Il vecchio forte arabo di Stone Town, Zanzibar

Il Forte Arabo di Stone Town, l’antica roccaforte omanita di Zanzibar


Condividi su:

Scopriamo il vecchio Forte Arabo di Stone Town

Leggi tutti gli articoli della Tanzania

Mappa del Forte Arabo di Stone Town, Zanzibar
Icona articolo onemagParallelo all’idilliaca costa di Zanzibar si trova il più antico edificio di Stone Town, il centro storico dell’isola, ovvero il Forte Arabo. Situato di fronte il lungomare, proprio di fronte ai famosi giardini di Forodhani, il Forte Arabo (Old Fort in inglese, Ngome kongwe in swahili), è una grande fortificazione del XVII secolo realizzata dagli arabi del sultanato di Oman a scopo difensivo. Zanzibar, ai tempi, era difatti minacciata dalle incursioni portoghesi, a cui gli stessi omaniti avevano sottratto il controllo dell’Africa orientale.

Nacque così in pochi anni questa imponente struttura in pietra, definita oggi uno dei principali simboli di Stone Town e di tutta Zanzibar. La costruzione del Forte Arabo è perfino precedente alla fondazione della città stessa, che si sviluppò nei due secoli successivi tutt’attorno alla roccaforte.

Oggi è una delle cose da vedere assolutamente a Zanzibar e circondato da altre interessanti attrazioni, come il Palazzo del Sultano, o Palazzo delle Meraviglie.
Conclusa la sua funzione difensiva, il Vecchio Forte venne trasformato in prigione e subito dopo un una caserma. Attualmente i visitatori possono ammirare i resti dell’ex forte e passeggiare intorno al cortile nel centro, dove i venditori hanno prodotti locali in vendita. Un vecchio anfiteatro ospita ancora eventi e funzioni nel forte.

Secondo le testimonianze a disposizione, il Forte Arabo di Stone Town svolse la propria originale funzione di roccaforte difensiva in almeno una occasione: durante un’incursione portoghese e dei loro alleati, gli omaniti della dinastia Mazrui, che erano rivali della famiglia regnante di Oman. Successivamente, la grande struttura venne trasformata in prigione e poi a caserma, finché nei primi del XX secolo venne adibito come magazzino per il materiale necessario per la costruzione della ferrovia fra Zanzibar e Bububu.

 


 

Condividi su: