0
Condividi su:

Guida al Castello di Udine

icona-articoloGioiello della propria regione e popolata da circa 100 mila residenti, Udine è una delle più interessanti città in termini turistici in Nord Italia. Il connubio tra arte, storia e cultura hanno reso Udine località di grande rilievo, grazie anche alla presenza del Castello di Udine, simbolo per eccellenza della città.

Il Castello di Udine si colloca nel cuore storico della città e si caratterizza per ospitare opere d’arte e reperti archeologici tra i più importanti rinvenuti in Friuli Venezia Giulia. Si tratta infatti di uno degli edifici di epoca rinascimentale di maggiore interesse nella regione, sia in termini storici, che culturali e quindi turistici. 

Seppur di piccole dimensioni, Udine rappresenta una destinazione apprezzata per le gite fuori porta e per i weekend in Italia. Questo in parte grazie al castello stesso, che offre ai visitatori alcune delle più importanti attrazioni cittadine.
Ecco la guida al Castello di Udine.

Visitare il Castello di Udine

Cenni storici

Storia del Castello di Udine

Con l’impiego di oltre 500 operai, il Castello di Udine vide la sua costruzione a seguito di un devastante terremoto, avvenuto nel marzo del 1511, che danneggiò parte di una preesistente fortezza, realizzata nel 10° secolo
Come per molti altri edifici in città, la precedente fortezza subì danni contingenti, tanto che restaurarla risultò meno conveniente che ricostruirla.

Nel 1517 iniziarono i lavori di costruzione, guidati dall’architetto lombardo Giovanni Fontana. Complessivamente, la costruzione del maniero si prolungò per oltre 50 anni, perlopiù a causa di mancanza di fondi. 
Sebbene l’inaugurazione ufficiale avvenne nel 1567, gli ultimi 20 anni furono interamente dedicati alle decorazioni e agli ornamenti del Castello di Udine. I vasti ambienti interni cosi come le strutture esterne, seppur risultassero già di pregevoli dimensioni non furono considerati sufficientemente prestigiosi né tantomeno al livello della città.

Per quasi 5 secoli l’edificio non venne, quasi del tutto, modificato, se non per l’aggiunta di una scala interna inserita nel 1576. I vari restauri futuri, infatti, ebbero come unico obiettivo verificare l’idoneità della struttura, ottenendo risultati sempre ottimi. 

OneMag-logo
Udine, meraviglia urbana tra i colli friulani

Cosa vedere nel Castello di Udine

Cosa vedere nel Castello di Udine

Il Castello di Udine è oggi sede dei Civici Musei di Udine, particolarmente interessanti per esplorare il lato culturale e storico della città. Qua, infatti, trovano spazio migliaia di cimeli e reliquie di vario genere.
In parallelo ai musei, dentro il Castello di Udine trovano spazio la Biblioteca d’Arte, che ospita circa 45000 volumi, e la Fototeca, che conversa invece oltre 180000 tra immagini, negativi e lastre.
Ecco cosa vedere nel Castello di Udine.

– Museo Archeologico

Museo Archeologico, Castello di Udine

Inaugurato nel 2013, il Museo Archeologico di Udine ha sede presso l’ala orientale del Castello di Udine. Al suo interno trovano spazio numerosi cimeli e reliquie rinvenute a cavallo tra il 18° e il 19° secolo nel territorio friulano.
All’interno del Museo Archeologico è possibile osservare reperti risalenti al periodo compreso tra la preistoria e il medioevo, tra cui spicca la collezione numismatica, che comprende oltre 70 mila monete di cui molte risalente all’epoca romana.

– Pinacoteca

Pinacoteca, Castello di Udine

Tra le più apprezzate nel territorio del Friuli Venezia Giulia, la Pinacoteca di Udine si sviluppa in 14 ampie sale, dentro cui si conservano numerosi dipinti e opere d’arte provenienti da vari edifici religiosi
In particolare, la Pinacoteca permette di focalizzare la propria visita sull’aspetto artistico che in passato rese Udine una città di grande importanza culturale. Le opere d’arte esposte risalgono al periodo compreso tra il 15° e il 16° secolo.

– Museo friulano della fotografia

Museo friulano della fotografia, Udine

Anche questo di recente installazione, 2001, il Museo friulano della Fotografia è direttamente annesso alla Fototeca. Qua, in particolare, trovano spazio oltre 200000 tra stampe, immagini e fotografie, oltre a uno spazio dedicato alla frequenti installazioni temporanee.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0