Il Cheonggyecheon di Seul

Cheonggyecheon è l'area urbana che ha avuto la più profonda riqualificazione di tutta l'Asia. Il Cheonggyecheon è infatti un torrente che attraversa l'intero centro di Seul, area che nel tempo si è degradata al tal punto da dover ricorrere ad una soluzione. La prima trovata, quella di costruire una superstrada e realmente messa in funzione, non aveva trovato il pieno appoggio dei cittadini che invece preferivano, come l'attuale Cheonggyecheon, una intera area verde attraversata da quello che è il percorso pedonale più lungo della città. Ecco il Cheonggyecheon di Seul.3 min


Cosa visitare a Seul

Cheonggyecheon, la passeggiata verde nel cuore di Seul

Icona articoloL’Asia è probabilmente il continente più peculiare del mondo. Tra la ricca ed affascinante storia che lo caratterizza e tra il suo progresso che negli ultimi decenni risulta vertiginosamente alto, uno dei più celebri esempi è la  Corea del Sud.

Capitale della Corea del Sud,  Seul è la perfetta essenza di ciò che è  l’Asia: grattacieli svettanti e edifici storici mescolati in un tutt’uno. Inutile precisare che un viaggio nella Corea del Sud rappresenta un’esperienza superba ed imperdibile.

Cheonggyecheon, il percorso pedonale di Seul

Cosa visitare a Seul

Nella città di Seul infatti troviamo numerose attrazioni di vario genere, tra cui il Cheonggyecheon. Parliamo del più famoso percorso pedonale della città, risultato di una delle più importanti riqualificazioni urbane della storia del paese. Turisti e cittadini si recano quotidianamente al Cheonggyecheon per trovare quell’oasi di tranquillità e serenità in una delle più caotiche città del mondo. Basta solo pensare che Seul è quasi 8 volte più densamente popolata di  Roma.

Il percorso del Cheonggyecheon si sviluppa lungo l’omonimo torrente, il quale attraversa l’intero centro storico di Seul e che, nel 2003, è stato oggetto di un profondo rinnovamento. Qui, infatti, il degrado era arrivato a livelli impossibili da gestire e il torrente si era trasformato in un rifugio di centinaia di senza tetto che qui si erano installati con le loro tante baracche.
La copertura del torrente, e la conseguente realizzazione di una superstrada era stata la prima soluzione trovata. Ma poco tempo dopo anche la superstrafa venne demolita per creare questo grande spazio, oggi estremamente apprezzato
. Gli abitanti infatti lo descrivono come una vera e propria oasi, non molto diversa dal Central Park di  New York.

Tra i suoi viali alberati, le aiuole ed i magnifici prati fioriti, il Cheonggyecheon è inoltre caratterizzato da ben 22 ponti che attraversano il corso d’acqua, da ovest ad est, prima di raggiungere il fiume Jungnangcheon e sfociare nel fiume Han.

La storia di Cheonggyecheon

Cosa visitare a Seul

Come citato poc’anzi, l’area in cui ora troviamo il Cheonggyecheon è frutto di un’importante lavoro di riqualificazione urbana, uno dei più importanti visto il degrado in cui, fino a qualche decennio fa, si trovava. Durante la metà dello scorso secolo, le pessime condizioni delle acque del fiume avevano costretto le autorità locali a chiudere il tratto d’acqua con una strada, a cui poi si era aggiunta un’autostrada sopraelevata. Era stata la prima soluzione per cercare di tamponare il continuo degrado, fatto non solo da senzatetto ma anche da prostituzione, droga e criminalità, che qui trovava un comodo rifugio.

Tuttavia la scelta non è stata gradita, perciò si iniziò a progettare un piano di riqualifica generale, facendo aprire il nuovo Cheonggyecheon nel 2005. Da allora ogni visitatore o abitante visita l’area per riscoprire il piacere della tranquillità in un’oasi verde, perfetta anche per gli amanti delle attività sportive.

Cosa fare a Cheonggyecheon

Cosa visitare a Seul

Una volta giunti a Seul è possibile partecipare ad alcuni tour a piedi dell’area di Cheonggyecheon. Per avere tutte le informazioni necessarie, tra cui il costo, bisogna recarsi allo sportello informazioni turistiche situato in Piazza Cheonggye.
Seguendo il tour guidato è possibile scoprire il passato dell’area pedonale ed alcuni dei retroscena del più importante progetto di riqualificazione urbana sudcoreano. Grazie al supporto delle guide locali si ammireranno le cascate, le fontane e numerose opere d’arte che impreziosiscono il percorso.

Per esplorare l’area pedonale individualmente un ottimo punto di partenza è la stazione di Gwanghwamun. Qua è possibile osservare un’eccezionale fontana ed assistere agli spettacoli realizzati dagli artisti di strada.

Durante la passeggiata sono imperdibili le opere d’arte locale e gli esempi di architettura che caratterizzano l’area, tra cui l’affascinante Narae Bridge, realizzato seguendo la forma delle ali delle farfalle.

Scopriamo Seul

Seul, la capitale dell’Estremo Oriente
Torre di Seul, il simbolo della città
Palazzo di Changdeokgung a Seul
Teatro Chongdong di Seul
Gyeongbok, il palazzo reale di Seul
Palazzo Deoksugung di Seul
Quartiere Hongdae di Seul
Mercato di Dongdaemun di Seul
Museo del Kimchi di Seul
Palazzo Changgyeonggung di Seul

 


Like it? Share with your friends!