I cinque laghi da non perdere in Trentino

I cinque laghi da non perdere in Trentino


Condividi su:

I laghi del Trentino Alto Adige

 

icona-articolo

Il Trentino Alto Adige, la regione delle splendide montagne, ha anche una tra le più ricche concentrazioni di fiumi e laghi italiane, ognuno assolutamente con un suo fascino. Ogni lago del  Trentino Alto Adige è sostanzialmente diverso, un cambiamento che si rivela anche dai tanti colori che le acque assumono. Che sia un laghetto alpino o un lago di mezza montagna, il Trentino è in grado di garantire un panorama davvero unico. Posti sopratutto nella parte di fondovalle, non troviamo grandi laghi se superiamo i 1200 metri di altitudine, dove invece possiamo passeggiare tra diversi spicchi d’acqua, tutti estremamente limpidi e ricchi di pesci da pescare.

 

I laghi da non perdere in Trentino Alto Adige

Lago di Lavarone

I laghi del Trentino, Lago di Lavarone

Tra i laghi del Trentino Alto Adige non è certo un caso che Sigmund Freud scelse il Lago di Lavarone come meta di lunghe villeggiature. Il piccolo lago, contornato dal panorama boschivo, offre due lidi, aperti dalle 9 alle 18. Le spiagge sono miste tra sabbia ed erba e sono ricche di attività adatte ai più piccoli, come scivoli e trampolini, oltre a un campo di beach volley. È tra le mete preferite anche per essere frequentato da appassionati di canoe.

Il Lavarone è luogo anche di un’antica leggenda: dove ora si trova il lago esisteva un fitto bosco che apparteneva a due fratelli. Da un litigio avvenuto a causa di una disputa sulla proprietà del bosco, Dio li punì facendo sprofondare l’intero territorio e riempendo la zona con acqua. Da qui nacque il Lago Lavarone.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scoprire il Trentino in sella ad una bicicletta

Il Lago di Santa Giustina

I laghi del Trentino, Il Lago di Santa Giustina

Il lago di Santa Giustina è situato al centro della Val di Non ed è nato con la realizzazione dellimponente diga, costruita fra il 1943 e il 1951. Il bacino artificiale, il più grande della regione, offre uno spettacolo unico, tra alti alberi e imponenti cime montane. Ha lo scopo di raccogliere le acque del bacino imbrifero del torrente Noce per ricavarne energia elettrica.

Il lago ha una capacità totale di oltre 180 milioni di metri cubi d’acqua e si estende per una lunghezza di 8 chilometri con una larghezza massima di un chilometro. Le acque del lago si insinuano nei canyon creando scenari pittoreschi ben noti agli appassionati di canoa, frequentatori abituali del bacino.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Certosa di Bolzano, il borgo del silenzio nelle Alpi Venoste

Il Lago di Toblino

 

I laghi del Trentino Alto AdigeA una quindicina di km a ovest di Trento troviamo il lago di Toblino, nella valle di Sarca (anche conosciuta come Valle dei Laghi). Il lago si è formato attraverso erosioni glaciali e attualmente l’immissione delle acque del ghiacciaio rende, sfortunatamente, l’acqua meno trasparente. In molti considerano il Lago di Toblino come uno dei luoghi più romantici dell’intera regione. Il suo panorama è costituito da varie piccole colline tonde, fitti boschi e vari campi di vigneti. Il clima mite attorno al lago ha permesso di sviluppare una vegetazione mediterranea, ricco di piante di limoni, di olive, di rosmarino e di alloro. Grazie all’area protetta attorno al lago, anche molti uccelli acquatici e specie di pesci trovano qui il loro habitat naturale.

Imperdibile da visitare l’omonimo castello. Situato su un isolotto nel lago si erge la romantica fortezza, eretta nel XII secolo, considerata una delle più affascinanti grazie alla sua posizione unica. Nel XVI secolo la rocca fu trasformata in una residenza estiva dal vescovo principesco Madruzzo. Oggi il Castello di Toblino ospita un rinomato ristorante ed è accessibile esclusivamente agli ospiti.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Parco Naturale Tre Cime, il territorio incontaminato nelle Dolomiti

Il Lago rosso di Tovel

I laghi del Trentino, lago rosso di Tovel

Questo lago è famoso in tutto il mondo per un vecchio fenomeno davvero particolare, la fioritura algale nell’acqua, che dona un’accesa colorazione rossa. Il fenomeno ai giorni nostri è sempre più raro e di minore intensità, ricordando l’ultimo episodio all’inizio degli anni ’60.

La sua forma triangolare, con una lunghezza di circa un chilometro, una larghezza di 500 metri e la profondità massima di 38,5 metri, ricorda che la sua formazione è dovuta a uno sbarramento da frana discesa dal Monte Corno nel 1300.

OneMag-logo
Link-uscita icona  I 12 migliori sentieri escursionistici in Italia

Il Lago Caldonazzo

I laghi del Trentino, Il Lago Caldonazzo

Il Lago di Caldonazzo è situato nella Valsugana, poco distante dal lago più grande d’Italia, quello del Garda. Con la sua lunghezza di 5 km, il Lago di Caldonazzo è il più grande appartenente interamente al Trentino. Fino al XIX secolo le dimensioni del lago erano ancora più vaste. Pur trattandosi di un lago alpino è ideale per la balneazione: le temperature medie nel periodo estivo sono gradevoli: in giugno 20° C, in luglio 23° e in agosto 24°. Perfetto per pratica sport come vela, canoa, il windsurf o il canottaggio. Anche la pesca e lo sci nautico sono molto gettonate nel territorio.

Le più importanti città turistiche sulle rive del Caldonazzo sono l’omonima località, San Cristoforo, Ischia e Calceranica al Lago. Sul territorio del lago si organizzano competizioni sportive a livello nazionale e internazionale.

Ultimo aggiornamento 6 luglio 2021


Condividi su: