Il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans a Cardiff

Il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans a Cardiff


Condividi su:

Visitare il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans, Cardiff

Il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans, situato nell’omonimo villaggio a pochi chilometri da Cradiff, è una esposizione museale all’aperto che ospita edifici rurali costruiti direttamente in loco. Il progetto è nato per preservare la cultura e le tradizioni non solo di Cardiff ma di intero territorio del Galles. Il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans, un tempo noto come il Welsh Folk Museum, è uno dei siti più curiosi e visitati di tutto il Galles. L’intera struttura si trova all’interno del parco del castello del villaggio.

La storia del Museo

Il progetto dell’allestimento del sito ha l’inizio nel 1946 grazie alle donazioni dei terreni del castello di St. Fagans da parte del Duca di Plymouth. La prima apertura del Museo al pubblico avvenne nel 1948, con il nome, appunto, di Welsh Folk Museum che con il tempo è mutato in Museum of Welsh Life e, quindi, nell’odierno St. Fagans National History Museum (il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans).
Lo spunto e l’idea della costruzione del museo all’aperto sono stati presi dal primo museo all’aperto di Stoccolma nato nel 1891, lo Skansen.

Cosa vedere

Cosa vedere al Museo Nazionale di Storia di St. Fagans, Cardiff

Il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans è composto da più di 40 strutture tipicamente gallesi. Qui si può ammirare la cappella unitarista, dove si incontravano i fedeli del movimento religioso del cristianesimo protestante che rifiutava l’idea di Trinità in favore dell’unicità di Dio come solo Essere generatore. Tra le tipiche costruzioni troviamo il casello di una strada a pedaggio, un porcile, la scuola del villaggio, una conceria, un’arena per il combattimento dei galli e molto altro ancora.

Tra le cose da visitare all’interno del Museo segnaliamo le ricche esposizioni di artefatti artigianali, la tipica forgia del fabbro, ceramiche e tessiture. Sul territorio troviamo anche due mulini ben funzionanti. Il primo mulino è dedicato alla produzione della farina e il secondo alla produzione della lana. All’interno del Museo è presente una panetteria che usa la farina del mulino per la produzione del pane e non solo che viene poi messo in vendita nel negozio del Museo.

L’ultima aggiunta alla immensa collezione di edifici storici è una casa dei mercanti dei Tudor che prima era situata a Haverfordwest e aperta nel nuovo sito nel 2012.

Il prossimo pezzo che andrà a popolare la collezione del St. Fagans Museum sarà molto  probabilmente il Vulcan Hotel di Adam Street, un edificio storico del 1915. L’Hotel è stato chiuso definitvamente nel 2012 e raso al suolo nel 2013. Il progetto prevede la ricostruzione dell’edificio all’interno del museo per restituirgli l’aspetto che aveva nel 1915.

La St. Teilo’s Church

La St. Teilo’s Church è una chiesa molto particolare e di grandissimo interesse poiché in origine non è stata costruita sul posto. All’inizio il luogo di culto si trovava a Llandeilo Tal-y-Bont, vicino a Pontarddulais, e venne traslocato nell’Ottobre del 2007 per mano dell’arcivescovo di Canterbury Rowan Williams.

Gli eventi

Eventi al Museo Nazionale di Storia di St. Fagans, Cardiff

Dal 1996 il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans ospita l’Everyman Summer Theatre Festival. Il posto vanta anche di essere stato il luogo dove furono girati alcuni degli episodi della famosa serie tv Doctor Who, ambientata proprio a Cardiff.

Come arrivare

Per raggiungere il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans da Cardiff in automobile, prendere la A4161 costeggiando il Bute Park a destra, svoltare per Cathedral Road (A4119) e proseguire dritto per St. Fagans Road. Prima del ponte sull’Ely River girare a destra, costeggiando il fiume e proseguendo dritto lungo la strada, fino a trovare il museo.

La fermata degli autobus più vicina è quella del Museo, servita dalla linea 32A.
Orari e tariffe

Il Museo Nazionale di Storia di St. Fagans è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00, e l’ingresso è gratuito. I bambini al di sotto degli 11 anni devono essere accompagnati da una persona maggiorenne per poter entrare. E’ inoltre disponibile un ampio parcheggio a pagamento vicino al museo, dal costo di 3,50 sterline per l’intera giornata.

Condividi su: