0
Condividi su:

Guida di Hanga Roa, Cile

icona-articolo

La meravigliosa Isola di Pasqua ha una sola città, Hanga Roa.
Nota anche con il nome di Rapa Nui, l’isola è nota per i siti archeologici che comprendono diverse centinaia di statue, chiamate moai.
Gli abitanti, meno di 4000, vivono quindi quasi tutti nella capitale e unica città di Rapa Nui.

Solo la città, e nemmeno interamente, ha strade asfaltate, per il resto i percorsi sono delle strade sterrate che dal nucleo urbano raggiungono i vari siti storici. La scelta di non avvalersi di troppe comodità rientra proprio nello stile degli abitanti che, a palazzi e hotel multipiano, ha preferito strutture modeste e mai troppo invasive.

Quasi tutti i residenti di Hanga Roa si guadagnano da vivere con il turismo, sia nelle pensioni del centro oppure in uno dei tanti negozi di souvenir pronti a offrirvi un moao di varie dimensioni come ricordo del vostro viaggio.
Chi non ha un lavoro nel mondo del turismo si guadagna da vivere con l’allevamento del bestiame oppure con la pesca.

Nonostante una scelta quasi estrema, il turista a Hanga Roa non si sentirà mai fuori casa. Gli abitanti sono di una cortesia estrema, disponibili e pronti a offrirvi il loro aiuto. L’intera città è coperta da un discreto segnale internet, in molte aree gratuito e piuttosto veloce.

Gli abitanti di Hanga Roa

La città è posizionata nella zona a sud ovest dell’Isola di Pasqua.
Non vi sono notizie certe sulla fondazione della città, anche se indicativamente la si colloca tra il ‘700 e il 1100, quando i primi coloni sbarcarono sull’allora terreno deserto. I primi missionari arrivarono invece molto dopo, intorno alla seconda metà del XIX secolo.

I residenti, benchè cordiali e amichevoli, hanno spesso usi e abitudini piuttosto diverse rispetto ai turisti europei e americani qua in visita.
Generalmente tatuati, spesso anche quasi interamente, gli aborigeni sono forti bevitori di alcolici anche piuttosto alti di gradazione, attività che frequentamente inizia al mattino presto per terminare solo poco prima di addormentarsi. Sono anche forti fumatori, qua praticamente tutti fumano, anche i bambini sono spesso accompagnati da una sigaretta.

I residenti sono anche un popolo religioso. Ogni domenica mattina si recano puntalmente in chiesa, un edificio ben inserito nel contesto urbanistico e riconoscibile quasi esclusivamente per gli elementi religiosi di richiamo. La chiesa di Hanga Roa si distingue per una statua di Gesu Cristo sul tetto dell’edificio, quasi a richiamare i fedeli.

Le spiagge di Hanga Roa

Spiagge di Hanga Roi

Il turismo all’Isola di Pasqua è indubbiamente richiamato dai moai.
Ma anche le spiagge sono uno dei punti di forza, una delle ragioni per cui spesso la vacanza prosegue proprio a Hanga Roa.

Qui si trova una delle migliori spiagge del Cile, la Anakena Beach, poco distante dal centro città. Spiaggia principale di Rapa Nui, è il tipico esempio di una spiaggia paradisiaca, con l’immancabile sabbia bianca che contrasta con il mare turchese, le calme onde e le palme da cocco a completare il paesaggio.

Grazie a un clima mite per quasi ogni giorno dell’anno e a una temperatura media dell’acqua di 20°C, la Anakena Beach non ha una vera e propria stagionalità. Il periodo migliore è comunque quello che inizia a novembre e termina a metà aprile. Il resto dell’anno è possibile che coincida con il periodo delle piogge.

Quasi incontaminata, è raro trovare gruppi numerosi, specie durante la mattina. Nel pomeriggio, invece, la spiaggia tende a riempirsi dei turisti che hanno visitato i siti archeologici e, prima di ripartire, sono pronti a rilassarsi in questo lembo di costa.
Il lungomare è uno dei luoghi migliori per fare una passeggiata, grazie al panorama unico offerto dall’incredibile veduta sull’oceano.

A Hanga Roa esiste anche una spiaggia pubblica cittadina, perfetta per prendere il sole meno invece per nuotare. La presenza di numerose pietre appuntite potrebbero, infatti, creare dei problemi sia per entrare che per uscire dall’acqua.
Insolitamente la spiaggia è quasi completamente ricoperta da erba e le numerose palme distribuite rendono decisamente insolito il panorama.

Cosa vedere a Hanga Roa

Hanga Roa, chiesa

Nonostante una storia cosi ricca, la città non ha moltissimo da offrire a livello di attrazioni.
Tra queste suggeriamo il Museo Antropologico Sebastian Englert (⇒ sito ufficiale) e la Biblioteca William Mulloy. Il museo è particolarmente concentrato sull’etnologia, con annessa una piccola collezione di repliche di manufatti.

Non meno interessante la Iglesia Hanga Roa, sopratutto durante la domenica, quando si tiene regolarmente la messa. All’interno della chiesa cittadina sono situate diverse statue in legno che illustrano le tradizioni religiose del cattolicesimo nell’isola. 

Interessanti anche gli spettacoli folcloristici, proposti frequentemente in città, soprattutto nel lungomare e nei vari locali in cui godersi molti, molti drink.  

Come arrivare a Hanga Roa

Hanga Roa, aeroporto

Nonostante sia, per assurdo, possibile raggiungere Hanga Roa via mare, questa è un’opzione sconsigliabile, in quanto richiede diversi giorni di viaggio e sicuramente bisogna preventivare un costo più elevato.
La soluzione maggiormente prediletta per recarsi ad Hanga Roa e via volo. Poco fuori la cittadina ha sede l’aeroporto dell’isola, connesso direttamente con l’Australia, con alcune isole dei Caraibi e con diverse località del Sud America. Il modo più rapido per recarsi ad Hanga Roa è con un volo da Santiago del Cile, la capitale del Paese, che richiede pressapoco 5 ore di viaggio senza scali.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0