Cosa vedere a Hurghada

Hurghada, guida turistica della località balnerare del Mar Rosso


Condividi su:

Cosa vedere a Hurghada

Tutti gli articoli dell’Egitto
Cosa vedere a Hurghada, mappa
© Apple Maps

icona-articoloHurghada è una città egiziana situata nella costa del Mar Rosso, a 370 km a sud-est dalla capitale Il Cairo. E’ nota per essere l’ultima nata tra le località balneari dell’Egitto. L’antico villaggio di pescatori si è infatti totalmente rivoluzionato e quello che era il vero fulcro dell’Egitto oggi si è trasformato in una città che accoglie migliaia di turisti, prevalentemente russi e inglesi. Capoluogo del Governatorato del Mar Rosso, Hurghada offre ai suoi visitatori quasi 80 km di costa, un mare imperdibile e splendidi coralli, un vero paradiso per coloro che amano una vacanza di riposo e per i tanti che apprezzano le attività subacquee.

Con un clima subtropicale desertico, la città egiziana è perfetta per essere visitata ogni mese dell’anno, premettendo che le estati sono talvolta davvero calde e lasciando all’autunno e alla primavera le due stagioni ideali da scegliere. La sua vicinanza con Luxor la rende anche una meta perfetta per coloro che vogliono avventurarsi nella storia dell’Egitto e la stessa città saprà accontentare anche coloro che da una vacanza vogliono qualcosa di più di mare e spiagge.

 

Cosa vedere a Hurghada

Cosa vedere a Hurghada, cammello in spiaggia

Hurghada è una località interamente concentrata sul turismo. Prima di visitare la città parliamo dei suoi dintorni, caratterizzati dal Parco Marino dell’isola di Giftun, realizzato nel 1955 con 14 punti da dove immergersi per scoprire l’imperdibile barriera corallina e con le sue spiagge di sabbia fine e bianca. Anche l’Isola di Gota Abu Ramada, conosciuta con l’appellativo di Acquario del Mar Rosso, è un’altra tra le isole poste proprio di fronte a Hurghada, anche questa da visitare per i suoi imperdibili fondali. L’Isola di Abu Minqar è invece perfetta per coloro che amano lo snorkeling mentre i dediti alla scoperta della storia dell’Antico Egitto potranno scegliere l’escursione al Tempio di Karnak e di Luxor, raggiungibile con un viaggio in bus in circa 3 ore oppure più velocemente noleggiando un’automobile.

Per coloro che scelgono di rimanere a Hurghada, la città propone naturalmente come suo punto di forza le meravigliose spiagge mentre le serate potranno essere trascorse tra le grandi vie dello shopping e i tanti ristoranti e locali, in grado di soddisfare qualunque tipo di turista. Hamburger e pizza prevalgono su falafel e kebab, l’intero menù è studiato per soddisfare le esigenze turistiche e lascia poco spazio alla cultura egiziana, anche in materia gastronomica.

Tra le cose da vedere a Hurghada merita una visita Abdulmoneim Riadh, la Grande Moschea, caratterizzata da altissime torri con cupole ricoperte che sembrano interamente d’oro e che brillano di continuo, grazie alla luce del sole. Passeggiando avrete modo di visitare le tre zone principali che la caratterizzano, iniziando da El Dahar, il quartiere più antico posto a nord della città e dove scoprire i tanti negozi che vendono spesso anche oggetti di artigianato. Nella zona opposta, a sud quindi, hanno invece sede i principali resort turistici mentre il quartiere di Sekala è quello più moderno e dove si svolge la movida notturna, grazie alla presenza di numerosi club e discoteche.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Viaggio in Egitto, le destinazioni imperdibili

Cosa fare a Hurghada

Cosa vedere a Hurghada, veduta città

L’attività preferita dai turisti è andare alla scoperta del mare. Il suo fondale marino, unito alla temperatura sempre calda dell’acqua, lo rende perfetto per praticare sport acquatici tra cui oltre allo snorkeling, di gran lunga il più praticato, anche la vela, la pesca e il windsurfing. Gli appassionati di immersioni troveranno molti luoghi da esplorare, grazie all’acqua sempre limpida che caratterizza il mare di Hurghada.

Per coloro che amano l’avventura è immancabile una escursione nel deserto, da fare in jeep oppure sul dorso di un cammello. I migliori tour prevedono anche la visita in alcuni villaggi beduini, dove sarà possibile pranzare con le tipiche pietanze locali deliziati da musica e balli. Al già citato Parco Marino dell’Isola di Giftun troverete l’escursione più apprezzata dai turisti, grazie anche alla sua vicinanza con la costa, meno di 40 minuti per raggiungerlo. Nell’area protetta si accede a numero limitato e qua è anche possibile pernottare grazie ad alcuni campeggi che propongono anche il noleggio di attrezzature per immersioni. L’isola vuole ad ogni modo rimanere il più possibile incontaminata e per questo sono davvero minime le presenze di opere edili.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I laghi da non perdere in Egitto

Le immersioni

Cosa vedere a Hurghada, immersioni

Sono le immersioni ad aver reso Hurghada una delle maggiori mete turistiche. Tra le cose da fare ad Hurghada, troviamo circa dieci reef a una distanza percorribile in giornata, che ospitano una fantastica varietà di creature marine, tra cui squali, mante e murene giganti, oltre a miriadi di piccoli pesci dai colori vivaci che vivono in banchi.

I numerosi centri di immersione offrono corsi per principianti e, per i più esperti, una vasta scelta di escursioni di una, due o più giornate, a bordo di barche con cabine. Scegliete con cura il centro subacqueo, affidandosi magari ai centri convenzionati con i principali resort. Sono effettivamente più costosi ma offrono maggiore professionalità e garanzie rispetto a quanto potrebbe esservi proposto passeggiando lungo le vie cittadine.

Per i meno avventurosi sono disponibili barche con il fondo trasparente, che consentono di ammirare la fauna della barriera corallina da una confortevole cabina con aria condizionata. In alternativa, ci si può imbarcare sul sottomarino Sinctbad, che arriva a una profondità di oltre 20 metri e scorre silenzioso tra i pesci. Potrete trovarlo ormeggiato al largo del Sindbad Beach Resort. Tra le cose da vedere a Hurghada merita anche, specie se appassionati di creature marine, una visita all’Acquario del Mar Rosso, le cui vasche contengono molte specie che vivono nei vicini reef.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I migliori dieci luoghi per le immersioni

Quando andare a Hurghada?

Cosa vedere a Hurghada, veduta dall'alto

Praticamente quasi ogni mese, Hurghada è una di quelle mete che possono essere visitate in ogni periodo dell’anno.

Gennaio è il mese forse meno ideale, la media mattutina delle temperature è freddina, intorno ai 17° e possono esserci alcuni giorni di pioggia. Da Febbraio a Maggio troviamo il clima ideale, pochissime probabilità di pioggia e temperature che si assestano tra i 35 e i 37°. Da Luglio a Settembre temperature quasi identiche con qualche remota possibilità in più di pioggia. Ottimo andarci anche da Ottobre a Dicembre, 32° la media atmosferica con qualche giorno di pioggia.

Ultimo aggiornamento 29 ottobre 2021


 

Condividi su: