Idee di tour per Nairobi

Idee di tour per Nairobi


Condividi su:

Cosa vedere a Nairobi,
la capitale del Kenya

Tutti gli articoli del Kenya
Cosa vedere a Nairobi, mappa
© Apple Maps

icona-articoloNairobi è la capitale del Kenya, un centro urbano meraviglioso dove a poca distanza dalla sua moderna skyline si possono ammirare animali allo stato selvatico, tra cui le meravigliose giraffe. Questa la principale caratteristica, una miscela unica di edifici moderni affiancati a vere e proprie baraccopoli, nonostante la capitale keniota sia una città con lo sguardo rivolto più al futuro che al passato. Le sue origini sono piuttosto recenti, fondata nel 1899 dagli inglesi come deposito di materiali grazie alla sua vicinanza all’Enkare Nyrobi, il fiume che di fatto poi le ha dato il nome.

La città oggi è la più grande di tutta l’Africa orientale e prestigiosa sede ONU, oltre che di numerose aziende internazionali. Lo sviluppo inarrestabile della città è riuscito a trasformare quello che rappresentava un semplice magazzino merci in una città vivace e frenetica, ricca di aree commerciali più tipiche in Europa o negli USA e di parchi pubblici davvero ben realizzati. Pronti a scoprire cosa vedere a Nairobi?

 

Cosa vedere a Nairobi

Cosa vedere a Nairobi, Kenyatta International Conference Centre
Kenyatta International Conference Centre

La vivace città è ricca di gemme nascoste e si potrà scegliere se affiancarsi a una guida, ne trovate tante nei uffici viaggio della città, oppure avventurarsi in piena autonomia. Se il vostro tempo è piuttosto ridotto meglio scegliere una delle guide locali, preparate e ben informate.

In qualsiasi modo abbiate scelto di visitare la città, non perdetevi il primo ufficio postale di Nairobi, ospitato presso il Sarova Stanley Hotel e salire sul Kenyatta International Conference Centre, recentemente restaurato, per ammirare il panorama della città. Il grande edificio è il punto di riferimento per eventi internazionali di prestigio. Dai suoi 32 piani, e 105 metri, la vista è davvero impagabile. A breve distanza cercate il Mausoleo Kenyatta, attualmente trasformato in un monumento al milite ignoto, custodito giorno e notte dalla guardie d’onore e in cui vige assoluto il divieto di fotografarlo.

 

Museo Nazionale del Kenya

Cosa vedere a Nairobi, Il Museo Nazionale del Kenya

Se volete conoscere la storia del Paese, niente di meglio che dirigersi al Museo Nazionale del Kenya, proprio nel cuore della città, perfetto per conoscere tutto del popolo keniota. Da aggiungere anche l’Archivio Nazionale del Kenya, entrambi due istituzioni culturali che vi permetteranno anche di immergersi nella cultura locale.

Conoscerete le figure storiche del paese e gli studiosi e i tanti patrioti che hanno perso la vita in difesa di Nairobi e dell’intera nazione. Nell’Archivio Nazionale avrete modo di avere testimonianze storiche mentre nella parte destinata a Museo ammirerete manufatti e reperti archeologici.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo il Lago Nakuro del Kenya, il miglior luogo dove scoprire la fauna selvatica

Una volta completata la vostra visita a Nairobi vi troverete presto a scoprire che le cose da vedere a Nairobi si esauriscono piuttosto velocemente e sono invece i suoi dintorni le aree che meritano sicuramente essere visitate. Come ultima cosa in città non perdetevi il Palazzo del Governo, oggi noto come State House, la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica del Kenya e in passato residenza del Governatore della British East Africa, fino al periodo in cui il Paese era colonia britannica.

Nairobi Education Centre,
il Parco nazionale di Nairobi

Cosa vedere a Nairobi, Il Parco Nazionale di Nairobi

Prendetevi circa un paio d’ore e dirigetevi a una decina di km dal Central Business District della città, quello che è il polo finanziario ma anche centro cittadino di Nairobi. Raggiungerete il Nairobi Education Centre, una delle cose da vedere a Nairobi. Una volta entrati potrete simulare un piccolo safari a piedi per ammirare degli animali in assoluta libertà. Nulla a che vedere però con uno dei più tipici giardini zoologici, siamo in un luogo completamente differente.

Al Parco Nazionale di Nairobi gli animali presenti sono infatti stati salvati in tenera età da situazioni che pregiudicavano la loro salute e di conseguenza ospitati nella struttura. Gli animali infatti non sono completamente liberi ma vengono custoditi con delle recinzioni per la loro salvaguardia, oltre che dei visitatori. All’interno leoni, leopardi, ghepardi ma anche coccodrilli e facoceri, oltre a tanti altri. Da non perdere anche zebre e giraffe, visibili da una distanza davvero ravvicinata. Il tutto patrocinato dal WWF. L’area ha una dimensione di ben 117 Kmq.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Safari in Kenya, Parco Nazionale di Amboseli

Orfanotrofio per gli elefanti David e Sheldrick

Nairobi, orfanotrofio degli elefanti

Altra struttura davvero interessante da visitare nei dintorni di Nairobi è l’orfanotrofio di David e Sheldrick. Ci troviamo a circa un’ora di distanza in macchina dal quartiere centrale degli affari dove avremo modo di scoprire come gli elefanti siano creature molto sensibili e davvero piacevoli da conoscere.

L’orfanotrofio si prende cura di piccoli elefanti orfani che richiedono cure delicate mentre crescono lentamente, prima di essere allevati allo stato brado una volta raggiunta la maggiore età. Sarà possibile vedere i cuccioli di elefanti che vengono nutriti e conoscere il modo di allevarli in salute.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I cinque laghi più belli e spettacolari al mondo

Il museo di Karen Blixen

Cosa vedere a Nairobi, Museo Karen Blixen

Tra le cose da vedere a Nairobi, una visita al Museo Karen Blixen, situato nel sobborgo di Karen Estate, è eccezionale, specialmente se si ha un particolare interesse per la storia.

Il film La mia Africa del 1985 è basato sulla storia di Karen Blixen, scrittrice e baronessa danese, da cui prende il nome il museo. L’edificio non era altro che la dimora africana della scrittrice scomparsa nel 1962. Al suo interno una moltitudine di reperti storici che riporteranno il visitatore negli anni ’20, periodo in cui l’abitazione è stata costruita e arredata e mai rivisitata. La visita è naturalmente principalmente indirizzata a coloro che hanno letto il libro o visto il film, ma potrebbe rappresentare una delle cose indimenticabili da una visita a Nairobi.

 

Il Parco Hell’s Gate

Cosa vedere a Nairobi, Hell's Gate

Una gita di un giorno al vicino Hell’s Gate è un must quando si visita Nairobi.
A solo un’ora di distanza dalla città, il parco, uno dei più piccoli del Kenya, prende il nome dall’attività dei geyser della zona.

Durante il viaggio si può fermarsi a visitare la Great Rift Valley. Una volta arrivati, ci sono molte attività da esplorare, tra cui gite in barca sul Lago Naivasha e piste ciclabili che vi porteranno vicino a zebre, antilopi e giraffe.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Safari in Africa, ecco cosa sapere

Shopping a Nairobi

Cosa vedere a Nairobi, mercato

Prima di lasciare Nairobi concedetevi qualche ora per scoprire lo shopping in città, svolto più che altro nei tanti mercati organizzati. Qui avrete modo di trovare abbigliamento ma anche oggetti di artigianato, maschere tradizionali, scudi Maasai e molto altro ancora.

Tra i tanti mercati, i più importanti sono quelli di Kariokor e il mercato di Maasai, mentre il Mercato Embakasi è da scegliere se siete alla ricerca di un luogo tranquillo. Qui troverete soprattutto oggetti di artigianato locale tra cui vari oggetti Maasai preparati con le perline oppure i vari tessuti colorati Swahili, uno dei mercati più interessanti se siete alla ricerca di qualcosa di insolito.

Se volete invece passeggiare nel mercato più esclusivo di Nairobi cercate allora il Village Market, posto a una decina di km dal centro cittadino, nel ricco quartiere Gigiri. Qui troverete oltre 20.000 metri quadri di negozi e ristoranti in continua espansione. Nonostante la presenza di bancarelle, la struttura è più che altro con negozi chiusi ed è il più grande complesso dedicato allo shopping di tutta l’Africa orientale.

 

Ultimo aggiornamento 3 novembre 2021


 

Condividi su: