Condividi su:

Distretto di Haskovo

Leggi tutti gli articoli della Bulgaria

Distretto di Haskovo

icona-articoloNell’area meridionale della Bulgaria troviamo il distretto di Haskovo, popolato da circa ottantamila persone e sviluppato lungo il confine con Grecia e Turchia. La regione di Haskovo si caratterizza principalmente per quattro città, le quali ospitano la maggior parte dei cittadini.

Parliamo dell’omonimo capoluogo di Haskovo, della città di Dimitrovgrad e delle due località di Harmanli e Svilengrad. Il territorio del distretto di Haskovo è principalmente pianeggiante, con grandi terreni fertili e numerose aree boschive, alimentate dal fiume Haskovska.
La regione di Haskovo rappresenta, inoltre, uno dei più antichi insediamenti della Bulgaria, con origini strettamente legate al dominio ottomano del XV secolo.
Scopriamo il distretto di Haskovo e cosa vedere al suo interno.

Cosa vedere nell’Haskovo

Haskovo

Cosa vedere nell'Haskovo

La principale città del distretto è l’omonima località di Haskovo, evidentemente di stampo residenziale e industriale, ma con alcune caratteristiche che renderanno la visita molto interessante. È una città ricca di verde, con lunghi viali alberati e numerosi parchi cittadini, per non parlare del suo contorno, ricco di alture totalmente ricoperte da fitte macchie boschive.

Tra le cose da vedere ad Haskovo citiamo i suoi musei, tra i più importanti di tutta la Bulgaria meridionali, che ci danno un’idea della storia e degli usi e costumi degli abitanti. Il Museo Archeologico come il Museo Etnografico sono di primaria importanza, in quanto ci permettono di scoprire la rinascita e la liberazione nazionale, oltre che lo stile di vita dal XX secolo in avanti.

Il simbolo della cittadina di Haskovo è senza dubbio la più alta statua del mondo raffigurante la Madonna con il bambino, ubicata in posizione rialzata nell’immediata periferia cittadina. Insieme a questo imponente monumento segnatevi di visitare la moschea Eski Dzhami, la più antica moschea della penisola balcanica ancora oggi conservata.

Nei pressi della località segnaliamo il Parco Naturale Kenana, che offre numerose e interessanti opportunità per attività sportive e rigeneranti. Uscendo di appena quindici chilometri dalla città sono invece presenti gli importanti bagni termali.
I bagni termali di Haskovo sono ubicati nell’area orientale del monte Rodope, a circa 300 metri sul livello del mare. Qua sono presenti anche numerose testimonianze archeologiche ereditate dagli antichi popoli che già sfruttavano le benefiche acque del luogo.

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Ruse, la Little Vienna della Bulgaria

Dimitrovgrad

Dimitrovgrad, Distretto di Haskovo
Dimitrovgrad, Distretto di Haskovo

Dimitrovgrad è un noto centro industriale e agricolo e una delle città più giovani della Bulgaria. Si trova sul fiume Maritsa 220 km a sud-est di Sofia e 13 km a nord della città distrettuale Haskovo, a 100 m sopra il livello del mare.

La città è stata fondata nell’aprile del 1947. È nata dalla fusione dei villaggi di Rakovski, Mariyno e Chernokonyovo. L’ultimo villaggio era noto in passato come Maluk Batak (Piccolo Batak) a causa delle sofferenze della popolazione locale nella lotta contro gli invasori ottomani.

La città prese il nome dal politico bulgaro, statista e segretario generale del Comintern nel 1935-1943, Georgi Dimitrov. La città fu costruita da migliaia di giovani chiamati “brigadiri” (membri di una brigata) e una parte di loro vi si insediarono. Dimitrovgrad divenne un importante centro industriale con molte fabbriche e impianti. Si è sviluppato anche come centro di coltivazione di ortaggi, il secondo più grande in Bulgaria, dopo Plovdiv. La città è collegata alla vita e alle opere del famoso poeta Penyo Penev (1930 – 1959), che ha glorificato la vita dei lavoratori. Ecco perché è diventato famoso come il “poeta con la giacca trapuntata”.

Da vedere: I visitatori possono vedere il Museo di storia, la Casa Museo di Penyo Penev, la Pinacoteca, il primo planetario del paese “Jordano Bruno” e la chiesa “St Dimitar”, costruita nel 1880 – 1884. Dimitrovgrad è uno dei le città più verdi della Bulgaria. Ci sono più di 4 500 parchi e giardini. Il parco Maritsa, il parco Vaptsarov Rark e il parco Penyo Penev sono molto pittoreschi e sono luoghi piacevoli per riposarsi e rilassarsi.

Dintorni: 15 km a sud-est di Dimitrovgrad si trova il Santuario delle ninfe. È un monumento della Tracia di grande importanza culturale e consiste di edifici legati al culto, anfiteatro e imponenti decisioni architettoniche che uniscono sorgenti naturali di alberi. I bagn

OneMag-logo
Link-uscita icona Le migliori attrazioni in Bulgaria

Harmanli

Harmanli, distretto di HaskovoPosizione: la città di Harmanli si trova a 33 chilometri a est di Haskovo, dove il fiume Harmanliiska sfocia nel fiume Maritsa. La rotta transcontinentale dall’Europa occidentale attraverso Sofia a Istanbul passa attraverso la città.

Storia: la città è nota per i suoi 500 anni di storia. Si ritiene che la città sia stata formata da un serraglio carovaniero costruito per ospitare coloro che si recavano a Tsarigrad. Il nome della città è collegato alla parola turca “harman”, che significa anche sito, dove veniva immagazzinato il grano.

Da vedere: Harmanli è famosa per la Chiesa di Sant’Anastasias, la diga Kyumyurlyka che offre strutture turistiche ben sviluppate e “Izvorat na Belonogata” (La sorgente della donna dalle gambe bianche) Composto con la fontana Gerganina, che in realtà è la la più grande attrazione della città. La bella fanciulla bulgara Gergana, che in realtà ha ispirato la costruzione della fontana, è stata anche un’ispirazione poetica del grande poeta bulgaro Petko R. Slaveikov.

Una delle maggiori attrazioni attuali vicino alla città di Harmanli è il lussuoso Hotel Restaurant Prikazkite, di proprietà e gestito dal più grande produttore pop-folk della Bulgaria. Musica dal vivo e spettacoli folcloristici vengono spesso eseguiti in loco.

OneMag-logo
Link-uscita icona Cosa vedere a Bansko, la stazione sciistica

Svilengrad

Svilengrad, distretto di HaskovoUbicazione: Svilengrad si trova lungo la riva del fiume Maritsa, nelle immediate vicinanze del sito dove si uniscono i confini di Bulgaria, Turchia e Grecia. Si trova a 300 chilometri a sud-est di Sofia. Svilengrad è una delle città di confine più importanti della Bulgaria.

Storia: C’era un insediamento della Tracia nella regione durante i tempi antichi. Ultimamente divenne fortezza romana e bizantina, che sorvegliava la via per Costantinopoli. La città contemporanea è stata fondata dopo l’invasione turca. È stato costruito intorno al ponte “Mustafa pasha”. La città era un famoso centro di allevamento di bachi da seta e il suo nome deriva dalla parola turca “svila” che significa seta. Ma il nome Svilengrad fu ufficialmente accettato dopo la seconda guerra balcanica nel 1913, quando la città fu finalmente inclusa nello stato bulgaro.

Da vedere: il ponte “Mustafa pasha” si trova nella città. Fu costruito nel 1529 ed è lungo 300 me largo 6 m ha 20 archi. Il ponte è uno degli edifici più belli della sua epoca. Il villaggio di Mezek si trova a 7 km da Svilengrad. Ci sono molti tumuli della Tracia nella regione e uno di loro è un tumulo del tesoro dove lo scienziato ha trovato molti reperti interessanti. Le rovine della fortezza medievale Neutzikon stanno radendo al suolo sopra il villaggio. Questo è uno degli edifici medievali meglio conservati in Bulgaria. Il posto di frontiera Kapitan Andreevo al confine bulgaro-turco si trova a 14 km dalla città.

La città è famosa per i suoi club, i casinò e la ricca vita notturna, ricca di esperienze indimenticabili.


 

Condividi su: