliamo del Parco di Kalemedgan, nome di derivazione turca traducibile come fortezza della battaglia.

Qui, infatti, si sono svolti i principali assedi alla città e le tante battaglie e guerriglie che hanno visto Belgrado protagonista, suo malgrado.
Al suo interno è anche presente la Fortezza di Belgrado, altro simbolo della storia della città. Dal 1867 il parco è spazio aperto al pubblico e qua troviamo quella che è a tutti gli effetti il simbolo di Belgrado, la Statua del Vincitore. Scopriamo cosa vedere nel Parco di Kalemegdan di Belgrado, in Serbia.

 

Parco di Kalemegdan a Belgrado

La Statua del Vincitore

Scopriamo la Statua del Vincitore a BelgradoLa principale ragione che vi porterà probabilmente a visitare il Parco Kalemegdan è la Statua del Vincitore.
Realizzata dallo scultore croato Ivan Meštrović, la statua celebra la vittoria della Prima Guerra Mondiale contro l’Impero Austro-Ungarico.
In origine la statua doveva essere posizionata in Piazza Terazije ma la sua nudità, scandalosa all’epoca, la fece posizionare proprio dove oggi si trova, in uno dei luoghi perfetti per ammirare un meraviglioso panorama sulla capitale e del Danubio.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I migliori musei di Belgrado, in Serbia

Mausoleo ottomano

Cosa vedere a Belgrado, Mausoleo ottomanoGli amanti della storia potranno visitare il Mausoleo ottomano, realizzato nel XVIII secolo per ospitare un Visir scomparso a Belgrado.
Il secolo successivo il Mausoleo venne però intitolato dai turchi al Visir Damad Ali-pasa, sconfitto a morte durante una battaglia contro l’esercito ausburgico.
Il suo corpo non è comunque conservato al suo interno.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Zoo di Belgrado, il principale parco faunistico in Serbia

La Chiesa Ruzica

La Chiesa Ruzica di BelgradoLa Chiesa Ruzica è posizionata all’interno del Parco Kalemedgan ed è tra gli edifici religiosi più importanti di Belgrado. La sua realizzazione avvenne tra il 1867 ed il 1869, sul sito di una storica cappella distrutta dagli ottomani nel 1521.
Quella che oggi possiamo ammirare è la sua ricostruzione del 1925 dopo che venne gravemente danneggiata durante il primo conflitto mondiale.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  La Piazza della Repubblica di Belgrado

Monumento di ringraziamento alla Francia

Monumento di ringraziamento alla Francia di BelgradoRealizzata dallo scultore Ivan Mestrovic nel 1930, il monumento celebra la liberazione della Serbia per opera dell’esercito francese, avvenuta nel 1917.

Il monumento si trova proprio di fronte alla Fortezza di Belgrado e rappresenta una donna che regge una spada, ovvero la Francia, che si precipita in aiuto della Serbia. Il lato est del monumento vede invece una donna seduta in rilievo, ovvero la Sorbona, che rappresenta l’assistenza educativa che i francesi hanno dato ai serbi durante e dopo la guerra.
La sua realizzazione è stata finanziata da donazioni volontarie.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Fortezza di Belgrado, l’imponente cittadella della capitale serba

Fontana del Pescatore

Fontana del Pescatore a BelgradoSituata proprio nel centro del parco, la Fontana del Pescatore è un’opera risalente al 1906 realizzata dallo scultore Simeon Roksandic.
La sua realizzazione è avvenuta tra Monaco e Roma e presentata per la prima volta nel 1907 alla Esposizione Internazionale d’Arte di Roma.
Gli apprezzamenti dati dalla allora coppia reale italiana hanno ulteriormente valorizzato l’opera.
La peculiare scultura di bronzo, tra le più note della capitale della Serbia, è alta circa 1,5 metri e raffigura un pescatore che combatte contro un serpente.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Ulica Knez Mihailova, la strada dello shopping di Belgrado

Sepolcro degli Eroi Nazionali

Sepolcro degli Eroi Nazionali a BelgradoInaugurato nel 1948, il Sepolcro degli Eroi Nazionali è un memoriale dedicato a 4 personaggi storici.
Djura Djakovic, Ivan Milutinov, Ivo Lola Ribar e Mose Pijade sono i politici jugoslavi divenuti eroi nazionali per la loro lotta contro il fascino.
Il Sepolcro degli Eroi Nazionali conserva le tombe dei 4 personaggi.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Il Tempio di San Sava di Belgrado, la più grande chiesa ortodossa del mondo

Fontana giapponese

Fontana giapponese BelgradoTra i monumenti presenti merita citare anche la Fontana Giapponese, un ringraziamento dato dal popolo serbo.
Inaugurata nell’agosto del 2010, la Fontana giapponese è un ringraziamento al Giappone per le donazioni inviate alla città di Belgrado.

 

Scopriamo Belgrado Box


 

Condividi su: