Il castello di Osaka

L'Osakajo è il castello di Osaka e una delle attrazioni principali della città che racconta la storia dello sviluppo del Paese. Scopriamo il castello di Osaka.

Visitare Osakajo, il castello di Osaka

Il nostro viaggio ha luogo nella città di  Osaka, terza per popolazione in Giappone. Si tratta di una città antica, più tranquilla e tradizionalista della capitale Tokyo ma non meno interessante e turistica.

La città di Osaka rappresenta la scelta alternativa in un viaggio in  Giappone. È vero che il downtown probabilmente possiede lo stesso caos urbano della capitale Tokyo, ma c’è bisogno di dire che subito fuori questa zona la città cambia totalmente volto.

Osakajo, il castello

Cosa visitare a Osaka

A simboleggiare questa diversità troviamo il Castello di Osaka, una delle maggiori attrazioni della città. L’Osakajo è uno degli edifici storici di rilievo ad Osaka, con una storia che ha origine nel 1583, anno in cui venne costruito sul precedente sito del tempio Ishiyama Honganji.

La storia del Castello

Il castello era stato progettato con l’obiettivo di farlo diventare il centro del nuovo Giappone unificato, idea fortemente voluta da Toyotomi Hideyoshi, un famoso samurai e daimyō del periodo Sengoku.

Allora, il Castello di Osaka era il più grande del paese e la sua struttura parve quasi indistruttibile. Cosi però non fu, poiché nel 1931 venne realizzato un’importante lavoro di ricostruzione generale, rinforzando la struttura con il cemento armato.

Dopo essere rimasto immune ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, il Castello di Osaka fu protagonista di ulteriori lavori di rimaneggiamento generale, che terminarono nel 1997.

Il castello era la sede del governo Toyotomi, periodo in cui subì un grande attacco che lo distrusse in gran parte. Venne successivamente ricostruito dall’allora sovrano Tokugawa Ieyasu, che ne aveva fatto la base del governo del Giappone occidentale.

La struttura del Castello

Cosa visitare a Osaka

La struttura si presenta con grandi tre muraglie, volute e realizzate proprio da Tokugawa Ieyasu. La caratteristica più recente venne implementata durante il rimaneggiamento del 1931, dove durante l’era Showa il castello fu valorizzato.

Il castello si sviluppa per ben 8 piani, ognuno dei quali contente un’esposizione. È consigliato, per assistere al meglio al percorso, di salire con l’ascensore sino all’ultimo piano per poi continuare scendendo.

Cosa vedere all’interno del Castello

Cosa vedere a Osaka

Da non perdere è la terrazza panoramica situata al settimo piano, dove è presente uno stereoscopio in cui è possibile assistere ad una ricostruzione tridimensionale dell’Osaka antica.

Il sesto piano è invece caratterizzato da un percorso dedicato ad alcuni celebri manoscritti letterari, il quinto serve unicamente per accedere al quarto, in cui è presente un’esposizione dell’Assedio Estivo.

Al terzo piano è lo spazio dedicato alle mostre temporanee, che cambiano a ruota ogni 2 mesi, così come per il secondo piano. Il primo piano, infine, è dedicato al castello di Osaka ed a quelli giapponesi in generale, con tanto di modellini e ricostruzioni varie.

Scopriamo Osaka

Osaka, guida alla terza città del Giappone
Antico Tempio Shitenno-Ji ad Osaka
Universal Studio Japan, il parco divertimenti di Osaka
Acquario Kaiyukan di Osaka
Trasporti pubblici a Osaka
Minami, la nightlife di Osaka
Abeno Harukas, il grattacielo più alto del Giappone
Quartiere Kita di Osaka
Umeda Sky Building, le twin towers di Osaka

 

Condividi su: