Cosa vedere a Montreal, Museo delle Belle Arti

Il Museo delle Belle Arti di Montreal


Condividi su:

Cosa vedere al Museo delle Belle Arti di Montreal

Tutti gli articoli del Canada

Museo delle Belle Arti di Montreal, mappa

Icona articolo onemagIl Museo delle Belle Arti di Montreal è il museo più importante e grande della città, con una ricca collezione di quasi 40.000 pezzi di artisti canadesi e internazionali. Con oltre un milione di visitatori l’anno, il MMFA raccoglie opere di scultura, pittura, fotografia e anche numerosi oggetti decorativi d’arte che occupano il periodo storico dall’antichità a oggi. Fondato nel 1860, il Museo venne creato da un gruppo di facoltosi amanti dell’arte che iniziarono a realizzare una piccola collezione con una mostra itinerante. Localizzato in Sherbook Street, nel quartiere Golden Square Mile, il MMFA raccoglie una panoramica sulla cultura tradizionale del Canada. Merita una visita anche per ammirare la struttura che lo ospita, la prima mai creata al solo scopo di ospitare un museo.

La struttura del Museo delle Belle Arti di Montreal, con i tanti successivi ampliamenti, è suddivisa in padiglioni che possono essere visitati senza un preciso itinerario. Il primo padiglione, Pavilion Michal et Renata Hornstein, risale al lontano 1912 ed è riconoscibile per il suo stile architettonico classico risalente ai primi anni del XX secolo; il secondo, Pavilion Jean-Noël Desmarais, è invece in stile modernista e risale al 1991 ed è posizionato giusto di fronte all’edificio principale. Il terzo e ultimo padiglione è stato concluso nel 2010 ed è noto come Pavilion Liliane et David M. Stewart.

Le collezioni del Museo delle Belle Arti

Museo delle Belle Arti Montreal, padiglioneLe arti di un mondo: Nell’area del Padiglione Jean-Noël Desmarais, al quarto piano, troviamo l’area dedicata alle arti del mondo, un vero e proprio incontro tra opere di culture antiche con quelle più contemporanee, realizzate da artisti contemporanei locali e internazionali;

Arte internazionale dalla prima all’età moderna: All’interno del Pavilion Michal et Renata Hornstein, dedicata ai due grandi benefattori sopravvissuta all’Olocausto e che ha scelto di vivere proprio a Montreal, troviamo una collezione con 750 opere d’arti distribuite su quattro livelli. Siamo di fronte alla più grande donazione privata fatta a un museo del Quebec;

Arte Contemporanea Internazionale: La collezione ospita opere realizzate dal 1980 con dipinti astratti e figurativi, progetti multimediali, sculture minimaliste;

Giardino delle sculture: distribuito lungo il complesso del Museo, ospita alcune tra i più importanti nomi della scultura contemporanea come Jean-Paul Riopelle, Henry Moore e Antony Gormley;

Al momento le altre collezioni sono in fase di ristrutturazione tranne la sezione dedicata alle Fotografie e Arti grafiche che è invece disponibile sul sito ufficiale del museo. Si tratta di oltre 2.500 fotografie raccolte in tutto il mondo con alcune recenti aggiunte donate da alcuni dei più importanti fotografi del Quebec.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Basilica di Notre Dame di Montréal

Informazioni

 

Merita ricordare il furto che nel 1972 ha visto protagonista il Museo delle Belle Arti di Montreal. Ricordato come il più importante furto d’arte mai realizzato in Canada, i ladri sono entrati attraverso un lucernario in fase di restauro rubando, in meno di 30 minuti, 18 reperti e 37 gioielli, un valore stimato a oltre 2 milioni di dollari canadesi. Alcuni dipinti sono stati fortunatamente recuperati grazie a un errore da loro causato, ovvero l’apertura di una porta allarmata. Le altre opere e gioielli non furono mai ritrovate.

Il Museo è aperto ogni giorno tranne il lunedì, con ingresso gratuito alla collezione permanente del museo. Le mostre temporanee sono invece a pagamento.

 

Icona web onemagSito ufficiale

 

Scopri Montreal


 

Condividi su: