Condividi su:

Manshausen, Norvegia,
l’isola trasformata in resort moderno

icona-articolo La Norvegia, migliaia d’isole e laghi, moderne città e paesaggi totalmente innevati, con numerosi ettari di territorio selvaggio. I Caraibi, luoghi paradisiaci in cui regna il relax e la pace più assoluta: sabbia fine, acque trasparenti con tratti turchesi e resort di extra lusso.

In queste due tipologie di territorio completamente agli opposti, troviamo una località che unisce entrambi i due paesaggi.
Parliamo di Manshausen, una piccola isola privata situata nello stretto di Grøtøya, distante 500 metri dal villaggio di Nordskot.

Manshausen è una nota località di villeggiatura in cui è possibile prenotare un soggiorno per godersi. La struttura del resort è moderna con vista direttamente sul mare, riccamente caratterizzato da un colorito turchese e ottimo per la balneazione.

Dove si trova Manshausen

Mappa Mannshausen, NorvegiaL’isola di Manshausen era un fondamentale punto di riferimento per i commerci via mare in Norvegia, nonché principale isola del distretto portuale dello stretto di Grøtøy, fondato intorno alla fine del XVII secolo.
Oggi il commercio e la pesca rimangono un’importante fonte di guadagno per i residenti, ma la sua vocazione oramai è quella turistica.

Di proprietà di Børge Ousland, noto esploratore, fotografo e scrittore nato a Oslo nel 1962, l’isola di Manshausen è perfetta per praticare numerosi sport quali kayaking, trekking, immersioni e godere, in inverno, di una meravigliosa aurora boreale.
Lo scrittore, oggi proprietario dell’isola, ha scelto di acquistarla proprio per la possibilità sportiva in grado di offrire. Ousland, del resto, è stato il primo al mondo ad attraversare, da solo, l’Antartico.

Manshausen, Aurora Boreale
E’ possibile raggiungere Manshausen anche da Olso con un traghetto che dalla capitale vi porterà direttamente sull’isola, un viaggio di 15 ore circa.
Più semplice raggiungerla partendo da Bodø, cittadina posta nella contea di Nordland
nel cui territorio è presente uno scalo aeroportuale connesso anche con la capitale e con altre città della Norvegia. Una volta qui si raggiungerà il villaggio di Nordskot in un comodo ferry che in poco meno di 90 minuti vi porterà a destinazione. Da qui una piccola imbarcazione vi permetterà finalmente di raggiungere l’isola di Manshausen.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida di Larvik, la cittadina turistica preferita dagli abitanti di Oslo

Cosa fare all’isola di Manshausen

Sea Cabin, Manshausen
Veduta Mansahausen Sea Cabin Ph: Manshausen.no

Il viaggio è indubbiamente lungo, soprattutto considerando che non esistono collegamenti diretti dall’Italia con Bodø.
Una volta però raggiunta, l’isola di Mashausen saprà ripagarvi di tutti gli sforzi lasciandovi immergere nel relax più totale.

Il vostro riposo sarà garantito dalle Mansahausen Sea Cabin, non delle stanze ma delle cabine a diretto contatto con la natura. Sono infatti per metà posizionate sul terreno e per metà sospese sul mare, il tutto con una total immersion grazie a delle vetrate che iniziano nel pavimento e terminano nel soffitto. Una vista davvero unica sulle montagne che si affacciano a pochi km dalla struttura, quelle delle  isole Lofoten.

Quello che vi aspetterà nei prossimi giorni sarà altrettanto adrenalinico. Una volta stabiliti potrete infatti partecipare a una delle tante escursioni guidate che vengono organizzate nei dintorni.
Sia sulla terraferma che nelle isole vicine, gli itinerari sono studiati per ogni tipo di esperienza e di abilità. Sarà possibile fare una semplice escursione sulle isole dello stretto oppure avventurarsi sulle vette delle
catene montuose. In entrambi i casi, il panorama rimane il protagonista del viaggio.

Possiamo provare anche esperienze alternative, arrampicate, battute di pesca ed esplorazione nelle grotte di Nordskot, ma anche snorkeling e immersioni.
La primavera è perfetta per lo sci alpino e per esplorare lo stretto in canoa.

Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2020


 

Condividi su: