Guyana Britannica, il paradiso che non ti aspetti

Guyana britannica, il paradiso che non ti aspetti, con magnifiche attrazioni naturali e particolari città. Scopriamo la Guyana Britannica.

Guyana Britannica, il cuore paradisiaco del Sud America

Probabilmente è uno dei Paesi che non si mettono tra le destinazioni dei viaggi da fare assolutamente, ma visitandola si scopre che la Guyana è una meta sorprendente. Qualcuno la chiama terza Guyana, dopo Suriname e Guyana francese, o Guyana britannica, l’unico Paese del Sudamerica in cui si parla inglese.

Il territorio della Guyana Britannica

Il territorio è suddiviso in tre macroaree comprendenti la pianura costiera, dove sorgono la capitale Georgetown, Bartica, Mabaruma e New Amsterdam; gli altopiani con le città di Lethem e Paramakatoi; ed il Berbice-Corentyne, striscia di terra che si estende lungo il confine col Suriname, terminando a sud al confine con il Brasile. Qui si trova Linden.

La Guyana è un Paese indubbiamente povero, ma è altrettanto affascinante e ricco di attrazioni naturali. Anche la popolazione, accogliente ed affabile, è un valore aggiunto che aiuta a rendere l’atmosfera gioviale.

In Guyana la sensazione è sempre quella di trovarsi in un luogo assolutamente diverso dagli altri dell’America latina, qui persino la musica passa dai ritmi della salsa e del merengue a quelli del reggetton e del calypso.

Cosa vedere nella Guyana Britannica

Tra le attrazioni più rinomate del posto ci sono le cascate Kaietur, hot spot del Paese,  situate all’interno dell’omonimo Parco Nazionale. L’area è una porzione della foresta amazzonica che caratterizza una parte dei 210 mila chilometri quadrati di estensione nazionale, densi di natura esagerata.

Guyana Britannica, il paradiso che non ti aspetti

Le suggestive cascate Kaieteur hanno un salto di circa 250 metri di altezza e una portata d’acqua enorme. Sono considerate tra le più potenti del mondo, sono 5 volte più alte delle famosissime cascate del Niagara e si trovano in un contesto molto suggestivo e particolare di natura incontaminata.

Linden e l’isola di Gluck: alla scoperta della Guyana britannicaLinden e l’isola di Gluck: alla scoperta della Guyana britannica
Linden e l’isola di Gluck: alla scoperta della Guyana britannica per visitare la seconda città e l’isola disabitata nel fiume Essequibo. 

Continua a leggere


Alle cascate si accede con un breve volo aereo che parte dalla capitale ed, una volta arrivati, si gode di uno spettacolo affascinante, accompagnato dal fragore delle acque che sembra un inno di potenza. Sembra di trovarsi in un luogo incantato con le farfalle dalle ali blu e le rane dorate ad accrescere questa sensazione.

Affacciandosi sull’orlo della cascata si può ammirare il gigantesco muro d’acqua dal quale sbucano le rondini dal collare bianco. Un trionfo di flora e fauna che avvolge le cascate Kaieteur, rendendole un vero gioiello della Guyana, meta imperdibile anche se faticosa da raggiungere. 

Per concludere

Se non avete ancora scelto la destinazione del vostro prossimo viaggio, prendete sicuramente in considerazione la Guyana britannica per scoprire una dimensione diversa ed affascinante che si fa interprete del fascino old style inglese, mentre esplode nella spettacolare bellezza di una natura che non conosce ostacoli e travolge lo sguardo incantato di ogni visitatore che ha la buona idea di arrivare qui.

Scopri di più:

La ricchezza naturale e tradizionale della Guyana francese
Alla scoperta del PAG della Guyana francese

 

Condividi su: