Condividi su:

Il Castello del Belvedere
di Vienna

Tutti gli articoli dell’Austria

icona-articoloResidenza estiva del Principe Eugenio di Savoia, scomparso nel 1736, il Castello del Belvedere è fra le attrazioni principali da visitare a Vienna. I suoi interni, tuttavia, non richiamano per nulla la principesca storia dell’edificio, oggi quasi completamente stravolto rispetto al progetto originale e diventato un museo d’arte.

Il Castello Belvedere di Vienna, Schloss Belvedere, è formato da due distinti palazzi il cui unico tratto di collegamento è lo splendido giardino alla francese. Siamo nella zona più meridionale della capitale austriaca, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. E’ presente anche un terzo edificio, raggiungibile con una fermata apposita, che è invece dedicato ad ospitare concerti e diversi altri eventi.

Il Castello del Belvedere di Vienna

Belvedere Superiore

Il Castello Belvedere di Vienna
Il Belvedere Superiore

Iniziamo a scoprire il Castello del Belvedere dall’edificio principale della residenza, il Belvedere Superiore. Caratterizzato da una elegante facciata l’Oberes Belvedere è al suo interno sfarzoso ma composto da ampi spazi completamente vuoti, se non per qualche angolo decorato. Meritano una visita la Hall, la Cappella e il Salone di Marmola.
Le altre sale sono invece dedicate a ospitare il Museo con le sue collezioni che partono dal Medioevo fino a raggiungere gradualmente epoche più recenti.

Nei suoi tre piani espositivi troverete al piano terra lo stile barocco; al primo piano le opere degli artisti viennesi tra il 1880 e l’inizio del Novecento; il secondo e ultimo piano ospita le opere neoclassiche e romantiche. Al suo interno ammirate le opere di Monet, di Klimnt e Oskar Kokoschka, tra gli altri.

OneMag-logo
Link-uscita icona Vienna, parchi e giardini della capitale austriaca

Belvedere Inferiore

Il Castello Belvedere di Vienna, Belvedere Inferiore
Vienna, Belvedere Inferiore

Con una facciata sempre elegante ma meno sfarzosa, il Belvedere Inferiore è l’edificio che ospita il Museo di pittura e scultura riferito al periodo del barocco austriaco.
All’interno dell’Unteres Belvedere troviamo tra le altre la Sala dei Marmi, in quella che è una struttura distribuita su due piani in passato destinato al ricovero degli ospiti.

Oggi è invece l’edificio che custodisce statue, trofei di guerra e accedendovi ammirerete un particolare affresco che ricopre l’intero soffitto. La Galleria dei Marmi è posta immediatamente dopo e in questo spazio sono invece presenti divinità greche, realizzate dallo sculture Domenico Parodi, a grandezza naturale.
La Sala Grottesca contiene invece diversi dipinti con pareti e soffitto ricoperte da opere grottesche mentre le altre opere sono soprattutto in terracotta.

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Vienna, la capitale sul Danubio

Informazioni utili

Castello del Belvedere Vienna

La costruzione del Castello del Belvedere risale tra il 1712 e il 1723 a opera di Johann Lucas von Hildebrandt, architetto incaricato proprio dal Principe per la sua residenza estiva. Oggi è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

location_icon onemagPrinz Eugen-Straße 27, 1030 Wien

 

Orario_icona onemagAperto ogni giorno dalle 10 alle 18

 

prezzi_icona onemag16 € biglietto intero
Disponibili varie riduzioni e biglietti cumulativi, anche con la Vienna Pass

Icona web

Link ufficiale e biglietteria on line
Si consiglia l’acquisto on line attraverso la sezione TICKETS

 

Rispettate le regole. Alcune aree hanno divieti piuttosto restrittivi, tra cui anche il divieto di fotografare. Considerate almeno 2-3 ore per una visita completa.

Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2020


 

Condividi su: