I templi di Tarxien, il sito archeologico di Malta

Guida ai templi di Tarxien, il sito archeologico di uno dei complessi religiosi più antichi del mondo, situati nell'omonima cittadina di Tarxien, sull'isola di Malta. Il complesso dei templi di Tarxien è formato da quattro templi, di misure ed epoche differenti, alcuni meglio conservati di altri, questo anche perché la scoperta di questi antichi edifici avvenne durante la realizzazione di uno stabile, che compromise buona parte delle strutture. Ecco i templi di Tarxien, uno dei più importanti siti archeologici del Mediterraneo, a Malta.3 min


1
Tarxien, templi
Condividi su:

Guida ai templi di Tarxien, Malta

icona-articolo

Scoperto agli inizi dello scorso secolo, il complesso archeologico di Tarxien è tra i più importanti monumenti di tutta Europa. Sono quattro strutture megalitiche, le cui origini risaliberro tra il 3500 e il 1500 a.C. e la sua scoperta avvenne per caso.
Siamo infatti proprio agli inizi del XX secolo quando in zona erano in corso gli scavi per la realizzazione di un centro residenziale. Durante la realizzazione gli operai scoprirono una grande camera sotterranea, al cui interno erano conservate numerose ossa umane.

Gli operai ritennero tuttavia di non voler divulgare la scoperta fino al termine dei lavori, per garantirsi il proseguimento dell’attività.
Venne tuttavia resa pubblica e, a quel punto, i danni erano davvero ingenti in quanto le caverne erano quasi completamente ricoperte di detriti.
Fu cosi, per caso, che si scoprì una delle strutture più antiche di tutta l’Europa Occidentale.

La funzione dei Templi di Tarxien

Funzione dei templi di Tarxien

Dopo l’intervento degli archeologi, l’intera costruzione venne portata alla luce.
Sono quattro le strutture riportate alla luce, tre comunicanti mediante un muro posto all’esterno e l’ultima, conosciuta come il Tempio Orientale esterno, isolata dalle altre.
Erano edifici pubblici e non residenze, al suo interno sono stati infatti rinvenuti altari e resti di animali, sinonimo di rituali effettuati, appunto, con animali.

I quattro templi di Tarxien

Inserito tra i Patrimoni Mondiali UNESCO, i Templi di Tarxen hanno una storia decisamente antica.

– Tempio Meridionale

Tra i più antichi troviamo quello meridionale, risalente tra il 3150 e il 2500 a.C. ed è composto da quattro stanze, chiamate absidi, divise da un corridoio centrale in modo da formare due coppie.
E’ in assoluto il Tempio con un maggior numero di decorazioni e al suo interno sono state rinvenute alcune sculture e una porzione di una statua di grandi dimensioni.
Vista la presenza di numerosi resti di cremazioni, si ritiene che fosse dedicato alla pratica della cremazione in sostituzione delle precedenti sepolture neolitiche.

– Tempio Centrale

Il più recente dell’intero sito archeologico è il Tempio Centrale.
Si caratterizza anche per l’insolita presenza di tempio a sei absidi, di cui la coppia più piccola è priva di decorazioni mentre la coppia più centrale è divisa da un corridoio.
Delle coppie, quella più esterna è invece la principale con una misura più grande e con una pavimentazione in pietra. E’ anche l’unica coppia ad avere le pareti decorate.

– Tempio Orientale 

Contemporaneo al Tempio Meridionale, il Tempio Orientale si caratterizza per una struttura meno elaborata e più piccola.
Al suo interno ritroviamo quattro absidi, con una pavimentazione grezza, e alcune piccole stanze, al momento non individuate come scopo.

– Tempio Orientale Esterno

Ancora antecedente al Tempio Meridionale, il Tempio Orientale esterno risale tra il 3600 e il 3200 a.C.
Si colloca in posizione sopraelevata rispetto agli altri ed è realizzato con pietre di misura inferiore rispetto agli altri templi.
E’ tra tutti il Tempio meno conservato, anche a causa delle varie lavorazioni agricole avvenute in superficie, ma è ancora visibile la facciata, la via principale di accesso, il corridoio che divide le absidi e alcune tracce della parete esterna.

Come visitare il sito dei Templi di Tarxien

Visitare i templi di Tarxien

I Templi di Tarxien sono facilmente visitabili grazie a un sistema di passerelle che permette agevolmente di essere percorribili anche ai disabili in carrozzella.
Da verificare unicamente la larghezza, che non dovrà essere superiore ai 62 cm, a causa di alcuni punti ridotti.

Tuttavia la struttura mette gratuitamente a disposizione delle sedie a rotelle dalle corrette dimensioni, qualora la misura non sia adeguata.

Come arrivare a visitare i Templi di Tarxien

Essendo Malta un’isola abbastanza piccola, risulta essere semplice muoversi al suo interno. Questo anche perché tutta la costa occidentale dell’isola si presenta come un unico agglomerato urbano e Tarxien, il comune in cui troviamo appunto i tempi, si trova a circa 15 minuti di strada dal centro de La Valletta.

Inoltre tutti i principali comuni della città sono ben connessi tra loro grazie alle numerose linee del bus, molte delle quali offrono una fermata ai Templi di Tarxien.

I Templi di Tarxien sono aperti durante l’intero arco dell’anno. Tuttavia solamente da giugno a ottobre questi sono aperti per il classico orario dalle 8 alle 19, fuori questo periodo è bene verificare gli orari. Fatta eccezione per i principali festivi, quali 24/25 e 31 dicembre, 1 gennaio e Pasqua, per tutti gli altri giorni i Templi di Tarxien sono accessibili.

Per visitare il complesso è necessario l’acquisto di biglietti, con un costo pari a 6€ per gli adulti che scende a 4,50€ per gli adolescenti tra i 12 e i 17 anni e a 3€ tra i 6 e i 11 anni, i bambini invece fino a 6 anni accedono gratuitamente al parco.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

1