Guida di Amman, la capitale della Giordania

Guida di Amman, la capitale della Giordania, le civiltà millenarie in una cornice di bellezza storica ed affascinante. Ecco Amman, la capitale della Giordania.

Scopriamo Amman

Testimonianze preziose di civiltà millenarie racchiuse nella cornice di una città in continua evoluzione: Amman, capitale del regno hashemita di Giordania. Sono numerosi i resti storici che qui si trovano e richiamano culture antiche regalando frammenti di una bellezza coniugata al passato ma comunque affascinante.

Cosa vedere ad Amman

Cosa visitare ad Amman, il Teatro Romano

Scegliendo di visitare la città, tra i luoghi imperdibili c’è sicuramente la cittadella di Amman che conserva resti di epoca romana, bizantina ed islamica. Qui si trova il Tempio di Ercole, edificato nel 166 dopo Cristo. Oggi rimangono solo quattro colonne a testimoniare l’imponenza di questa costruzione che ospitava una statua di marmo alta quasi 10 metri, secondo le fonti tramandate.

Nel Museo archeologico giordano è possibile ammirare una collezione di antichità recuperate sul territorio nazionale, mentre soffermandosi nell’esplorazione delle rovine si può percepire il fascino di questa antica città romana. 

Proprio il Teatro romano è il monumento più importante di Amman e testimonia ancora la grandezza di un’epoca grandiosa. Esso fu edificato durante il regno di Antonino Pio, tra  il 138 ed il 161 dopo Cristo, ed è situato alle spalle dell’antico foro. Il Teatro poteva ospitare sino a seimila persone accomodate in tre settori: il primo dedicato ai nobili, il secondo ai militari ed il terzo, e più alto, al popolo. Nella nicchia più alta era alloggiata una statua della dea Atena, che oggi è conservata al Museo archeologico.

Viaggio ad Amman

Cosa visitare ad Amman, Nymphaeum

Accanto al teatro, che oggi è utilizzato per numerosi spettacoli, si trova un museo della cultura popolare nel quale sono visibili oggetti ed abiti tradizionali ed una piccola collezione di mosaici rinvenuti nelle aree circostanti.

Poco distante si trova l’Odeon, un teatro con circa cinquecento posti risalente alla stessa epoca e caratterizzato da una copertura in legno. Accanto si può ammirare il Nymphaeum, edificio sacro dedicato ad una ninfa che ospitava una piscina di seicento metri quadrati, profonda ben tre metri e sempre piena d’acqua. Dal Ninfeo si arriva alla Moschea Al Hussein ed all’area circostante che è considerata il cuore moderno della città. L’edificio di culto fu costruito sui resti di un’altra moschea nel 1924, interamente in stile ottomano. 

Tra la Moschea e la Cittadella si trova il pittoresco suq d’oro di Amman, zeppo di souvenir, bracciali in oro e monete irachene incise con l’effige di Saddam Hussein. Altra meta imperdibile è la Torre di Guardia di Amman, mentre Rainbow Street rimane il luogo perfetto per le passeggiate in una dimensione più moderna con locali molto accorsati.

Cosa visitare in Corea del SudCosa occorre sapere della Corea del Sud
Cosa occorre sapere della Corea del Sud, lo stato asiatico confinante unicamente con la Corea del Nord.

Le escursioni da Amman

Amman racchiude nel suo fascino e nella sua storia buona parte delle ricchezze della Giordania, ma per scoprire ancor più elementi del carattere del Paese, è utile fare delle escursioni nei dintorni e catturare l’unicità dei luoghi.

I siti romani e bibilici, adagiati sulle colline che guardano il Mar Morto, rappresentano un’ottima meta così come Petra con le dune di sabbia del Wadi Rum. Per un’escursione più avventurosa si può optare per i castelli del deserto o percorrere la leggendaria strada dei re.

Jerash è un antico borgo romano caratterizzato dalle rovine di numerose costruzioni come l’Arco di Adriano, realizzato in occasione di una visita dell’imperatore, l’Ippodromo, la Piazza ovale, circondata da 160 colonne ioniche. 

Madaba, a 45 minuti di distanza da Amman, è detta la città dei mosaici per i suoi capolavori di arte bizantina visibili, in buona parte, presso il Parco archeologico. Nella Chiesa di San Giorgio, in particolare, è possibile ammirare una mappa della Palestina e del delta del Nilo, realizzata a mosaico.

Mistero e bellezza si fondono per diventare l’essenza di un viaggio rivelatore, tra il folklore dei suq ed il fascino della storia, un cammino di conoscenza e di incredibile seduzione.

Scopri di più:

Le località più romantiche in Cina
Idee per escursioni nei deserti

 

Condividi su: