Condividi su:

Cosa vedere alla Baia di Halong,
tremila isole del Golfo del Tonchino

Tutti gli articoli del Vietnam
Mappa di Baia di Ha Long
Mappa di Baia di Ha Long

icona-articolo

La Baia di Halong, in vietnamita chiamata Vinh Ha Long, traducibile come Dove il drago discende al mare, è una baia posta sulla costa nord occidentale del Golfo del Tronchino. Si trova poco distante da Ha Long, città della provincia di Quang Ninh, nella parte settentrionale del Vietnam.

La baia è composta da circa 3.000 tra isole rocciose e di terra, dove, da anni, l’UNESCO ha inserito tra le meraviglie del mondo questo luogo di “eccezionale bellezza naturalistica”, per usare proprio parte della frase utilizzata dall’UNESCO per motivare la scelta.

Programmare una vacanza nella Baia di Halong significa ammirare innumerevoli cime frastagliate che paiono sorgere proprio dalle meravigliose acque color smeraldo. Una vacanza da queste parti significa immergersi nella tipica cultura vietnamita.

Non tutto il territorio è accessibile ai turisti. Circa un terzo, infatti, è stato inserito come area protetta e resa inaccessibile. L’obiettivo è naturalmente preservare la natura. Merita naturalmente visitarla poichè inserita anche nelle Nuove sette meraviglie della natura, un elenco realizzato grazie alla votazione di oltre 100 milioni di turisti nel 2011.
Pronti a scoprire cosa vedere a Halong Bay?

OneMag-logo
Link-uscita icona
  Viaggio nel meridione del Vietnam, Nha Trang e il suo splendido mare

Scoprire la Baia di Halong a bordo di uno Junk

Cosa vedere nella Baia di Halong, Junk, tipiche imbarcazioni in legno con le vele
Junk, tradizionale barca a vela in legno

Halong Bay è perfetta per essere scoperta con una crociera. Esistono tipologie per tutte le tasche, per ogni esigenza e per durata. Non sarà difficile trovarne una che vi soddisfi, indubbiamente.

LEGGI  L'isola di Cat Ba, il paradiso per gli amanti dello sport

L’esperienza assoluta è quella di salire a bordo di una Junk Boat, una tradizionale barca a vela interamente in legno che vi permetterà di osservare ogni singolo dettaglio. Generalmente con un numero ridotto di partecipanti, una crociera in Junk significa assaporare con calma e serenità ogni singolo dettaglio dell’insenatura ricca di isolette.

Nell’ultimo periodo le barchette tradizionali hanno lasciato spazio a navi sempre più grosse, ricche di servizi e di comfort ma utilizzando lo stesso nome.
Non fatevi trarre in inganno: la vera “junk” è piuttosto semplice e senza particolari comodità. Per altre esigenze vi suggeriamo invece di procedere verso una vera e propria crociera.

Prestate invece attenzione alle crociere ultra-low-cost. Nel 2011 una barca, con evidenti problemi di manutenzione e sicurezza, è affondata con la perdita di tutti i componenti del viaggio, 12 persone.
Da quell’anno nuove norme di sicurezza sono state introdotte ma, specie se volete muovervi di notte, alcuni operatori continuano a risparmiare sulla sicurezza.

Prestate particolare attenzione alle varie soste in mare, spesso pause per scendere dal battello e muoversi in kayak. In questo caso verificate la presenza di una guida, le correnti forti e variabili potrebbero mettervi in serie difficoltà.

OneMag-logo
Link-uscita icona
Ecco Phan Thiet e le sue meravigliose spiagge vietnamite

Cosa visitare alla Baia di Halong

Cosa vedere a Halong Bay, la Grotta della Sorpresa, Hang Sung Sot
La Grotta delle Sorpresa, la Hang Sung Sot

La baia è una delle principali escursioni se vi trovate ad Hanoi.

Posta a circa 150 km dalla capitale, Halong Bay si raggiunge partecipando sia a un tour organizzato o, più semplicemente, organizzandosi in maniera autonoma. Negli hotel della capitale del Vietnam troverete senza problemi qualche consiglio su come organizzarsi in proprio e nelle agenzie di viaggio tutte le opzioni per decidere verso un viaggio ‘total relax’ già organizzato.

LEGGI  Le isole segrete incantevoli ancora da scoprire

Il viaggio dura circa 3 ore ed è assolutamente consigliato trascorrere almeno una notte nella Baia. Il vostro arrivo sarà al molo di Bay Chay, da dove organizzarvi per tutte le attività da svolgere.

Una volta raggiunte le isolette non vi rimane altro che lasciarvi affascinare dal paesaggio e, se arrivati in autonomia, scegliere in quale modo spostarsi tra le isolette o prenotare una crociera. Bay Chay è ricca di tutte le informazioni, quindi non abbiate timore se non vi siete organizzati in precedenza.

Deciso come muoversi, fatevi accompagnare alla Grotta delle Sorpresa, la Hang Sung Sot, dove avrete modo di vedere una stalagmite venerata dai vietnamiti, da sempre per loro considerata simbolo della fertilità. Se amate il brivido provate ad affacciarvi dalle scogliere, alte anche 90 metri, che dominano l’intero paesaggio circostante.

Se invece avrete scelto un tour sicuramente sarete portati in uno dei tanti piccoli villaggi di pescatori, dove avrete modo di assaggiare la tipica cucina vietnamita preparata da esperte mani.

OneMag-logo
Link-uscita icona
  Alla scoperta di Huè, l’antica capitale vietnamita

L’isola di Cat Ba

Cosa vedere nella Baia di Ha Long, Isola di Cat Ba
Baia di Halong, Isola di Cat Ba

In qualsiasi modo avrete deciso di visitare la Baia di HaLong, imperdibile è l’isola più grande. Parliamo della Isola di Cat Ba, la vera tappa imperdibile e non solo per la meravigliosa acqua turchese che la ricorda.
Se non avete ancora scelto dove pernottare, l’isola propone alcuni hotel interessanti come rapporto qualità prezzo. Da vedere qui meritano sia il Parco Nazionale, che ricopre circa un terzo di tutto il territorio, sia le tante attrazioni connesse alla guerra del Vietnam.
Visitate l’Hospital Cave, un ospedale sotterraneo che era contemporaneamente anche un rifugio essendo a prova di bombardamenti.

LEGGI  Le città patrimonio UNESCO da visitare

Cat Ba è anche il punto di partenza per gli avventurieri che desiderano avvicinarsi e conoscere la baia di Halong.
Da qui potreste noleggiare un kayak oppure partecipare a un tour esplorativo delle grotte sull’isola o ancora percorrere i sentieri del Parco Nazionale.
Muoversi a Cat Ba è piuttosto intuitivo. L’assenza quasi totale di strade vi costringerà, infatti, a muovervi a piedi o nell’altrettanto comoda bicicletta. In entrambi i casi sarete certi di non perdervi proprio nulla.

Cat Ba ha anche le sue tre spiagge, perfette per nuotare e tranquille al mattino, prima dell’arrivo delle crociere. Tra maggio e settembre è anche possibile fare snorkeling intorno all’isola.

OneMag-logo
Link-uscita iconaVietnam, guida turistica ed informazioni

Quando visitare Halong Bay

Quando visitare Halong Bay in Vietnam

Il clima migliore ad Halong Bay lo troviamo da marzo a ottobre, periodo assolutamente consigliato per organizzare un viaggio.
Meglio evitare il periodo invernale quando invece è la nebbia ad essere la protagonista, sempre che non siate amanti di atmosfere quasi magiche ed idilliache.

Tuttavia non lasciatevi condizionare dal mese in cui vi trovate.
La Baia di Halong merita assolutamente una visita, qualsiasi mese dell’anno in cui vi trovate. E non escludete che anche nei mesi invernali potreste trovare meravigliose giornate di sole.

Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2020


 

Condividi su: