Guida di Mersin, la costa sudorientale della Turchia

Guida di Mersin, la costa sudorientale della Turchia


Condividi su:

Cosa vedere a Mersin,
la località mediterranea della Turchia

Tutti gli articoli della Turchia
Cosa vedere a Mersin, mappa
© Apple Maps

icona-articoloLungo la costa mediterranea della Turchia, nell’area orientale del paese, troviamo la città di Mersin, tra i principali centri urbani dell’Anatolia Meridionale. Capoluogo dell’omonima provincia, Mersin è popolata da quasi 1 milione di residenti e vanta un lungo litorale dalla sabbia dorata, da cui si può godere di una delle migliore acque per la balneazione nel Mediterraneo. Mersin è caratterizzata da acque a tratti quasi turchesi, tra le più pulite del Mediterraneo e, soprattutto, tra le più apprezzate a livello turistico in Turchia.

La città vanta inoltre una lunga storia con diverse culture mescolate tra loro ed edifici che raccontano il ricco passato della località. A Mersin, tra i tanti personaggi, è nato San Paolo, a cui è dedicata anche la Cattedrale della città. Scopriamo cosa vedere a Mersin.

 

Cosa vedere a Mersin

Casa Museo di Atatürk

Iniziamo a scoprire cosa vedere a Mersin dalla Casa Museo di Atatürk, situata nel cuore della città. Costruita nel 1897 dal consigliere tedesco Herr Christman, per celebrare le proprie nozze, l’edificio è ampio circa 150 mq e a partire dal 1976 è stato svuotato interamente, fino al 1992, quando venne deciso dal comitato municipale di adibirlo a complesso museale dedicato a Mustafa Kemal Atatürk, primo presidente della Turchia.

Il museo ospita al suo interno numerose fotografie e cimeli inerenti all personaggio pubblico, con decine di oggetti legati alla sua vita privata e politica.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Visitare Istanbul, l’affascinante città divisa dal Bosforo

Castello di Mamure

Cosa vedere a Mersin, Castello di Mamure
Mersin, Castello di Mamure

Merita sicuramente visitare il Castello di Mamure, uno dei principali edifici storici conservati in città. Il Castello di Mamure è caratterizzato da una spessa cinta muraria che lo contorna, storicamente utilizzata per placare le invasioni nemiche provenienti dalla costa. L’imponente maniero conserva 39 torri, lungo la cinta muraria, e una moschea, situata all’interno del complesso.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Belek, guida alla lussuosa località balneare della Turchia

Grotte del Paradiso e dell’Inferno

Proseguiamo il nostro viaggio tra le cose da vedere a Mersin con le Grotte del Paradiso e dell’Inferno, situate a circa 50 km verso sud dalla città.

Siamo nel comune di Narlikuyu, dove le Grotte del Paradiso e dell’Inferno sono una delle principali cose da vedere a Mersin per via della peculiare morfologia, che ha reso molte aree sono fisicamente inaccessibili.
Nel passato le Grotte del Paradiso e dell’Inferno erano uno dei principali luoghi in cui i criminali venivano gettati e lasciati a morire in carestia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Èfeso, il fascino e la storia della Turchia

La Cattedrale di San Paolo

Cosa vedere a Mersin, Cattedrale di San Paolo
Mersin, Cattedrale di San Paolo

Nel cuore della città troviamo la Cattedrale di San Paolo, tra le più storiche situate in Turchia, in quanto costruita nel XII secolo.
La struttura della Cattedrale di San Paolo è caratterizzata da alte e possenti pareti, coronate da ampie vetrate colorate.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Turchia, alla scoperta dei migliori alimenti da street food

Viransehir

Proseguiamo con una delle più importanti cose da vedere a Mersin, il Viransehir, situato a circa 12 km dalla città. Siamo nel sito di un’antica città, nota come Soli Pompeiopolis, primo centro urbano fondato nell’attuale distretto di Mersin.

Viransehir pare risalire al I millennio a.C., anche se con certezza sappiamo che, a causa di un violento terremoto, è stata quasi totalmente distrutta nel 6° secolo a.C. Il terremoto distrusse 159 delle 200 colonne che sorreggevano un’imponente edificio municipale, le rimanenti 41 colonne oggi sono la principale attrazione del sito archeologico. Il sito di Viransehir è una delle più importanti attrazioni di epoca antica in Turchia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Patara, la meravigliosa spiaggia della Costa Turchese

Grotta dei sette dormienti

Considerato luogo sacro per i credi cristiani e musulmani, la Grotta dei sette dormienti è celebre per la sua leggenda. Si dice, infatti, che nel 250 uno dei sovrani della vicina città di Tarso avvertì 7 giovani che, avendo deciso di venerare un solo Dio, sarebbero stati puniti. A seguito dell’avvertimento, i 7 giovani fuggirono e, sempre secondo la leggenda, si nascosero in questa grossa per oltre 3 secoli.

La Grotta dei sette dormienti viene celebrata dal credo cristiano ogni 7 Luglio (7/7), per quanto riguarda invece la religione musulmana non vi è una data precisa per le celebrazioni, pertanto viene frequentata sempre durante l’anno.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Pamukkale, le spettacolari terme della Turchia

Moschea Mugdat

Cosa vedere a Mersin, la Moschea Mugdat
Mersin, la Moschea Mugdat

Concludiamo il nostro viaggio attraverso le cose da vedere a Mersin nella Moschea Mugdat, situata nell’area settentrionale di Mersin.

La costruzione della moschea è relativamente recente, 1988, e ci vollero 10 anni per completarla, venendo quindi ufficialmente inaugurata nel 1998.
La Moschea Mugdat ricopre un’area complessiva di 7900 mq e può ospitare fino a 5500 fedeli.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Visitare Istanbul, l’affascinante città divisa dal Bosforo

Quando visitare Mersin

Cosa vedere a Mersin, veduta panoramicaIl periodo migliore per visitare Mersin è durante la stagione estiva, nel dettaglio i mesi più consigliati sono Giugno e Settembre.Durante l’altissima stagione (Luglio/Agosto) Mersin si affolla notevolmente, tanto da rendere difficoltoso la visita, anche perché le attrazioni ottengono i maggiori picchi di traffico turistico e i litorali sono affollati.

È sconsigliato visitare Mersin durante la stagione invernale, poiché le temperature possono crollare anche sotto lo zero nei mesi di Gennaio e Febbraio.
Se si esclude la balneazione, le mezze stagioni sono un’alternativa ottima per visitare Mersin, in quanto le temperature sono miti, le precipitazioni scarse e il clima in generale è secco.

Come raggiungere Mersin dall’Italia

Cosa vedere a Mersin, veduta
© Flickr – Ph. Justin van Dyke

Per raggiungere Mersin dall’Italia è necessario fare almeno uno scalo.
Dai principali aeroporti italiani ci si deve recare all’Aeroporto Internazionale Sabiha Gökçen, situato a circa 35 km verso sud da Istanbul.

Una volta raggiunta la città della Turchia è possibile prendere un volo diretto per Adana, quinta città per popolazione del paese e capoluogo dell’omonima provincia. Da Adana poi, usciti dall’aeroporto, ci si reca nella stazione dei treni, dove circa ogni ora partono treni diretti che raggiungono Mersin in 60 minuti.

Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2021


 

Condividi su: