Napoli, i luoghi poco conosciuti da non perdere

Napoli, i luoghi poco conosciuti da non perdere, destinazioni non-turistiche e non sempre aperte al pubblico. Tra le cose da vedere a Napoli segnaliamo il Chiostro dei Santi Marcellino e Festo, il Palazzo Donn'Anna, purtroppo non è aperto al pubblico, il Castello Aragonese noto anche come il Castello di Baia. Tra le cose da visitare a Napoli ricordiamo il complesso Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco in via dei Tribunali, il Palazzo della Borsa e il Palazzo dello Spagnolo. Ecco i luoghi poco conosciuti da vedere a Napoli.3 min


Napoli, i luoghi poco conosciuti da non perdere

Guida turistica dei posti meno
conosciuti di Napoli

icona-articoloNapoli. La terza città italiana è da sempre meta di un turismo vivace.
Napoli non è solo attrazioni e turismo, Napoli ha sempre qualcosa da regalare a chi la visita, una marcia in più.

In questo articolo abbiamo scelto le destinazioni non turistiche da prendere in considerazione, una piccola guida senza pretese per cercare di raccontare Napoli da una prospettiva differente.
Ideale se Napoli già la conosciamo, perfetta se invece volessimo visitare un volto meno conosciuto del capoluogo campano.

I posti meno conosciuti di Napoli

Il Chiostro dei Santi Marcellino e Festo

Tra i luoghi da scoprire a Napoli, la Chiesa del Monastero dei Santi Marcellino e Festo può essere perfetta per iniziare una esplorazione del capoluogo campano con le attrazioni meno note turisticamente.
Realizzata nel XVI secolo, l’edificio religioso nasce dall’unione di due monasteri femminili adiacenti.
Il suo interno è riccamente decorato con stucchi e affreschi colorati oltre a lavorazioni in legno intagliato.

Tranne che per occasioni speciali in cui vengono aperte le porte della chiesa, la Chiesa del Monastero dei Santi Marcellino è accessibile solo con prenotazione.
Parte del complesso è ora occupata dal Museo di Paleontologia. Accedendo quindi al Museo sarà possibile vedere il Chiostro rettangolare e la Fontana dei Delfini.

Museo di Paleontologia, Largo S. Marcellino, 10 Napoli  +39 081 253 7516

OneMag-logo
Le 10 città più eleganti d’Europa

Palazzo Donn’Anna

Cosa vedere a Napoli, il Palazzo Donn'Anna

Altra struttura da segnalare tra quelle meno turistiche di Napoli è il macchina fotografica Palazzo Donn’Anna, struttura non aperta al pubblico in quanto condominio privato.
Si erge nel cuore di Posillipo e il suo nome è legato a terribili leggende.

Una di queste racconta della regina Giovanna d’Angiò, all’epoca abitante del Palazzo, abituata a scegliere i suoi amanti tra i pescatori.
Ogni notte, al termine del momento di passione, ognuno veniva ammazzato gettato in mare da una delle finestre del Palazzo. Questi sfortunati, secondo leggenda, si aggirano ancora oggi tra le aree del Palazzo Donn’Anna.

Sono diverse comunque le leggende che riguardano questo posto meno conosciuto di Napoli.
In alcune occasioni le aree non abitate, grazie ad associazioni culturali, vengono aperte per una visita guidata.

Palazzo Donn’Anna, Largo Donn’Anna, Napoli +39 081 575 3808

Castello Aragonese, Baia

Cosa vedere a Napoli

Costruito alla fine del XV secolo dagli Aragonesi, il macchina fotografica Castello di Baia è arroccato su uno sperone roccioso a Bacoli, dopo Pozzuoli, a una trentina di Km da Napoli.

Nonostante sia perfettamente visibile, rientra i posti meno visitati della città e quindi da aggiungere alle destinazioni meno conosciute di Napoli.
Originariamente costruito per difesa, il castello ora ospita tesori archeologici locali rinvenuti nell’area vulcanica dei Campi Flegrei.
Il museo è aperto tutti i giorni tranne il lunedì dalle 9 alle 14.30 con ultimo ingresso alle ore 13.

Museo Archeologico dei Campi Flegrei, Via Castello, 39, Bacoli +39 081 523 3797

Chiesa del Purgatorio ad Arco

Costruito nel seicento, il complesso Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco sorge in via dei Tribunali, in pieno centro storico.
Oltre alla Chiesa, aperta nel 1616, trovano spazio il Museo dell’Opera Pia con dipinti e suppellettili liturgici. La Chiesa è realizzata su due livelli e nonostante la sua posizione, il suo interno è da pochi conosciuto e difficilmente inserito tra le attrazioni da visitare.

La chiesa, a livello stradale, contiene una serie di affascinanti opere d’arte legate alla morte, mentre l‘ipogeo sotterraneo era una volta un luogo di sepoltura per i poveri della città.
Se avete affrontato gli alti scalini per accedere alla Chiesa inferiore cercate il teschio di Lucia. Pare infatti che Lucia, una giovane sposta morta insieme a suo marito in un naufragio, riposi tra queste mura.

Purgatorio ad Arco, Via dei Tribunali, 39 Napoli +39 333 383 2561

OneMag-logo
Cosa vedere a Napoli: Spaccanapoli

Palazzo della Borsa

Cosa vedere a Napoli

L’edificio monumentale della macchina fotografica Camera di Commercio di Napoli fu costruito nel 1895 e ospitò la Borsa fino a quando fu trasferito a Milano nel 1992.
Stranamente, specie per il suo continuo passaggio, anche questo storico edificio rientra tra i posti meno conosciuti di Napoli.
La costruzione è composta da 4 piani ed è anticipata da una scalinata ai lati dei quali troviamo i leoni cavalcati da geni alati, realizzazione in bronzo.
Attualmente ospita gli uffici regionali della Camera di Commercio.

Palazzo dello Spagnolo

Risalente al 1738, il Palazzo dello Spagnolo fu progettato da Ferdinando Sanfelice ed è probabilmente l’esempio più importante dell’architettura civile barocca napoletana.

Da visitare  senza dubbio la straordinaria scalinata monumentale dell’edificio – i suoi cinque archi e la scala a due rampe erano presenti anche nei film Processo alla città e Giudizio universale.

Palazzo dello Spagnolo, Via Vergini, 19 Napoli +39 081 795 1111


 


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!