Condividi su:

Cosa vedere a Vitebsk, Bielorussia

Tutti gli articoli della Bielorussia

Cosa vedere a Vitebsk, mappa
© Apple Maps

icona-articolo

Nella parte orientale della Bielorussia troviamo Vitebsk, posta nelle vicinanze di due fiumi, il Vitsba e il Dvina. Nota come città degli artisti, a Vitebsk hanno vissuto tra gli altri Kazimir Severinovič Malevich e Yuri Pen.

La città è in particolar modo legata a Marc Chagal, il più importante pittore che la Bielorussia abbia mai avuto. Nato nel 1887 a Lëzna, comune della regione di Vitebsk, Chagall è oggi celebrato con monumenti e musei ma anche eventi, come il Festival Internazionale delle arti.

Con i suoi oltre 350.000 abitanti, Vitebsk si pone come quarta città principale della Bielorussia, posta a meno di 300 km dalla capitale, Minsk. La sua posizione geografica la pongono poco distante da Russia, Lettonia e Lituania.  La regione è prevalentemente agricola ma è anche specializzata in diversi settori industriali, tra qui la lavorazione del petrolio, il lino, le calzature e anche sull’elettronica di consumo.

Da qui partono anche i principali collegamenti con il resto dell’Europa, grazie all’importante snodo commerciale con Mosca e Kiev ma anche con altri capitali europee come Berlino e Londra.

Cenni storici

Cosa vedere a Vitebsk, veduta del centro storico

La storia della città ci riporta al 974 quando la principessa Olga di Kiev la fondò ufficialmente.

Il suo sviluppo arrivò a partire dal IX secolo quando si formò il Granducato di Russia, Lituania e Zhem Toy a cui si Vitebsk si aggregò. Dal XV secolo Vitebsk iniziò a essere strategicamente importante per il commercio, con scambi che oltre all’interno del Granducato si rivolgevano verso altri paesi europei. Nel secolo successivo Vitebks vide crescere in modo esponenziale l’architettura, periodo in cui vennero eretti fortezze, palazzi ma anche chiese ed edifici caratterizzati da meravigliosi affreschi.

Oggi Vitebsk è una città moderna le cui tradizioni culturali rimangono ben marcate.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopri la guida turistica completa della Bielorussia

Cosa vedere a Vitebsk

Il patrimonio storico e culturale di Vitebsk è ben rappresentato dalle sue innumerevoli attrazioni, principalmente poste nel centro cittadino.

Il Municipio

Cosa vedere a Vitebsk, Municipio

Realizzato nel 1175, il Municipio è indubbiamente da inserire ai primi posti tra le cose da vedere a Vitebsk.

Lo spettacolare edificio, caratterizzato da pareti chiare e da una torre dell’orologio, è stato realizzato in stile barocco e da diversi decenni è stato dismesso, a favore di una nuova struttura più moderna. Oggi è sede del Museo Regionale di Vitebks.

Museo Regionale di Vitebsk

All’interno del Museo Regionale possiamo trovare la storia di Vitebsk raccontata durante varie epoche.

Il museo è stato fondato agli inizi del XX secolo con le prime mostre tematiche organizzate, nel 1919. All’epoca le esposizioni trattavano già vari argomenti, dall’archeologia alla numismatica passando anche alle varie icone religiose. Nel 1924 la collezione si arricchì di ulteriori reperti, principalmente della prima guerra mondiale.

L’esposizione attuale raccoglie oltre 200 mila reperti di vari periodi storici con una ricca collezione permanente a cui si aggiungono varie mostre temporanee.

location_icon onemagCity Hall, vulica Lienina 36, Viciebsk, Belarus

OneMag-logo
Link-uscita icona  Lago Naroch, lo splendido bacino della Bielorussia

Casa-Museo di Ilya Repin

Cosa vedere a Vitebsk, Casa-Museo di Ilya Repin

Ilya Repin è stato un celebre pittore e sculture di origine russa, vissuto a cavallo tra il XIX e il XX secolo. L’artista scelse la città di Vitebsk come località di villeggiatura, soggiornando nella tenuta oggi adibita a museo, istituita a museo nel 1988. Oggi la Casa-Museo di Ilya Repin è una delle cose da vedere a Vitebsk per la storia e per gli oggetti personali appartenuti all’artista.

Nell’esposizione avremo modo di vedere lettere, libri, documenti, inseriti nell’arredamento originale del XX secolo e con alcuni cimeli della sua famiglia.

location_icon onemagKalinina street 22, Vitebsk, Bielorussia

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida all’imponente fortezza di Mir

Museo del Collezionismo Privato

Il Museo del Collezionismo Privato è un centro unico nel suo genere.

Istituito nel 1993, il Museo del Collezionismo Privato espone oggetti e collezioni donate da cittadini privati vissuti a Vitebsk. Durante i primi 20 anni di apertura il museo ha accumulato un totale complessivo di 7 mila cimeli, in particolar modo monete bizantine e medaglie antiche.

Nel 2012 il museo è stato restaurato, trasferendosi da un palazzo di due piani alla sua attuale sede. Ci sono voluti oltre 4 anni per dare vita al nuovo Museo del Collezionismo Privato, divenuto ad oggi uno dei più importanti centri museali della città.

L’esposizione è oggi divisa in tre macro aree, di tre differenti collezionisti e di tre tipologie ben distinte tra loro.

  • La prima area del museo è quella legata al collezionista Fedorovich, composta da armi e oggetti di natura bellica.
  • La seconda sezione è invece legata al fondatore del Museo Regionale di Vitebsk, Brodovsky, con una ricca esposizione di monete di epoche e aree diverse, da quelle dell’antica Roma sino alle più recenti della Russia.
  • Terza e ultima esposizione è del collezione Galkevich, dedicata agli oggetti e cimeli antichi dell’impero Bizantino, dell’antica Roma e dell’Egitto faraonico.

location_icon onemagFrunze Ave 13, Viciebsk, Belarus

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo Mogilev, l’antica città della Bielorussia

La Vitebsk di Marc Chagall

Cosa vedere a Vitebsk, Monumento Marc Chagall

Marc Chagall è stato senza dubbio il più celebre personaggio legato alla città di Vitebsk.
Nato a Lëzna, a circa 40 km di distanza verso sud-est al confine con la Russia da una famiglia ebraica nel 1887, Marc Chagall si trasferì con la propria famiglia nella Pokrovsakya Street di Vitebsk.

Oggi Marc Chagall è ricordato come il più importante artista bielorusso, apprezzato e ammirato in tutto il mondo, con tele e opere esposte in alcuni dei più importanti musei di tutti i continenti.
Scopriamo la Vitebsk di Marc Chagall

Casa-Museo di Marc Chagall

Istituita come museo nel 1997 per celebrare il 110° compleanno dell’artista, la Casa-Museo di Marc Chagall è situata nell’abitazione in cui il pittore trascorse gran parte dei propri anni di vita in Bielorussia, nel centro città di Vitebsk.

La struttura della Casa-Museo di Marc Chagall è stata completamente restaurata per celebrare l’inaugurazione del museo, cosi come anche il monumento dedicato all’artista situato nel cortile della casa.
La Casa-Museo di Marc Chagall è l’attrattiva culturale di maggiore rilievo a Vitebsk. All’interno della storica abitazione dell’artista troviamo gli arredi originali e i vari oggetti a lui appartenuti.

location_icon onemagvulica Pakroŭskaja 11, Viciebsk, Bielorussia

 

Chagall Art Center

Cosa vedere a Vitebsk, Chagall Art Center

Connesso come visita ideale dedicata al celebre pittore, il Chagall Art Center ospita invece circa 300 opere dell’artista.

Inaugurato nel 1992, l’esposizione conserva anche opere di un collezionista tedesco, Heintich Mendel, e materiale donato dalle nipoti dell’artista. Non solo dipinti, al Marc Chagall Art Center trovano spazio incisioni su legno e metallo, una collezione di litografie e una serie di tele e schizzi che l’artista realizzò durante i suoi primi anni di vita. Purtroppo, a causa del divieto imporsto dal governo sovietico, la Bielorussia non ha alcun dipinto conservato nel suo territorio.

Nel 2002 è stata inaugurata una biblioteca dedicata alla vita di Marc Chagall, con illustrazioni, prime pubblicazioni e opere autobiografiche dell’artista, provenienti da ogni parte del mondo. Il piano terra del centro è invece riservato a mostre temporanee.

location_icon onemagvulica Putna 2, Viciebsk, Bielorussia

OneMag-logo
Link-uscita icona  Ecco Gomel, la seconda città della Bielorussia

Le chiese di Vitebsk

Cattedrale dell’Assunzione

Cosa vedere a Vitebsk, Cattedrale dell'Assunzione

La Cattedrale dell’Assunzione di Vitebsk è il più caratteristico edifico religioso della città.
La prima costruzione della Cattedrale dell’Assunzione avvenne durante il XV secolo, tuttavia a causa di manutenzioni irregolari e di diversi incendi la struttura originale è andata persa. Il fedele e definitivo restauro dell’edifico avvenne durante i primi anni del secolo scorso.

La storia della Cattedrale dell’Assunzione

La Cattedrale sorge dove in precedenza, senza però che vi siano certezze assolute, era presente un tempio pagano realizzato ben 3 secoli prima. Certo è invece che l’attuale Cattedrale sia stata la prima chiesa cristiana, consacrata nel 1406 e intitolata alla Beata Vergine Maria.

L’edificio durante i secoli venne più volte distrutto e diverse volte ricostruito a causa di vari incendi. Il più importante incendio avvenne nel 1722, con la distruzione completa della struttura, rimasta senza interventi per un ventennio. I lavori iniziarono infatti solo nel 1743 e richiesero oltre 40 anni. Al termine, però, l’edificio risultò inadeguato essendo stato realizzato senza rispettare lo stile architettonico tipico degli edifici ortodossi. Fu quindi necessario un successivo intervento in cui vennero introdotti caratteristiche bizantine e classiciste, con alcuni dettagli barocchi.

Nel 1917 la Cattedrale venne definitivamente chiusa e, nel 1936, demolita per far posto a una fabbrica.  La sua ricostruzione venne decisa nel 1990 e solo agli inizi del 2000 i lavori vennero avviati, concludendosi nel 2010, anno in cui la nuova Cattedrale venne ufficialmente consacrata.

location_icon onemagCattedrale dell’Assunzione

 

Chiesa dell’Annunciazione

Guida di Vitebsk, Chiesa dell'Annunciazione

Situata nel pieno centro storico, sul lungo fiume, la Chiesa dell’Annunciazione è il più antico edificio religioso ancora esistente a Vitebsk. Costruita tra il X e il XIII secolo, la Chiesa dell’Annunciazione è stata realizzata da un gruppo di architetti balcanici, durante il periodo del Granducato di Lituania, uno dei regni più potenti dell’epoca.

La Chiesa dell’Annunciazione di Vitebsk ha visto nel corso dei secoli una serie di restauri, con anche alcune modifiche strutturali. Si presume che anche la Chiesa dell’Annunciazione, come per la precedente cattedrale, sia stata rivisitata per rispettare i canoni imposti dalla Chiesa Ortodossa.

location_icon onemagZamkovaya Ulitsa 1, Viciebsk, Bielorussia

 

Chiesa di Sant’Alessandro Nevskij

Cosa vedere a Vitebsk, Chiesa Sant'Alessandro

La Chiesa di Sant’Alessandro Nevsky è dedicata all’omonimo santo ortodosso, Aleksandr Nevskij, uno dei principi di Novgorod, Russia, idolatrato da tutti i credenti ortodossi per le sue gesta. Vissuto nel XIII secolo, Aleksandr Nevskij diventò eroe nazionale russo dopo aver combattuto in diverse battaglie per difendere il nord-ovest della Russia dalle invasioni tedesche e svedesi.

La storia legata alla Chiesa di Sant’Alessandro è direttamente collegata alla ricostruzionedella Cattedrale dell’Annunciazione. Nei primi anni ’90 i fedeli di Vitebsk non avevano un luogo dove pregare in città. Venne quindi realizzata una temporanea piccola chiesa in legno che aveva lo scopo di ospitare i fedeli durante i lavori di costruzione della nuova Cattedrale. I lavori, durati solo un anno, si svolsero dal 1992 al 1993, venendo subito consacrata e diventando la sede della diocesi ortodossa di Vitebsk.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Brest, la città di confine della Bielorussia

Come raggiungere Vitebsk

Come raggiungere Vitebsk

A una decina di km dal centro urbano troviamo il piccolo aereoporto di Vitebsk, principalmente utilizzato per connettere la città con alcune località del nord-est europeo durante la stagione estiva.

L’alternativa più pratica è raggiungere Minsk, la capitale della Bielorussia, ben connessa con i principali scali aeroportuali italiani e recarsi a Vitebsk in treno. Per raggiungere Vitebsk in treno da Minsk sono necessarie 3 o 5 ore, a seconda della tipologia di treno che si sceglie.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida di Minsk, la capitale della Bielorussia

Il clima di Vitebsk

Clima di Vitebsk

Il periodo migliore per visitare Vitebsk è sicuramente l’estate. Il clima è di tipo continentale, caratterizzato da inverni rigidi ed estati miti.

Da novembre a marzo le temperature raggiungono spesso i -15 gradi centigradi, a causa delle correnti polari provenienti dalla Siberia.  Da maggio ad agosto le temperature sono piacevoli e adatte per visitare Vitebsk, con massime medie attorno ai 25 gradi centigradi.

Immagine in evidenza: @Milena Posteeva / Flickr

Ultimo aggiornamento 24 marzo 2021


 

Condividi su: