Panorama al crepuscolo sul centro storico di Heidelberg, in Germania
Panorama al crepuscolo sul centro storico di Heidelberg, in Germania

Heidelberg, la città della più antica e nota Università della Germania


Condividi su:

Cosa vedere a Heidelberg

Tutti gli articoli della Germania
Cosa vedere a Heidelberg, mappa
© Yandex maps

Icona articolo onemag

A un centinaio di km a sud di Francoforte e a qualcosa di più a nord di Stoccarda troviamo Heidelberg, la città che ospita la più antica Università della Germania. Città giovane e cosmopolita, non solo per la presenza degli studenti, Hedeilberg è immersa nelle colline boschive sulla riva del Neckar, affluente del Reno che ha inizio a Villingen-Schwenningen per concludere il suo corso a Mannheim, la seconda città del Baden-Württemberg. Sono comunque proprio gli studenti a delineare il profilo della città, oltre un quarto dei suoi abitanti sono qua proprio per la sua Università e questo contribuisce alla movida serale.

 

Cosa vedere a Heidelberg

Cosa vedere ad Heidelberg, veduta

Annoverata tra le città più romantiche della Germania, Heidelberg è abitata da 150.000 residenti e ogni anno viene visitata da quasi quattro milioni di turisti, pronti a scoprire il suo centro storico, ricco di attrazioni. Qua si viene naturalmente per visitare i resti del suo castello e per i siti storici presenti, tra cui naturalmente la sua Università, fondata nel 1386 e tra le più antiche al mondo. Proprio grazie a lei da qui sono passate personalità come Mark Twain e Goethe, anche se oggi viene particolarmente ricordata per la sua città vecchia, l’Altstadt, ricca di abitazioni con il tetto rosso e la sua architettura barocca.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Le città più romantiche della Germania

Marktplatz

Cosa vedere a Heidelberg, Marktplatz

La Marktplatz è il cuore del centro storico ed è da qua che inizieremo a scoprire, una dopo l’altra, tutte le cose da vedere a Heidelberg. Ricca di locali, negozi e ristoranti, la riconoscerete per la presenza della Fontana di Ercole posta giusto al centro dove il celebre eroe si erge in cima a una colonna. Qua, nel passato, venivano incatenati coloro che venivano accusati di crimini minori, lasciati in pubblica mostra come ammonimento. La Piazza del Mercato è ancora oggi il luogo dove viene organizzato il mercatino settimanale, qua presente due volte alla settimana, il sabato e il mercoledì. Meritano una visita il Municipio e la Chiesa dello Spirito Santo, le due strutture perfette per iniziare a comprendere la città.

 

Chiesa dello Spirito Santo

Cosa vedere a Heidelberg, Chiesa dello Spirito Santo

La Heiliggeistkirche è la chiesa che trovate affacciata sulla Marktplatz, riconoscibile per la sua facciata caratterizzata dalle finestre in vetro colorato. Realizzata alla fine del XIV secolo su quella che in precedenza era una basilica tardo romanica. L’edificio gotico in arenaria rossastra si riconosce anche per il suo campanile, tra gli edifici più alti del centro storico dal quale si ammira un panorama imperdibile dell’intera città. Completata nel 1544, dopo oltre un secolo di lavori, al suo interno sono ammirabili alte colonne a volta con un soffitto a coste con una unica grande navata.

Fino al 1936 la navata era divisa da un muro, segnale di divisione tra coloro che professavano la religione cattolica da quella protestante. Al suo interno si svolgono oggi concerti ed eventi ma il punto forte dell’edificio è la presenza della tomba di Roberto II del Palatinato, l’elettore della casata dei Wittelsbach dal 1390 al 1398, unica rimasta degli oltre 50 sepolcri che in passato qua erano conservati. Non lasciate la struttura senza salire sul campanile di 38 metri, da dove potrete in un colpo d’occhio ammirare le prossime cose da vedere a Heidelberg, tra cui il Castello e l’antico ponte intitolato al principe Carlo Teodoro.

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Essen, la città verde della Germania

Il centro storico

Cosa vedere a Heidelberg, Hauptstrasse

Conclusa la nostra visita alla piazza principale, è il momento di percorrere la Hauptstrasse, la via principale della città, dalla quale si diramano numerosi vicoli e stradine sempre più strette. Tra chiese ed edifici storici, ritroverete nella vostra passeggiata se la visiterete per le festività di fine anno, il celebre mercatino di Natale, decisamente ampio al punto di essere sviluppato su tra piazze.

L’Altstadt di Heidelberg ha inizio proprio dalla Piazza del Mercato e costeggia il fiume Neckar dove sarà possibile visitare il Museo del Palatinato con una collezione di opere di epoca romanica che offre una serie di vedute della città e del castello e lo Studentenkarzer, l’insolita prigione studentesca. Tra il 1823 e il 1914 gli studenti che si ubriacavano in pubblico o che provocavono rumori molesti o qualche marachella tipo questa venivano qua rinchiusi per almeno 1 notte ricevendo unicamente pane e acqua. Se il reato era più serio, gli studenti potevano uscire unicamente per assistere alle lezioni.

OneMag-logo
Link-uscita icona Le 10 città più belle della Germania

Castello di Heidelberg

Cosa vedere a Heildeberg, castelloDalla Altstadt si può raggiungere, a piedi con una passeggiata in salita di una ventina di minuti oppure salendo sulla funicolare Bergbahn, il Castello di Heildelberg, riconoscibile facilmente per il suo colore dato dall’arenaria rossastra. La sua costruzione risale al XIII secolo quando venne eretto come struttura difensiva della città, posto in alto rispetto al nucleo urbano. La fortezza, realizzata con torri, fossati e casematte, divenne velocemente l’insegna feudale che caratterizzava i principi elettori del Palatinato.

Tra gli edifici che possiamo ancora oggi riconoscere troviamo il Palazzo di Ruprecht, il più antico, caratterizzato da un camino rinascimentale. Anche il Palazzo di Ottheinrich sarà facilmente riconoscibile, grazie alla sua facciata sfarzosa. Qua è presente il Museo Tedesco della Farmacia, posto nel seminterrato e al cui interno sarà possibile scoprire l’intero percorso storico farmaceutico. Imperdibile anche la cantina del castello, dove è conservata una botte di vino in grado di contenere 130.000 litri, una capienza ritenuta perfetta per abbeverare gli ospiti durante le occasioni speciali. Nel giardino, l’Hortus Palatinus, potrete ammirare terrazze a più livelli corredate da fontane e colonne. Nei mesi di giugno, luglio e settembre qua si svolge lo Schlossbeleuchtung, un evento che ripropone la distruzione del castello attraverso la rievocazione dei tre devastanti incendi.

OneMag-logo
Link-uscita icona I 6 indimenticabili castelli magici della Germania

Università di Heidelberg

Cosa vedere a Heidelberg, Università

Torniamo verso l’Haupstrasse, in direzione sud, dove troviamo la Universitätsplatz, sede della vecchia Università, a poca distanza dallo Studentenkarzer precedentemente citato. Qua si trova il Vecchio Campus dove hanno sede i corsi di scienze umane e sociali mentre le restanti strutture si trovano nel Feld Neuenheimer. La Nuova Università risale invece al 1928 ed è posta nelle vicinanze della Universitätsbibliothek, la Biblioteca Universitaria, al cui interno sono conservati milioni di tomi, tra cui numerosi volumi storici che ricordano la storia del Palatinato. La sua fondazione risale al XIV secolo grazie all’Elettore Palatino Ruprecht I. Al suo esterno la Biblioteca si caratterizza per i due stili architettonici, Art Noveau e Rinascimentale.

Cosa vedere a Heidelberg, Ponte di Karl Theodor
Noto come Alte Brücke, il Ponte Karl-Theodor è il Ponte Vecchio della città, quello che attraversa il Neckar sulla parte più a nord della Città Vecchia. Costruito in arenaria, come la maggioranza degli edifici storici della città, il ponte è costituito da una serie di archi che compongono la struttura lunga quasi 200 metri. Realizzato nel 1788, il ponte consente l’attraversamento unicamente pedonale e da qui si possono ammirare alcune delle più importanti cose da vedere a Heidelberg, tra cui il Castello e il campanile della Chiesa dello Spirito Santo.
Il ponte è stato realizzato in sostituzione di vari ponti di legno già presenti dal 1284, ovviamente meno sicuri, e solo nel 1786 venne dato il via ai lavori, per intercessione del
principe elettore Carlo Teodoro di Baviera che lo volle in pietra. Il primo ponte sopravvisse oltre 1 secolo e mezzo, distrutto poi nel secondo conflitto mondiale. Oggi il ponte che possiamo ammirare è stato realizzato nel 1947 grazie anche al contributo dei suoi abitanti.
OneMag-logo
Link-uscita icona Francoforte, lo snodo finanziario della Germania

Schwetzingen

Cosa vedere a Heidelberg, il castello Schwetzingen

Prima di lasciare Heidelberg, prendiamoci il tempo per una piccola deviazione. Spostiamoci di una decina di km a ovest per raggiungere il castello Schwetzingen, imperdibile struttura risalente al XVIII secolo. Noto per essere stata la residenza estiva degli elettori del Palatinato, oggi viene anche visitato per il suo magnifico giardino, caratterizzato da giochi d’acqua, oltre alla struttura spettacolare di oltre 72 ettari.

Il castello fu costruito per la prima volta nel Trecento ma nel Seicento, durante la Guerra dei Trent’anni, venne completamente distrutto. La sua ricostruzione, a partire dal 1687, lo ha poi visto realizzato in stile barocco-rinascimentale, diventando uno dei palazzi più conosciuti in Europa. Il giardino è invece più recente, realizzato nel 1785 e con circa 70 ettari di superficie. In stile francese, ma al suo interno è anche presente un’area realizzata in stile inglese, si caratterizza con una serie di laghetti e vicoli che permette una passeggiata anche di diverse ore, prima di vederlo interamente.

 


 

Condividi su: