I più imponenti progetti storici di architettura mai costruiti

Negli ultimi secoli l'architettura e l'ingegneria ha subito un'enorme progresso, anche se non tutti i progetti storici furono creati, in questo articoli troverete alcuni dei più importanti.

Le attrazioni che non vedremo mai

Ingegneria ed architettura, due realtà che unite insieme hanno saputo da sempre progettare opere incredibili, a volte quasi impensabili.
Ed alcune volte effettivamente tali opere sono rimaste incredibili, ovvero irrealizzabili.

La fantasia e l’ingegno, a volte, non bastano.
Vediamo alcune di queste opere mai realizzate.

Volkshalle, Germania

Volkshalle, Germania

La Volkshalle, la “Sala del Popolo”, doveva essere un edificio monumentale progettato dall’architetto Albert Speer, spalla destra di Hitler per le costruzioni.

Questa costruzione sarebbe servita come centro architettonico di ciò che sarebbe diventata la capitale di Hitler, Welthauptstadt Germania, città mai costruita.

La maestosa cupola della Volkshalle era stata progettata per salire fino ad un’altezza totale di 290 metri. Il progetto prevedeva un diametro superiore ai 250 metri.

 

All’interno della Volkshalle era prevista una abside gigantesca ricoperta da mosaici dorati con racchiusa una statua d’argento rappresentante un’aquila alta 80 metri, sotto la quale si sarebbe trovato il tribunale del Führer.
Molti esperti hanno affermato che una simile cupola di granito è strutturalmente impossibile da costruire.

Palazzo Sovietico

Palazzo Sovietico

Analogamente alla Germania nazista, l’Unione Sovietica era nota per i suoi monumentali progetti architettonici. Il più grande e gigantesco di essi, il Palazzo Sovietico, era una sala congressi ed un centro amministrativo progettato per essere costruito a Mosca, vicino al Cremlino.
Il palazzo, alto 415 metri, doveva essere coronato da una statua monumentale di Vladimir Lenin, alta 80 metri.
L’area prevista superava gli 11 ettari e l’intero Palazzo Sovietico sarebbe dovuto pesare più di 1,5 milioni di tonnellate.
La Main Hall, situata nel centro dell’edificio, avrebbe avuto una capacità di oltre 21.000 posti, con un diametro di oltre 160 metri.
La gigantesca statua di bronzo di Lenin avrebbe pesato da sola più di 6.000 tonnellate ed una biblioteca doveva essere collocata all’interno della sua testa.
Nel 1937 furono gettate le fondamenta ed iniziò la costruzione del telaio in acciaio. Tuttavia, dopo l’invasione della Russia da parte di Adolf Hitler, la mancanza di materiale e di manodopera fermò la costruzione per diversi anni e la sua struttura in acciaio fu smontata per essere utilizzata nelle fortificazioni e nei ponti.
Dopo la guerra, il progetto fu definitivamente abbandonato e le fondazioni del Palazzo dei Soviet furono convertite nella più grande piscina non balneabile al mondo. Nel 1995, la piscina fu distrutta e la replica in scala reale della Cattedrale di Cristo il Salvatore fu eretta sulle stesse fondamenta

Phare du Monde

Originariamente progettato per la World Fair del 1937, il Phare du Monde doveva essere una torre di osservazione di 701 metri di altezza pensata per la periferia di Parigi.

Fu progettata dall’ingegnere francese Eugène Freyssinet e spesso promossa come la “Pleasure Tower Half Mile High”.

 

La costruzione sarebbe dovuta essere interamente in cemento con una strada a spirale lunga 5,5km sulla parte esterna dell’edificio, fino al garage per 500 auto nella parte superiore. I costi furono stimati in soli $ 2,5 milioni (l’equivalente di $ 42 milioni circa oggi), una cifra non irraggiungibile. La torre, tuttavia, non venne mai costruita.

Tatlin’s Tower

Tatlin’s Tower

Questa gigantesca torre dall’aspetto surreale è stata progettata nel 1919 dall’architetto russo Vladimir Tatlin. Ideata per essere eretta a Leningrado (l’attuale San Pietroburgo), la Tatlin’s Tower sarebbe stata la sede ed il principale monumento alla Internazionale Comunista.

 

La torre sarebbe dovuta essere costruita solo con materiali industriali: ferro, vetro e acciaio, come simbolo della modernità e del costruttivismo architettonico.
La sua forma principale era una doppia elica, a spirale fino all’altezza di 400 metri. I visitatori sarebbero stati trasportati in giro usando vari dispositivi meccanici.

La struttura principale dell’edificio fu progettata per contenere quattro strutture geometriche principali, che avrebbero roteato a velocità distinte.

 

La prima, il cubo, si sarebbe trovata alla base dell’edificio e sarebbe dovuta essere la sede di conferenze ruotando dopo un anno dalla inaugurazione.
Anche questa opera ingegneristica non ha mai visto la luce.

L’Illinois

Illinois. il grattacielo incompiuto

L’Illinois doveva essere un grattacielo alto 1600 metri proposto nel 1956 da Frank Lloyd Wright. Se fosse stato costruito, sarebbe stato l’edificio più alto del mondo, quattro volte più alto dell’Empire State Building, due volte più alto del Burj Khalifa, e persino più alto della Kingdom Tower, attualmente in costruzione, che una volta finita raggiungerà il chilometro di altezza.
Il grattacielo dell’Illinois, progettato per essere costruito nel centro di Chicago, comprendeva 528 piani, con una superficie lorda di 1.715.000 metri quadrati e un parcheggio per 20.000 auto e 180 elicotteri.
Ci sarebbero stati 76 ascensori divisi in cinque gruppi, ciascuno dei quali serviva un segmento di cento piani dell’Illinois, raggiungendo velocità superiori a 60 miglia all’ora. Il piano più alto sarebbe accessibile tramite una scala a chiocciola e servito solo da un ascensore.
La maggior parte dei 528 piani della torre sarebbero stati utilizzati come uffici. I primi 9 piani sarebbero dovuti essere degli studi televisivi, difatti l’Illinois sarebbe stato coronato con un’antenna alta 100 metri utilizzata per le trasmissioni nazionali.
Sebbene era strutturalmente possibile costruire un simile edificio anche nel momento in cui è stato proposto, il prezzo sarebbe stato troppo elevato, e c’erano ancora troppi problemi irrisolti, come possibili oscillazioni a causa del vento. Queste le ragioni che spinsero ad abbandonare il progetto.

X-Seed 4000

X-Seed 4000
L’X-Seed 4000 è spesso considerata la struttura più alta mai disegnata. Progettato dall’architetto Peter Neville nel 1995 per la Taisei Corporation, doveva essere costruita
vicino alla costa di Tokyo, in Giappone.
L’altezza totale avrebbe superato i 4 km, più alto quindi del Monte Fuj, con una base di circa 10 km. Con i suoi 800 piani, avrebbe potuto ospitare più di un milione di abitanti. Questa imponente struttura fu progettata per essere costruita utilizzando oltre 3.000.000 tonnellate di acciaio da costruzione rinforzato.

Alcune stime dicono che il possibile costo per la struttura superava il trilione di dollari, una cifra stratosferica per qualsiasi budget.

 

Tuttavia, l’X-Seed 4000 non è mai stato pensato per essere costruito. L’unico scopo del progetto era guadagnare un riconoscimento mondiale per la Taisei Corporation, e ha funzionato.
Condividi su: