Guida di Oranjestad, la capitale di Aruba

La guida della capitale di Aruba, Oranjestad, uno dei porti di attracco per navi da crociera più sfruttati nei Caraibi. Tra le cose da vedere ad Oranjestad segnaliamo le acque blu di Eagle Beach, la spiaggia cittadina pronta a regalarvi momenti di relax uniti ai piaceri della vita, e la Druif Beach, una spiaggia di oltre 11 km. Tra le cose da visitare ad Oranjestad dell'isola di Aruba ricordiamo il Museo archeologico situato nel Palazzo Ecury e il Museo della numismatica. Tra le attrazioni di Oranjestad, inoltre, annoveriamo la Fortezza Zoutman, il Municipio di Aruba, il Parco Nazionale Arikok, la Fattoria degli Struzzi e la Fattoria delle Farfalle. Ecco cosa vedere nella capitale di Aruba, Oranjestad.

La guida della capitale di
Aruba, Oranjestad

icona-articolo

Posta a nord del Venezuela, l’isola di Aruba è nota per le sue meravigliose spiagge. La sua capitale, Oranjestad, è uno dei porti di attracco per navi da crociera più sfruttati nei Caraibi, grazie ad un paesaggio imperdibile ma anche alla sua sicurezza. La sua posizione, in quello che è l’estremo sud dei Caraibi, pone Aruba come meta difficilmente toccata da uragani, rendendola quindi perfetta per una vacanza di assoluto relax.

Oranjestad è una città relativamente recente. Le prime pietre vennero poste nel 1796 con la realizzazione della fortezza Zoutman, ancora oggi una delle prime cose da vedere a Oranjestad e al cui interno trova sede il Museo Arubano, il luogo perfetto per conoscere le origini del popolo di Aruba.
Dopo la sua costruzione, i primi insediamenti abitativi partivano proprio dal forte come sede per le prime abitazioni. Oggi la città di Oranjestad è la più importante di Aruba e giustamente eletta a capitale.

Cosa vedere a Oranjestad

Queen Wilhelmina Park
Queen Wilhelmina Park

Al vostro arrivo la prima cosa che noterete saranno sicuramente le piccole casette colorate, uno degli emblemi della capitale di Aruba.
Per scoprire la città si potrà prendere come punto di riferimento uno dei polmoni verdi cittadini, il Queen Wilhelmina Park, intitolato alla regina olandese che più di tutti ha saputo influenzare lo sviluppo della città. E che gli abitanti le siano ancora oggi grati è dimostrato anche dalla presenza di un monumento proprio nel centro del parco.
Scopriamo cosa vedere a Oranjestad.

Le spiagge

Eagle Beach di Oranjestad
Eagle Beach di Oranjestad

Indubbiamente una delle attrazioni principali di tutta Aruba, capitale compresa, sono le sue spiagge. In molti le definiscono tra le più belle spiagge del mondo.
Ad Oranjestad vale la pena rilassarsi davanti alle acque blu di Eagle Beach, la spiaggia cittadina pronta a regalarvi momenti di relax uniti ai piaceri della vita.
Regalatevi una pausa dal mare e dal sole in uno dei tanti ristoranti posti lungo la spiaggia, avrete modo sia di scegliere un veloce spuntino o di pranzare con i piatti tipici di Aruba, in particolar modo pesce e crostacei.
Ma è anche il luogo dove ammirare le tartarughe che si fanno strada verso l’Oceano.

Ma tra le spiagge di Oranjestad da visitare merita un cenno anche la Druif Beach, una spiaggia di oltre 11 km caratterizzata da acque dolci e rilassanti. Grazie ad una struttura di primissimo livello viene spesso utilizzata dai tanti hotel della zona, che l’adornano di sedie ed ombrelloni. Tuttavia la Druif Beach è una spiaggia pubblica, anche se le aree più interessanti sono sotto la gestione dei resort che qua vi si affacciano.

I musei di Oranjestad

La capitale di Aruba è in grado anche di regalare emozioni culturali nei suoi diversi musei cittadini.

– Museo Archeologico

Museo Archeologico di Aruba

Tra le cose da vedere a Oranjestad, il Museo Archeologico merita una visita per scoprire la storia locale dell’isola, dall’arrivo dei primi coloni fino ai giorni nostri. Con oltre 10.000 reperti, vi sarà illustrato l’intero percorso di crescita degli arubiani. Avrete modo di conoscere usi e costumi di un popolo ancora oggi decisamente poco conosciuto.
L’esposizione è suddivisa in due parti.

  • La prima sezione è chiamata Past in the Present ed è l’esposizione permanente, quella che offre una panoramica su tutte le collezioni sempre esposte, con una veloce panoramica anche sulla fondazione del museo stesso.
  • La sezione Home Life conserva invece alcuni cimeli storici, tra cui vasi in ceramica e altri reperti il cui valore è inestimabile

La storia dell’isola è invece raccontata attraverso una mostra interattiva che racconta gli albori della civiltà dell’isola di Aruba, dai primi colonizzatori che la esplorarono fino alla storia recente.
Non perdetevi inoltre la struttura che ospita il Museo, il Palazzo Ecury, intitolato a Boy Ecury, un eroe di guerra che ha preso parte al movimento di resistenza olandese nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Da non perdere anche il Museo della numismatica, una preziosa collezione di banconote e monete, oltre 30000 reperti di provenienza internazionale.

Fortezza Zoutman

Fortezza Zoutman

Già citato nell’introduzione, il Forte Zoutman è stato realizzato nel 1798 come avamposto difensivo da pirati ed eserciti nemici.
Nel tempo la fortezza, oggi una delle prime cose da vedere a Oranjestad, è diventata sede del governo, sede della polizia, carcere, tribunale e ufficio postale. Oggi è sede del Museo di Aruba, che racconta le tradizioni dell’isola caraibica.
Nel complesso merita essere osservata la Torre di Guglielmo II, aggiunta in un secondo momento nel 1868 e utilizzata come faro fino al 1963.

Municipio di Aruba

Palazzo Municipale di Aruba

Uno dei simboli di Oranjestad è il Palazzo Municipale, uno raffinato edificio dalla facciata bianca e verde.
La sua costruzione risale al 1922 da un fisico originario di Aruba, che ne rimase proprietario fino al 1984, anno in cui venne ceduta allo Stato di Aruba e ristrutturata. Oggi è la sede comunale dove vengono celebrati i matrimoni.
Al suo esterno merita attenzione il contrasto del colore e la facciata, ricca di dettagli da ammirare con cura.
Se ne avete occasione visitatelo di sera, quando è completamente illuminato.

Parco Nazionale Arikok

Una buona parte del territorio di Aruba, circa il 20%, è composto dal Parco Nazionale Arirok, situato nelle vicinanze della capitale. Al suo interno troviamo diverse specie animali e vegetali ed è una delle mete più popolari tra le cose da vedere a Oranjestad.
La peculiarità principale del Parco sono le sue grotte, ognuna caratterizzata da una singolare storia. La più frequentata è anche la più romantica, l’Huliba ma meglio conosciuta come il Tunnel dell’Amore.
Ma non solo grotte all’interno dell’Arirok: trascorrete una giornata all’aria aperta ammirando varie incisioni rupestri indiane o panorami realizzati dalla formazione di lava, senza perdere attenzione alle baie che tutt’intorno si aprono davanti al vostro sguardo.
Non perdetevi inoltre la cima più alta di Aruba, il Monte Jamanota, posto proprio all’interno dei confini del Parco.

Monte Hooiberg

Oranjestad, Monte Hooiberg

Sempre in tema di attrazioni naturali di Oranjestad, non perdetevi il Monte Hooiberg, un piccolo colle posto nel centro di Aruba e dalla cui cima è possibile ammirare completamente l’intero territorio. Per raggiungere la cima, circa 165 metri, occorrerà percorrere ben 550 gradini, fatica dalla quale uscirete vincitori scattando una delle immancabili foto ricordo dell’impresa.
Tra le attività da fare a Oranjestad, una delle immancabili è proprio una escursione nei sentieri del Monte Hooiberg dove poter anche ammirare le tante piante che caratterizzano il territorio.
Per raggiungerlo occorre prenotare un taxi: nessun mezzo pubblico, infatti, collega il monte con il centro urbano.

Le altre attrazioni di Oranjestad

Le attrazioni di Oranjesta

Tra le altre cose da non perdere a Oranjestad segnaliamo la cattedrale di Sant’Anna, costruita alla fine del XVIII secolo e uno degli edifici più importanti della capitale di Aruba.
Tra i monumenti da non perdere troviamo anche uno dei simboli cittadini, la statua di Simon Bolivar.
Ancora a tema religioso la chiesa di San Francesco d’Assisi è tra le attrazioni di culto più interessanti grazie ad una dimensione piuttosto ridotta e una colorazione decisamente insolita, un giallo intenso. Al suo interno è da ammirare l’altare valorizzato da una decorazione scultorea.

Se viaggiate in famiglia inserite una breve escursione alla Fattoria delle Farfalle, un piccolo giardino botanico dove al suo interno vivono e si riproducono rare specie di farfalle. Una passeggiata in questa fattoria è una esperienza da provare, soprattutto per vedere le farfalle che, noncuranti dell’uomo, volteggiano e atterrano su tutti gli ospiti in visita.
Tra le cose da non perdere a Oranjestad, in special modo se siete accompagnati da bimbi, anche la Fattoria degli Struzzi dove avrete modo di ammirarli da vicino e anche dare loro da mangiare.

Quando andare a Oranjestad

Oranjestad, tramonto

Il clima di Oranjestad, come per tutta l’isola di Aruba, è di tipo tropicale, con temperature che si assestano tra i 29 ed i 31°C diurni ed i 24°C nelle fasce serali.
La stagione della pioggia, da Ottobre a Dicembre, è comunque relativamente tranquilla e non deve assolutamente scoraggiare.
Il periodo migliore per visitare Oranjestad e l’isola di Aruba è quella che inizia a Febbraio e termina a Maggio, mentre negli altri mesi il clima è leggermente più afoso. Di fatto, tranne i 3 mesi delle piogge di Ottobre e Dicembre, che nonostante tutto non debbano rappresentare un ostacolo, Oranjestad può essere visitato in ogni mese dell’anno.

Condividi su: