0
Condividi su:

Cosa vedere a Il Cairo

Tutti gli altri articoli dell’Egitto

icona-articolo

Città più grande del continente africano nonché una delle più suggestive a livello storico-culturale, Il Cairo è la capitale dell’Egitto, sita lungo l’area settentrionale del fiume Nilo. Oltre 20 milioni di abitanti in quella che è a tutti gli effetti la principale attrazione turistica dell’Egitto, visitata da milioni di turisti che ogni anno la scelgono per scoprire la sua antica storia.

Scegliere, infatti, di visitare Il Cairo significa voler immergersi nella cultura dei secoli, passeggiare fra gli edifici storici, le moschee oppure tra quelli moderni delineati dai tanti alberghi lussuosi che si trovano non solo nelle zone centrali. Ma è altrettanto facile cambiare direzione e trovarsi di fronte a delle vere baracche fatiscenti, dove il tempo sembra essersi fermato.

Giza, veduta

Ovunque scegliate di muovervi sarete sempre accolti dal calore dei suoi abitanti, spesso intenti a lavorare all’interno degli innumerevoli bazar o più semplicemente seduti ad ammirare il trambusto cittadino. La confusione e il traffico della capitale egiziana vi avvolgerà e se all’inizio sarà davvero difficile ambientarsi, nel tempo imparerete a conviverci, come se fosse un compagno di viaggio immancabile.

Prendetevi tutta la calma necessaria, Il Cairo va assaporata lentamente, una destinazione imperdibile da visitare nei dettagli, insieme a Giza, Imbaba ed Eliopoli, il suo imperdibile agglomerato urbano.
Segnatela in agenda, Il Cairo deve essere visitata, almeno una volta nella vita.
Pronti a scoprire cosa vedere a Il Cairo?

La guida turistica Il Cairo
Cosa vedere a Il Cairo

Cosa vedere a Il Cairo

Ci troviamo a nord dell’Egitto quasi nel punto dove il Nilo si divide in due ramificazioni, quello di Rosetta e Damietta, la regione del Delta. La regione è contemporaneamente quella più fertile e più popolosa del paese, oltre 20 milioni abitano nell’agglomerato urbano della capitale egiziana.

Il suo nome, Il Vittorioso, aiuta facilmente a comprendere quello che è il pensiero degli egiziani sulla loro capitale. Quarta capitale islamica d’Egitto, il suo nome egiziano è al-Qahira, rinominato Il Cairo dai popoli di etnia anglosassone.
Se avete scelto di trascorrere una vacanza nella capitale dell’Egitto allora probabilmente avrete già letto diverse guide, ognuna pronta a elencarvi cosa vedere a Il Cairo oppure cosa fare o ancora cosa visitare nelle vicinanze.
Indubbiamente avrete già preventivato qualche giorno, magari una settimana, per riuscire a passeggiare lungo le principali attrazioni di questa che è a tutti gli effetti una delle città più belle del mondo.

Un viaggio per il Cairo rappresenta un vero e proprio salto temporale, che vi trasporterà indietro di migliaia di anni, dal regno egizio sino alla dominazione araba del medioevo. Ora non vi rimane altro che preparare le valigie e iniziare questo viaggio che, in poche ore di volo dall’Italia, vi proietterà in un mondo completamente diverso.
Proviamo a pensare a una prospettiva diversa per esplorare Il Cairo, ovvero atterrare e invece di passeggiare, come di solito faremmo, nel centro città ci mettiamo subito in moto per raggiungere le Piramidi di Giza.

Le Piramidi di Giza

Cosa vedere a Il Cairo, mappa di Giza
© Google Maps

Siamo a meno di mezz’ora d’auto da Il Cairo dove troviamo l’escursione più affascinante, quella alla necropoli di Giza, a 20 km sud-ovest dalla capitale egiziana.

Qui troviamo una delle sette meraviglie del mondo antico, le piramidi che risalgono all’epoca dell’Antico Regno, ovvero alla IV dinastia.
Le principali sono Cheope, quella che più comunemente è proprio nota come la Grande Piramide di Giza, la Piramide di Chefren, la seconda più grande d’Egitto e quella di Micerino, 66 metri di altezza per 100 metri di lunghezza della sua base quadrata.

Scopri Le Piramidi di Giza

Moschea di Ibn Tulun

La Moschea di Ibn Tulun, Il CairoDopo aver visitato subito l’attrazione di maggior richiamo, è arrivato il momento di scoprire, attrazione dopo attrazione, cosa vedere a Il Cairo.

Tra gli edifici da cui possiamo iniziare troviamo la Moschea di Ibn Tulun, forse la più bella de Il Cairo. Realizzata nel 879 a.C. è la moschea più antica della città e riconoscibile per la sua enorme struttura che occupa quasi 2,5 ettari di terreno.

Scopri la Moschea di Ibn Tulun

La Moschea di Al-Azhar

La Moschea di Al-Azhar, Il CairoCondivide il ruolo di Moschea e di Università. Fondata nel 972 a.C., la Moschea di Al-Azhar era l’allora moschea principale di al-Qahira e una tra le università più antiche al mondo.

Posta nel pieno centro del quartiere islamico, la Moschea di Al-Azhara è accessibile da vari ingressi. Il principale si trova nel lato nord-ovest del palazzo, lungo la Porta dei Barbieri. Una volta entrati avrete inoltre modo di ammirare i cinque minareti posti attorno alla moschea.

Scopri la Moschea di Al-Azhar

La Moschea di Muhammad-Ali

La Moschea di Muhammad-Ali, Il CairoLa Moschea di Muhammad-Ali, nota anche come Moschea di Alabastro, è posta all’interno della Cittadella (ne parliamo in seguito). La sua cupola risalta con i suoi 52 metri di altezza e i suoi due minareti raggiungono invece gli 84 metri.

Di origine piuttosto recente, la moschea è stata costruita nel XIX secolo per volontà di Muhammad Ali Pasha che ha voluto in questo modo celebrare la nascita del suo primo figlio, Tusun, deceduto nel 1816.

Scopri la Moschea di Muhammad-Ali

Museo Egizio del Cairo

Il Museo Egizio del CairoFondato nel 1902, il Museo Egizio de Il Cairo è il più importante al mondo sulla storia e sulla cultura egiziana. La struttura è stata voluta da un egittologo nato in Francia, August Mariette, con lo scopo di raccogliere la più grande collezione di reperti sulla storia dell’Antico Egitto, ma non solo.

Al suo interno è conservata la Tomba di Tutankhamon la cui scoperta è postuma rispetto alla fondazione, risalente al 1922. Da ammirare, tra le cose da vedere a Il Cairo, anche la sua struttura, in stile neoclassico, è assolutamente da non perdere.
Nel 2022 si prevede l’apertura invece del Grand Egyptian Museum, il Gem, che invece sarà posto poco distante dalle Piramidi di Giza. L’edificio non sostituirà l’attuale Museo Egizio ma sarà invece complementare, in modo da permettere di poter racchiudere l’intera esposizione.

Scopri il Museo Egizio de Il Cairo

Il Museo Copto

Il Museo Copto, Il CairoAltro fondamentale edificio da inserire tra le cose da vedere a Il Cairo è il Museo Copto, la cui inaugurazione risale a inizio del secolo scorso, nel 1910, ma in realtà poi iniziato a costruire nel 1947.

Al suo interno è presente la più ricca collezione di arte copta esistente al mondo, l’arte egiziana risalente ai periodi iniziali dell’era cristiana. Realizzata seguendo un percorso cronologico, la mostra risulta essere imperdibile tra le attrazioni della capitale dell’Egitto.

Scopri il Museo Copto de Il Cairo

La Cittadella

La Cittadella, Il CairoVoluta da Saladino, nel 1176, la Cittadella si trova ai piedi delle colline di Mokattam.
E’ il monumento più importante (ne abbiamo già parlato sopra) e la ragione principale della visita.
Dopo la Moschea di Ali-Muhammad troverete la Moschea di El-Nasir, risalente invece ai primi del 1300.

→ Scopri la Cittadella de Il Cairo

Il mercato di Khan al-Khalili

Il mercato di Khan al-Khalili, Il CairoIl più grande souk de Il Cairo è sicuramente il mercato di Khan al-Khalili. Come tutti i mercati egiziani i colori e i rumori sono la caratteristica principale, il luogo perfetto dove fare acquisti di ogni tipo, anche souvenir.

Al suo interno troverete anche vari articoli che risultano più difficili da trovare altrove, come essenze o spezie. Non fermatevi all’inizio ma proseguite fino al suo interno, dove la concentrazione di bancarelle aumenta e troverete anche venditori di vestiti, oro e tappeti.

Scopri il mercato Khan al-Khalili


 

 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0